Lunedì 14 Ottobre 2019 | 10:08

NEWS DALLA SEZIONE

nel Nordbarese
Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

 
i numeri
Turismo, Trani da record: ottobre tutto esaurito

Turismo, Trani da record: ottobre tutto esaurito

 
L'inchiesta
Traffico di influenze, padre Renzi indagato: soldi da imprenditore barlettano D'Agostino

Padre Renzi indagato: «Soldi da D'Agostino per presentarlo a politici pugliesi»

 
nel Nordbarese
Trani, chiusa per 15 giorni pizzeria dell'uomo che ha minacciato 3 ragazzini con una pistola

Trani, chiusa per 15 giorni pizzeria dell'uomo che ha minacciato 3 ragazzini con una pistola

 
L’epilogo
Magistrati arrestati a Trani, D’Introno si costituisce: è in carcere

Magistrati arrestati a Trani, D’Introno si costituisce: è in carcere

 
Il giallo
Crollo di Barletta, scomparsa la maglia dedicata alle 5 vittime: «Una vergogna»

Crollo di Barletta, scomparsa la maglia dedicata alle 5 vittime: «Una vergogna»

 
Strage Andria-Corato
Scontro treni, pm conosceva avvocato: doveva astenersi, Csm conferma censura

Scontro treni: «Pm conosceva avvocato, doveva astenersi», Csm conferma censura

 
nel nordbarese
Trani, ragazzini giocano con petardo e lui li minaccia con pistola: arrestato

Trani, ragazzini giocano con petardo e lui li minaccia con pistola: arrestato

 
Il rogo
Andria, fiamme distruggono deposito di legname: indagano i carabinieri

Andria, fiamme distruggono deposito di legname: indagano i carabinieri

 
Lotta alla droga
Andria, sequestrato oltre un chilo di marijuana: 3 arresti

Andria, sequestrato oltre un chilo di marijuana: 3 arresti

 
Lìappello
Agricoltori in ginocchio nella Bat: poche giornate lavorative

Agricoltori in ginocchio nella Bat: poche giornate lavorative

 

Il Biancorosso

Bari Ternana 2-0
Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili

Bari asfalta la Ternana al San Nicola: eurogol di Hamlili  Foto

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baritecnologia
Bari, arriva Pepper, robot sociale che gioca con i bambini

Bari, arriva Pepper, robot sociale che gioca con i bambini

 
Foggianel Foggiano
Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

Carapelle, incendio in centro raccolta rifiuti: bruciano 3 compattatori

 
Batnel Nordbarese
Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

Trinitapoli, lampeggiano per segnalare posto di blocco: 5 automobilisti multati

 
Potenzanel Potentino
Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

Latronico, sistema della «gabbie» per mettere un freno all'invasione dei cinghiali

 
Lecceil caso
Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

Salento, allieve molestate a scuola? Indagini sul prete prof

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

Ceglie Messapica: donne e bambine donano capelli per solidarietà

 
Tarantole polemiche
Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

Medicina a Taranto, protesta degli studenti baresi: «Noi costretti a migrare per studiare»

 
MateraIl caso
Sparatoria nella notte a Policoro, due feriti: scatta un fermo

Mafia: duplice tentato omicidio a Policoro, fermato 49enne

 

i più letti

Shock in città

Tragedia ad Andria, sedicenne leccese si impicca in comunità

La Procura ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. C’è il video del suicidio

Procura di Trani

ANDRIA - Si toglie la vita impiccandosi nella camera di una comunità terapeutica. Sara, nome di fantasia, è morta così. A soli 16 anni. La giovane studentessa leccese ha deciso di concludere la sua esistenza, particolarmente tribolata negli ultimi mesi, in un centro di Andria dove si trovava per essere seguita da personale specializzato.

La tragedia è avvenuta martedì mattina. Intorno alle 15 un’operatrice è entrata nella stanza della ragazza, trovandosi davanti agli occhi una scena agghiacciante: Sara non respirava più, aveva un laccio stretto intorno al collo con il quale si era impiccata legandolo ad una grata della finestra. I soccorsi si sono rivelati inutili, per lei non c’era ormai più nulla da fare.
Subito dopo la telefonata ai familiari, che hanno ricevuto la notizia che nessun genitore vorrebbe sentire: «Sara non c’è più...».
Il padre e la madre della ragazza sono una coppia di professionisti leccesi: oltre alla 16enne hanno anche un altro figlio.
Sara soffriva di un profondo disagio interiore, una forma di depressione che non le ha lasciato scampo.
Da circa sei mesi i genitori avevano chiesto aiuto al Tribunale per i minorenni, per avere un supporto da parte di personale specializzato: la situazione era talmente difficile che gestire da soli il problema della 16enne era ormai diventato impossibile.
Così il Tribunale aveva aperto un fascicolo, prendendo in carico il caso di Sara.

Così era stato avviato un procedimento di volontaria giurisdizione, finalizzato a controllare il corretto esercizio della potestà genitoriale. Alla fine il giudice ha ritenuto che visti i gravi problemi dell’adolescente per lei sarebbe stato più opportuno entrare in una comunità, nella speranza che un percorso di cure specifico avrebbe potuto farla star meglio.
Una scelta che la ragazza non avrebbe mai accettato, tentando più volte di fuggire dalle strutture.
Fino a sabato scorso Sara si trovava in una comunità educativa di Barletta, ma poiché negli ultimi dieci giorni aveva tentato il suicidio ben tre volte il Tribunale ne aveva disposto il trasferimento ad Andria, in una struttura ritenuta più adeguata e attrezzata per risolvere i problemi come quelli della 16enne.
Ma nonostante gli sforzi di tutti, il suo male di vivere ha preso il sopravvento. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie