Venerdì 19 Ottobre 2018 | 19:15

NEWS DALLA SEZIONE

Presi dalla Polizia
Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in sala giochi

Andria, in cella due rapinatori: pestarono cliente in s...

 
la tragedia di Andria
Scontro treni, il gup chiama in causail Ministero e la Ferrotramviaria

Scontro treni, gup chiama in causa il Ministero e la Fe...

 
Il caso
Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito in tilt

Barletta, cantieri «a sorpresa» e il traffico va subito...

 
Il convegno
Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurezza a Canosa

Bat? Territorio fragile, ma lo Stato c'è: focus sicurez...

 
Il bilancio
Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

Vendemmia: un'ottima annata, +20% rispetto al 2017

 
La strage
Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

Cani morti in strada a Trani, mistero irrisolto

 
Ad Andria
Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Murgia

Sequestrate costruzioni abusive nel Parco Nazionale Mur...

 
Il caso
Domenica con beffa, chiuso il castello di Trani: «Famiglie state a casa»

Chiuso castello di Trani di domenica: «Famiglie a casa»

 
Sulla Corato-Altamura
Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salvi per miracolo

Furgone si ribalta a causa di cinghiali: ambulanti salv...

 
Dalla Polizia
Barletta, cede dose si marijuana: arrestato per spaccio un 18enne

Barletta, cede dose si marijuana: arrestato per spaccio...

 
Operazione dei Cc
Minervino, ex badante rubava soldi e gioielli a due anziani: arrestata insieme ad altri due

Minervino, ex badante rubava soldi e gioielli a due anz...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

frode fiscale

Imprenditore barlettano «evasore»
sequestrati beni per quasi 4 milioni

Guardia di Finanza

TRANI - Due immobili, l’intero capitale di due società con sede a Milano e Barletta, entrambe operanti nel settore della vendita di materiale in plastica, numerosi conti correnti e altri rapporti bancari: sono i beni per un valore di 3,6 milioni di euro sequestrati dalla Guardia di finanza, su disposizione del gip di Trani, a un imprenditore di Barletta. La somma è pari alla frode fiscale contestata.
Dalle indagini è emersa l’emissione di fatture per operazioni inesistenti, fra il 2010 e il 2013, al fine di evadere l’Iva. Le fatture erano emesse da società fittizie, «cartiere», sparse su tutto il territorio nazionale. In questo modo, inoltre, l'imprenditore era in grado di offrire sul mercato prodotti a prezzi concorrenziali, con un effetto distorsivo nei confronti degli altri operatori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400