Martedì 18 Maggio 2021 | 01:13

NEWS DALLA SEZIONE

Ad Andria
Arsenale sequestrato a ex gip, De Benedictis ammette: «Mie solo alcune di quelle armi»

Arsenale sequestrato a ex gip, De Benedictis ammette: «Mie solo alcune di quelle armi»

 
Il percorso
Domani al via la Mezza maratona di Barletta

Domani al via la Mezza maratona di Barletta

 
Il caso
Arsenale ad Andria dell'ex gip De Benedictis: lunedì interrogatori a magistrato e militare

Arsenale ad Andria dell'ex gip De Benedictis: lunedì interrogatori a magistrato e militare. Indagati pericolosi per la collettività

 
il premio
Barletta, alla ricercatrice Vincenza Conteduca il «Merit Award Conquer Cancer»

Barletta, alla ricercatrice Vincenza Conteduca il «Merit Award Conquer Cancer»

 
La curiosità
Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

Canosa, volontari dell'Enpa salvano la maialina Mariarosa

 
Il caso
Bisceglie, ritrovati dai carabinieri documenti storici rubati

Bisceglie, ritrovati dai carabinieri documenti storici rubati

 
L'appuntamento
«The master class», in onda alle 20 su Amica 9 Tv il format in collaborazione con la Gazzetta del mezzogiorno

«The master class», in onda alle 20 su Amica 9 Tv il format in collaborazione con la Gazzetta del mezzogiorno

 
La condanna
Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

Don Uva, Universo Salute dovrà rispondere anche della vecchia gestione

 
criminalità
Barletta, omicidio giovane pregiudicato: un arresto

Barletta, omicidio giovane pregiudicato: un arresto

 

Il Biancorosso

Serie C
Calcio, ecco la storia di Bari-Foggia

Calcio, ecco la storia di Bari-Foggia

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl siderurgico
Taranto, ex Ilva: sindacati chiedono conferma "una tantum" del 3%

Taranto, ex Ilva: sindacati chiedono conferma "una tantum" del 3%

 
BariL'impatto
Bari, due incidenti in tangenziale in direzione Brindisi: un ferito

Bari, due incidenti in tangenziale in direzione Brindisi: un ferito

 
LecceIl caso
Tap: al via market test per espansione capacità gasdotto

Tap: al via market test per espansione capacità gasdotto

 
FoggiaL'incidente
Foggia, carambola tra tre auto in via Lucera: un ferito

Foggia, carambola tra tre auto in via Lucera: un ferito

 
BatAd Andria
Arsenale sequestrato a ex gip, De Benedictis ammette: «Mie solo alcune di quelle armi»

Arsenale sequestrato a ex gip, De Benedictis ammette: «Mie solo alcune di quelle armi»

 
MateraLa scorsa notte
Matera, incendio in capannone area industriale: danni

Matera, incendio in capannone area industriale: danni

 
BrindisiTerritorio
Torre Guaceto tra le migliori aree protette dell’intero Mediterraneo

Torre Guaceto tra le migliori aree protette dell’intero Mediterraneo

 

i più letti

L'allarme

Criminalità nella Bat, procuratore Nitti: «Provincia fortemente esposta a mafie»

Renato Nitti denuncia come il territorio di Barletta-Andria-Trani non esiste nell’agenda nazionale delle emergenze criminali

Criminalità nella Bat, procuratore Nitti: «Provincia fortemente esposta a mafie»

TRANI - «Una provincia depredata e fortemente esposta alla infiltrazione criminale. Eppure, questo territorio nell’agenda nazionale delle emergenze criminali semplicemente non esiste».

Lo dichiara il procuratore di Trani, Renato Nitti, riportando in una nota i dati più significativi che fotografano la situazione criminale del territorio. Il procuratore evidenzia che la Provincia di Barletta Andria Trani è la prima tra 107 province italiane per furti di auto, terza per gli omicidi volontari, quarta per i tentati omicidi, tra le prime dieci per rapine in abitazione ed estorsioni e tra le prime dieci anche per indice di infiltrazione criminale, «superiore a quasi tutte le province siciliane».

Pur essendo Provincia, la BAT «non ha ancora una Questura, un Comando provinciale dei carabinieri ed un Comando provinciale della Guardia di Finanza»: «è paradossalmente - continua il procuratore - una Provincia finora depredata anche delle sue proprie, esclusive istituzioni provinciali di contrasto alla criminalità».

Ricorda gli «scandali che, con eco mediatica nazionale, hanno riguardato una parte della magistratura locale» e che «comprensibilmente hanno indebolito la difficilissima azione della prevalente restante parte della magistratura, il cui impegno risulta così ancora più difficile, scomodo, in perenne debito di ossigeno, dell’ossigeno della credibilità».

E, secondo Nitti, «questa debolezza delle istituzioni non passa inosservata, ma è percepita dalla criminalità». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie