Lunedì 22 Ottobre 2018 | 01:46

NEWS DALLA SEZIONE

Davanti alla chiese
Bisceglie, spacciano 50 euro falseper le piantine dei malati di tumore

Bisceglie, spacciano 50 euro false per le piante dei ma...

 
Il prodigio
Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegico

Mons. Dimiccoli, il miracolo fu valido: curò paraplegic...

 
Presi dalla Polizia
Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in sala giochi

Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in s...

 
la tragedia di Andria
Scontro treni, il gup chiama in causail Ministero e la Ferrotramviaria

Scontro treni, gup chiama in causa il Ministero e la Fe...

 
Il caso
Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito in tilt

Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito...

 
Il convegno
Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurezza a Canosa

Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurez...

 
Il bilancio
Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

 
La strage
Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

 
Ad Andria
Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Mur...

 
Il caso
Domenica con beffa, chiuso il castello di Trani: «Famiglie state a casa»

Chiuso castello di Trani di domenica: «Famiglie a casa»

 
Sulla Corato-Altamura
Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salv...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

La denuncia

Barletta, nell'ex scalo merci
incuria e malaffare

Barletta, nell'ex scalo merciincuria e malaffare

GIUSEPPE DIMICCOLI

BARLETTA - Una situazione di incredibile degrado nel pieno centro della città. La Gazzetta ritorna per l’ennesima volta denunciando quanto avviene, alla luce del sole e delle stelle, nell’ex scalo merci della stazione di Barletta. In pratica a tutte le ore. Un vero e proprio luogo «terra di nessuno» - anzi di molti - dove è possibile fare di tutto. Una problematica per la quale nessuno tra Comune e Ferrovie dello Stato trova una soluzione efficace. Solo qualche giorno fa vi è stato l’ennesimo intervento delle Forze dell’Ordine che hanno allontanato i soliti noti che vi bivaccano. Dopo poche ore sono tornati come se niente fosse successo.

Lo scorso mese di maggio il Comune di Barletta «in «particolare Servizi Sociali e la Polizia Locale» era intervenuto a supporto di una operazione della Polizia Ferroviaria nell’ex scalo merci della stazione di Barletta coinvolgendo anche la Caritas. Risultato? Zero.

Purtroppo, però, questi interventi servono a ben poco, anzi forse a nulla, se non si riesce a rendere invalicabile la zona. I residenti della zona sono esasperati e invocano interventi risolutivi.

«Assistiamo a scene pazzesche dai nostri balconi - ha riferito una signora -. Purtroppo non siamo più liberi di affacciarci. Ogni giorno avvengono scene di ordinaria follia. Tutto senza un minimo di decenza: fanno i bisogni, si lavano con taniche di acqua, cucinano, fanno sesso e tante altre cose losche. Vediamo entrare auto e gente molto poco raccomandabile».

Insomma una situazione assolutamente fuori controllo che necessita di un impegno costante. Perchè non iniziare a regolamentare l’accesso a quell’area? Chi ha la responsabilità? Sulla porta di ferro ci sono almeno una decina di lucchetti? Comune e Ferrovie dello Stato possono sedersi ad un tavolo e impegnarsi seriamente per questa situazione?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400