Martedì 25 Giugno 2019 | 11:34

NEWS DALLA SEZIONE

Ferrotramviaria
Strage treni: Corte d'Appello Bari accoglie ricusazione dei giudici

Strage treni: Corte d'Appello Bari accoglie ricusazione dei giudici

 
Criminalità
Andria, agguato tra la gente: ucciso fratello del boss, un ferito

Andria, agguato tra la gente: ucciso fratello del boss, un ferito

 
La manifestazione
Trani, cane trascinato dall’auto: gli animalisti all’attacco

Trani, cane trascinato dall’auto: gli animalisti all’attacco

 
Agricoltura
Borzillo: «Irrigazione nella Bat, emergenza rientrata»

Borzillo: «Irrigazione nella Bat, emergenza rientrata»

 
Fino a 500 euro a notte
Jovanotti a Barletta, polemica sui prezzi alle stelle dei B&B

Jovanotti a Barletta, polemica sui prezzi alle stelle dei B&B

 
Nessun ferito
Trani, giù calcinacci nel tribunale civile a Palazzo Candido

Trani, giù calcinacci nel tribunale civile a Palazzo Candido

 
L'incidente nel 2016
Strage treni, rinviata udienza al 4 luglio aspettando la Corte d'Appello

Strage treni, rinviata udienza al 4 luglio aspettando la Corte d'Appello

 
Solidarietà
Turbanti colorati per le donne oncologiche, la donazione a Bari

Turbanti colorati per le donne oncologiche, la donazione a Bari

 
Shock in città
Tragedia ad Andria, sedicenne leccese si impicca in comunità

Tragedia ad Andria, sedicenne leccese si impicca in comunità

 
Maltrattamento di animali
Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

Trani, cane trascinato da un'auto, Bottaro: «Bestia non la passerai liscia»

 

Il Biancorosso

CALCIO MERCATO
Il tour della Puglia di Antenuccitra cene, amici e calciatori

Il tour della Puglia di Antenucci tra cene, amici e calciatori

 

NEWS DALLE PROVINCE

BatFerrotramviaria
Strage treni: Corte d'Appello Bari accoglie ricusazione dei giudici

Strage treni: Corte d'Appello Bari accoglie ricusazione dei giudici

 
PotenzaL'episodio 2 anni fa
Potenza, tentò di violentare una 20enne al parco, nigeriano a processo

Potenza, tentò di violentare una 20enne al parco, nigeriano a processo

 
BrindisiMusica
Piano Lab, a Torre Guaceto concerto all'alba con William Greco

Piano Lab, a Torre Guaceto concerto all'alba con William Greco

 
BariNel Barese
Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

Molfetta, GdF scopre negozio abusivo di abiti griffati, da Moncler a Gucci

 
LecceL'emergenza
Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

Xylella, produzione olive in Salento giù del 16%

 
FoggiaL'annuncio
Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

Foggia, ok da Palazzo Chigi a 43 progetti per 280 mln. Conte: lavoro di squadra

 
TarantoIl caso
Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

Bonifiche, commissario Taranto: «Accordo da 12 mln per 4 Comuni»

 
MateraA Montescaglioso
Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

Matera, cadde mongolfiera e morirono 2 studenti: chieste 4 condanne

 

i più letti

Le segnalazioni

Disabili nella Bat tra barriere e ostacoli: colpa delle città trappola

Le parole di Tulipani, garante regionale, su ciò che accade nella Bat

Disabili nella Bat tra  barriere e ostacoli: colpa delle città trappola

Dignità e diritti. Sono i due baluardi per la tutela delle persone diversamente abili. Si sa, tuttavia, che non tutti rispettano le norme per rendere più agevole la vita quotidiana di coloro che hanno bisogno di un percorso senza ostacoli da superare ma anche di stalli riservati sempre liberi dove poter parcheggiare l’auto, di tempi celeri della burocrazia, di servizi igienici adeguati.
Sembrano tutte cose ormai risapute. Eppure le violazioni delle norme e le barriere architettoniche sono sempre all’ordine del giorno. Per far sì che, specie per le vicende di diritti negati più complesse e ripetute, ci sia un “faro” che illumini le storture e che si occupi a livello istituzionale per farle eliminare, la Regione Puglia ha eletto il Garante dei Diritti delle persone con Disabilità. Tale figura, prevista dalla legge regionale n. 19 sin dal 2006, solo ora ha trovato attuazione. A ricoprirne la carica il Consiglio regionale ha eletto con 37 voti favorevoli il dott. Giuseppe Tulipani originario di Giovinazzo, noto per il suo impegno nel sociale ed anch’egli alle prese con un figlio con disabilità che collabora con lui nel rilevare gli aspetti negativi non solo per la mobilità.

Cosicchè il dott. Tulipani agisce sul territorio regionale come punto di riferimento “ad hoc” per segnalare a chi di competenza tutto ciò che rientra nella sfera delle violazioni dei diritti dei diversamente abili. Qual è la situazione nella provincia della BAT? «Anche nel nord barese non sono mancate finora le segnalazioni di casi che sono stati portati all’attenzione del Garante e che hanno avuto un intervento immediato – dice Tulipani – purtroppo non si può negare che vi è un po’ ovunque un elevato tasso di maleducazione e di menefreghismo, nonostante, per esempio quando si occupa una rampa per l’accesso dei disabili, si va incontro ad una sanzione che comporta anche la sottrazione dei punti dalla patente».
Ma il Garante si occupa non solo di attività ispettiva ma anche dell’organizzazione di manifestazioni sul tema, com’è stata la Giornata regionale della Disabilità, che si è svolta pochi giorni fa nell’Agorà della sede del Consiglio regionale.
«È stata un’occasione per portare i cittadini e le Istituzioni a non spegnere mai il faro sulle problematiche e sulle difficoltà sanitarie, sociali, scolastiche delle persone diversamente abili ma è anche un’opportunità per mettere in risalto grandi e piccoli successi che ben rappresentano esempi di inclusione sociale e di partecipazione civica», spiega il Garante, a cui è affidata la protezione e la tutela non giurisdizionale dei diritti dei disabili residenti o temporaneamente presenti sul territorio regionale, al fine di assicurare la piena attuazione dei diritti e degli interessi individuali e collettivi delle persone con disabilità. Le funzioni e i compiti attribuiti al Garante regionale sono individuati nell’ambito della legge e di un apposito Regolamento attuativo. Esso è tenuto a promuovere l’affermazione del pieno rispetto della dignità umana e i diritti di libertà e di autonomia della persona con disabilità, promuovendone la piena integrazione nella famiglia, nella scuola, nel lavoro e nella società. Si occupa anche di garantire la piena accessibilità dei servizi e delle prestazioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione delle minorazioni, la tutela giuridica ed economica della persona con disabilità e la piena integrazione sociale. È chiamato anche a garantire la collaborazione con enti locali e istituzioni scolastiche per agevolare l’obbligo scolastico anche da parte degli alunni disabili che vivono in contesti sociali a rischio di esclusione.

Dunque un impegno a 360 gradi per il Garante, con molteplici ambiti di cui occuparsi? “Altro compito attribuitomi è quello di assicurare il sostegno tecnico e legale agli operatori dei servizi sociali, istituire un elenco regionale di tutori o curatori a cui possano attingere anche i giudici competenti e formulare proposte o pareri su atti normativi e di indirizzo che riguardino le disabilità, di competenza della Regione e degli enti locali – conclude il dott. Tulipani - per lo svolgimento dei compiti l’Ufficio del garante stipula apposite convenzioni con soggetti pubblici e privati per lo svolgimento di specifiche attività e stabilisce accordi e intese con ordini professionali, associazioni di categoria nonché con organismi che si occupano di disabilità e non autosufficienza”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie