Lunedì 26 Agosto 2019 | 03:02

NEWS DALLA SEZIONE

L'idea
Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

 
I dati
Andria, boom di bancarelle «italiane» al mercato

Andria, boom di bancarelle «italiane» al mercato

 
Un 43enne
Ruvo, in manette coltivatore di cannabis legale: valori superiori alla norma

Ruvo, in manette coltivatore di cannabis legale: valori superiori alla norma

 
Preso dai Cc
Bisceglia, spacciava «fumo» in centro: in manette un 23enne

Bisceglie, spacciava «fumo» in centro: in manette un 23enne

 
Il caso
Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

Le saline di Margherita di Savoia diventano di proprietà francese

 
Sanità
Andria, nuovo espianto d’organi al Bonomo: donati reni e cornee

Andria, nuovo espianto d’organi al Bonomo: donati reni e cornee

 
L'arresto
Furti in appartamento, sgominata banda di ladri: operava tra Bari, Andria e Potenza

Furti in appartamento, sgominata banda di ladri: operava tra Bari, Andria e Potenza

 
La curiosità
Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

Barletta, una Pizza «Art» per Fiorella Mannoia

 
L'operazione dei cc
Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

Trani, trovato con una pistola e 1,5 grammi di cocaina: arrestato

 
Il caso
Miasmi a Barletta «salta» il Consiglio. A Trani controlli in azienda sospetta

Miasmi a Barletta «salta» il Consiglio. A Trani controlli in azienda sospetta

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceTragedia nel Salento
Si sente male mentre fa pesca subacquea: muore 56enne a Casalabate

Malore mentre fa pesca subacquea: muore 56enne a Casalabate

 
FoggiaTragedia nel Foggiano
Cade in mare da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

Cade da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

 
BariL'appuntamento
Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

 
BatL'idea
Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

 
MateraIncidente stradale
Tricarico, auto finisce contro il guard rail: 4 feriti, 3 sono gravi

Tricarico, auto finisce contro il guard rail: 4 feriti, 3 sono in gravi

 
BrindisiLa furia di un 53enne
Brindisi, la moglie lo lascia e lui distrugge i mobili: allontanato da casa

Brindisi, la moglie lo lascia e lui distrugge i mobili: allontanato da casa

 
PotenzaSanità
Potenza, al S. Carlo carenza di medici: colpa delle «porte girevoli»

Potenza, al S. Carlo carenza di medici: colpa delle «porte girevoli»

 
TarantoSanità
Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

 

i più letti

Inciviltà

Barletta, danneggiata panchina simbolo violenza sulle donne

Il leggio posto accanto è stato divelto e anche la targa sullo schienale con la dicitura “Dedicata a tutte le donne vittime di violenza” è stata staccata

Barletta, danneggiata panchina simbolo violenza sulle donne

Doveva essere un presidio, simbolico, contro la violenza e invece ne è stata oggetto. La panchina rossa della Uil contro la violenza di genere, posta lungo il viale dei giardini del castello verso la Cattedrale, fatta realizzare d’intesa con l’Amministrazione comunale in occasione della giornata internazionale della Donna, lo scorso 8 marzo, è stata vandalizzata. Il leggio posto accanto alla panchina è stato divelto e anche la targa sullo schienale con la dicitura “Dedicata a tutte le donne vittime di violenza” è stata staccata.


“E’ grande l’amarezza nell’apprendere quanto accaduto – ha detto il sindaco Cosimo Cannito – perché se pure quello che viene danneggiato si può sempre riparare, resta una grande delusione, un senso di impotenza e l’incapacità di comprendere la ragione di tali gesti. Una cosa è certa, sono deprecabili e chi li compie deve vergognarsi”.
L’iniziativa era stata realizzata d’intesa con gli assessorati ai Servizi sociali e alle Manutenzioni, retti rispettivamente da due donne, Anna Maria Lacerenza e Lucia Ricatti, e dalle responsabili e operatrici del centro antiviolenza “Giulia e Rossella”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie