Sabato 20 Aprile 2019 | 08:31

NEWS DALLA SEZIONE

È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

 
LecceLa decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

Incursione notturna

Minervino, vandali in azione
devastato l’ex cinema Moderno

Porte forzate, poltroncine nuove divelte e bruciate, rivestimenti strappati, estintori divelti

Minervino, vandali in azionedevastato l’ex cinema Moderno

di ROSALBA MATARRESE

MINERVINO - Ammonterebbero a circa ventimila euro i danni procurati all’ex Cinema moderno da una incursione avvenuta nella notte ad opera di vandali. Un episodio davvero increscioso e sconcertante quello accaduto interno alle 21 di martedì sera a Minervino Murge, soprattutto perché, a quanto si è appreso, i protagonisti, forse 4 o 5, sarebbero tutti minorenni, giovani e giovanissimi, tra loro ci sarebbe anche una ragazzina. Indagini sono in corso da parte delle forze dell’ordine per accertare la dinamica, ricostruire i fatti e individuare i responsabili. Gli effetti sono invece sotto gli occhi di tutti.

La struttura è stata assaltata, le porte di ingresso dell’ex cinema sono state forzate, le poltroncine nuove di zecca sono state divelte e bruciate con sigarette in più punti, il rivestimento della parete è stato strappato, gli estintori divelti e la schiuma cosparsa dappertutto sul pavimento. Sul posto, già nella serata scorsa, oltre ai carabinieri, ai vigili urbani, erano presenti anche il vicesindaco Antonio Brizzi e il consigliere Melacarne. “Uno spettacolo davvero indecoroso – afferma l’avvocato Melacarne – la struttura è stata messa a soqquadro e rovinata in maniera indecente. I danni, come rilevato dall’Uficio tecnico del Comune, ammontano a circa ventimila euro. Come amministrazione cercheremo subito di dare delle risposte, gli inquirenti stanno accertando dinamica e responsabilità, noi da parte nostra, attraverso una forma risarcitoria o fondi, faremo in modo che la struttura abbia nuova vita. Un altro aspetto della vicenda è legato a questo degrado sociale, infatti giovani e giovanissimi, tra i 14 e i 15 anni sono i protagonisti di quanto successo”.

Come si ricorderà le poltroncine e la sala dell’ex cinema erano state appena inaugurate e restituite alla cittadinanza grazie ad un finanziamento del Gal Murgia più. Il cinema si trova nella piazza centrale della cittadina murgiana ed è rimasto chiuso ed inutilizzato per almeno venti anni. Recuperato, rimesso a nuovo negli anni con fondi regionali ed europei, stava pian piano rinascendo. Dopo la conclusione dei lavori di ristrutturazione erano state installate le poltroncine che accoglieranno il pubblico. L’acquisto e la posa in opera erano stati finanziati attraverso la Misura 321 del Piano di Sviluppo Rurale che riguarda i servizi essenziali per l’economia e le popolazioni rurali e in maniera specifica l’azione 1 per i servizi di carattere didattico, culturale e ricreativo coordinata dal GAL Murgia Più”. L’obiettivo era restituire ai minervinesi una struttura per le attività ludico-ricreative.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400