Domenica 17 Gennaio 2021 | 05:27

NEWS DALLA SEZIONE

Maltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
emergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
nel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
Nella Bat
Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

Canosa, focolaio in rsa Oasi Minerva: 10 ospiti positivi

 
La novità
Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

Andria, Castel del Monte diventa un «HoloMuseum» visitabile in 3D

 
la tragedia
Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

Canosa, travolto in bici da un furgone sulla SS 93: muore medico 52enne

 
Paura in città
Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

Canosa, boato nella notte: bomba carta esplode davanti portone in zona centrale

 
Storie
Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

Covid: Carlo, l'imprenditore dal cuore d'oro, primo guarito della Bat tra aiuti e beneficenza

 
Teatro
Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

Barletta: «Io cronista nel Curci senza pubblico»

 
Agroalimentare
Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

Olio di qualità ma produzione dimezzata nella BAT

 
L'inchiesta
Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

Ufo, gli avvistamenti nel Nord Barese tra tanta incredulità ma anche curiosità

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

Scuola e Covid, l'ira dei presidi pugliesi: «Basta libera scelta su frequenza»

 
LecceL'evento
La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

La Fòcara di Novoli torna in piazza: l’accensione in streaming

 
Brindisia S. Michele Salentino
Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

Nonna Maria festeggia 106 anni: è la più longeva della provincia di Brindisi

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

La decisione

Trani, impianti biogas e discarica: il no dal Comune

L'amministrazione dà parere contrario ma a dover autorizzare sarà la Provincia

Trani, impianti biogas e discarica: il no dal Comune

TRANI - Un impianto di produzione di biometano, ma anche una discarica per rifiuti speciali non pericolosi: è netto il «parere contrario» del Comune di Trani a queste due istanze private, presentate da altrettante aziende alla Provincia Bat, unico ente deputato al rilascio delle autorizzazioni richieste. Lo sottolinea l’assessore all’ambiente del Comune, Michele Di Gregorio, impegnato in prima persona nel seguire le evoluzioni degli iter burocratici, a testimonianza che «l’amministrazione di Trani è sempre impegnata a seguire le vicende, nelle opportune sedi istituzionali, sulle istanze private per realizzazione di impianti di rifiuti inoltrate alla Provincia, che appunto è l’unico ente che può rilasciare le autorizzazioni richieste».

Di Gregorio spiega: «La società 4R ha proposto alla Provincia di realizzare un impianto di produzione di biometano ed ammendante di qualità da Forsu (Frazione organica dei rifiuti solidi urbani) da ubicare in località Casarossa». In pratica si tratta di un impianto che recupera la frazione organica (scarti mercatali, scarti agro-industriali e altro) del rifiuto solido urbano da raccolta differenziata (circa 50 mila tonnellate all’anno) con produzione di compost, e di un impianto di valorizzazione del biogas per la produzione di biometano immesso nella rete di distribuzione nazionale di Snam Rete gas.

«La Provincia Bat ha avviato la fase pubblicistica del procedimento - dice l’assessore - coinvolgendo tutte le amministrazioni interessate (Autorità di bacino, Vigili del fuoco, le varie ripartizioni della Regione Puglia, Arpa Puglia, Asl Bat e altri). Il Comune di Trani, conformemente alle attività da attuarsi in tale fase, ha inviato il parere urbanistico contrario in quanto l’intervento risulta in contrasto con gli indici e parametri delle norme tecniche attuative del Pug vigente».

Nel corso della prima seduta della Conferenza di servizi, convocata dalla Provincia (ai sensi dell’art. 14 ter L. 241/90), è emerso infatti «il giudizio negativo di compatibilità ambientale, sia con riguardo alla Via (valutazione di impatto ambientale) che alla connessa Aia (autorizzazione integrata ambientale) del Comitato tecnico provinciale per le materie ambientali, nonché il parere sfavorevole dell’Arpa Puglia». «Il Comune – continua Di Gregorio - ha inoltre dichiarato che ogni decisione in merito, in considerazione della rilevanza dell’argomento e per motivi di trasparenza, sarà assunta dalla massime assise cittadina: il consiglio comunale. Allo stato il soggetto proponente ha chiesto ulteriore termine per poter replicare alle osservazioni dei vari enti e si resta in attesa di ricevere ulteriore comunicazioni dalla Provincia».

Oltre a questa richiesta ce n’è un’altra: la società «Fer.live» ha chiesto alla Provincia l’avvio della procedura autorizzativa ex art. 27 bis del D.Lgs 152/2006 per la realizzazione di una discarica per rifiuti speciali non pericolosi da ubicare in contrada «Caracca». «In questo caso - sottolinea Di Gregorio - il procedimento appena avviato era all’attenzione dell’Ufficio tecnico del Comune per esprimere la conformità o meno dell’intervento progettuale rispetto alla destinazione urbanistica dell’area. L’amministrazione aveva, comunque, prontamente espresso un atto di indirizzo al Dirigente di netta chiusura alla proposta progettuale inviata dalla Provincia, preannunciando l’adozione di ogni iniziativa utile a contrastare in qualsiasi sede il progetto. Con comunicazione arrivata nei giorni scorsi la Provincia ha comunicato al Comune di Trani la interruzione anticipata della procedura e l’archiviazione della richiesta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie