Martedì 23 Aprile 2019 | 22:16

NEWS DALLA SEZIONE

Il furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
Il furto
Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

Andria, svaligiano la biglietteria di Castel del Monte: caccia ai ladri

 
Discariche a cielo aperto
Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

Campi come discariche allarme rifiuti nel Nord Barese

 
La sentenza
Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

Trani, barca affondata nella darsena: Comune pagherà i danni

 
Il messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
Lotta allo spaccio
Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

Barletta, sorpresi mentre confezionavano dosi di cocaina: 2 arresti

 
Crisi al comune
Andria attende il commissario: ed è subito polemica

Andria attende il commissario: ed è subito polemica

 
È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 

Il Biancorosso

L'ANALISI
Bari, e adesso cosa si fa?Si accarezza il sogno scudetto

Bari, e adesso cosa si fa?
Si accarezza il sogno scudetto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaLa strage
Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

Mafia, intitolato ai fratelli Luciani presidio Libera San Marco in Lamis

 
LecceL'inchiesta
Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

Lecce, magistrati arrestati: chiesto incidente probatorio. Altro pm indagato

 
PotenzaLe indagini
Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

Disastro ambientale Val D'agri, suicida avvisò con memoriale

 
BariL'intervista
Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

Loredana Ascenza Fasano: «Ricomincio dai Verdi dopo la rinuncia ambientalista M5S»

 
MateraOperazione della Polizia
Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

Metaponto, nello zaino con un chilo di droga: in cella gambiano

 
BatIl furto
Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

Trinitapoli, rubano 5mila carciofi dai campi: 4 arresti

 
BrindisiVento forte
Brindisi, maltempo blocca nel porto traghetto per Valona

Brindisi, traghetto bloccato dal vento nel porto: era diretto a Valona

 
TarantoL'operazione dei cc
Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

Laterza, ruba alcol, soldi e tabacchi in un bar: arrestato 40enne

 

Il gesto

Barletta, 15enne «trequartista» muore per aneurisma: donati gli organi

Talento delle Medaglie d’Oro Barletta, ha salutato la vita terrena ieri pomeriggio, dopo sei giorni trascorsi nella Rianimazione degli Ospedali Riuniti di Foggia

Barletta, 15enne  «trequartista» muore per aneurisma: donati gli organi

BARLETTA -Era un trequartista. Realizzava tanti gol. Sfornava assist a volontà. Aveva una passione smisurata per il calcio.
Era felice quando aveva un pallone tra i piedi. Avrebbe voluto giocarne ancora tante partite, Ruggiero Napoletano, ma per uno strano, beffardo, maledetto “scherzo” del destino non potrà più farlo. «Ruggierino», quindicenne talento delle Medaglie d’Oro Barletta, ha salutato la vita terrena ieri pomeriggio, dopo sei giorni trascorsi nella Rianimazione degli Ospedali Riuniti di Foggia. Lì ci era finito per colpa di un aneurisma cerebrale che non gli ha lasciato scampo. Lo ha sottratto per sempre all’affetto dei suoi cari, in particolare di papà Massimo, mamma Nunzia, delle sorelle Carmen e Brigida e del fratellino Francesco.
La donazione I suoi genitori hanno autorizzato la donazione degli organi: l’espianto è avvenuto durante la notte a Foggia. Questa mattina, invece, la salma sarà trasferita a Barletta. Oggi pomeriggio, alle 16.30, verranno celebrati i funerali del piccolo Ruggiero presso la parrocchia San Paolo Apostolo, in via Donizetti.

Il calcio Era un attaccante generoso, Ruggierino: segnava e faceva segnare. Era un leader, in campo e nello spogliatoio. Sognava, come tanti ragazzini della sua età, di fare il calciatore. Ci ha sperato sino alla partita di allievi regionali giocata due settimane fa con la maglia delle Medaglie d’Oro contro l’Audace Molfetta. La sua ultima partita. «Il destino - ha ammesso Vincenzo Fiore, presidente della società giovanile barlettana - a volte è veramente assurdo. Ruggierino era un ragazzo sorridente, educato e capace di trasmettere sempre gioia. Noi vogliamo ricordarlo così e ci piace considerarlo sempre al nostro fianco.
Non potrò mai dimenticare la sua felicità quando partecipò ad uno stage a Vinovo con la Juventus, la squadra per cui ha sempre tifato. Ci mancherà».
Mancherà a tanti, Ruggierino. Ha lasciato un ricordo indelebile nei suoi compagni di squadra, nei compagni di classe (frequentava l’Itis “Fermi” di Barletta) e in chi ha avuto il privilegio di conoscerlo. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400