Giovedì 21 Febbraio 2019 | 13:23

NEWS DALLA SEZIONE

A ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
l'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
Il caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
A Mesagne
Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

Rapinò bar con mazza da baseball, rintracciato 19enne

 
Lotta alla droga
Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

Carovigno, "spiaggiati" a Punta Penna Grossa 14 kg di marijuana

 
Il caso
Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

Brindisi, migrante aggredito dal branco per rubargli pochi spiccioli

 
Nel Brindisino
Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

Cisternino: era ricercato da 7 anni per droga, arrestato nella notte 39enne

 
Coppa Italia 2019
Basket, il Brindisi vola in finale: battuto il Sassari 86-87

Basket, il Brindisi vola in finale per i Final Eight: battuto Sassari 86-87

 
Ai domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
Provoca il cancro
Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

Al Perrino in anatomia patologica è allarme formaldeide

 
Sulla via di San Vito
Brindisi, cc scoprono casolare con 50 africani tra droga e degrado, un arresto

Brindisi, scoperti 50 africani in casolare tra droga e degrado: un arresto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiA ceglie messapica
Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

Incendiarono 5 auto e il prospetto di un palazzo nel Brindisino: catturato uno dei responsabili

 
TarantoArrestato pregiudicato
Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

Litiga con i genitori, polizia trova in camera una pistola

 
FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
LecceNel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
PotenzaL'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
BariPremiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
BatLa denuncia
Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

 
Materail Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 

Acquisite le foto chiedeva tra i 200 e i 300 euro

Estorsioni, foto hard su internet
arrestato 33 enne nel Brindisino

«Se non paghi, tuo maritovedrà le tue foto nuda»

BRINDISI - Per estorsioni a sfondo sessuale i carabinieri hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Brindisi nei riguardi di Santo Calò, 33enne di Torre Santa Susanna (Brindisi). L’uomo avrebbe ricattato alcune donne chiedendo loro denaro e minacciandole di pubblicare foto intime sul web.

Sette delle estorsioni contestate sono consumate, tre tentate. Ci sono poi ipotesi di truffa e violenza privata, tutto riferito a un arco temporale che va dall’ottobre 2017 al febbraio 2018. Le vittime sarebbero dieci donne residenti in varie regioni del territorio nazionale: Veneto, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Sardegna e Puglia.

Sui social network l’uomo avrebbe celato la propria identità utilizzando il nome «Emanuele», si sarebbe presentato come un bancario, single. Le somme di denaro richieste, una volta acquisite le foto, variavano tra i 200 e i 300 euro. Le minacce alle donne, di età compresa tra i 23 e i 48 anni, sarebbero state sempre quelle di diffondere e pubblicare in rete le foto anche sui siti di escort. Le somme di denaro, provento di estorsione, sono confluite su una carta postepay di una ex fidanzata dell’arrestato, estranea alla vicenda, che ne ha consentito l’uso.

L’esame delle ricariche relative alla carta postepay ha consentito l’individuazione di tutte le presunte vittime delle estorsioni. Tre tentativi di estorsione non si sono concretizzati poiché le donne si sono sottratte al ricatto: una di esse si è recata dai carabinieri. Il 33enne avrebbe anche truffato alcune persone simulando su internet la vendita di cuccioli, ma non presentandosi all’appuntamento per la consegna una volta incassato il corrispettivo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400