Sabato 20 Aprile 2019 | 08:22

NEWS DALLA SEZIONE

È incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 
Al secondo mandato
Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

Andria, il bilancio non passa: cade amministrazione Giorgino

 
La sentenza
Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

Uccise gioielliera a Canosa: condannato a 18 anni

 
Maltrattamenti
Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

Imponeva alla moglie codice di comportamento medievale: arrestato albanese a Barletta

 
Nel nordbarese
Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

Droga e armi da guerra in casa: arrestati padre e figlio a Trani

 
Tra Corato e Bisceglie
Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

Lama di Macina, straripa canale acque reflue del depuratore

 
Il punto
Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

Corato e Barletta: il decoro della bandiera è un optional

 
Il caso
Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

Barletta: al cimitero niente scale, impossibile portare fiori

 
Nel nordbarese
Barletta: a fuoco capannone zona industriale, vv.ff. trovano cadavere

Barletta: evade dai domiciliari, vv.ff. lo trovano morto in azienda in fiamme

 
I controlli
Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

Barletta, sequestrati 140 kg di pesce e bianchetto: dati in beneficenza alla Caritas

 
La tragedia nel 2016
Scontro treni Ferrotramviaria, oggi via al processo a Trani: 18 imputati

Scontro treni Andria, via al processo a Trani: 19 imputati
«Regione sia responsabile civile»

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

Cerignola, beccato mentre smontava delle auto: arrestato 41enne

 
LecceLa decisione
Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

Lecce, accusati di aver causato morte 87enne: assolti 4 medici

 
BrindisiIl batterio killer
Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

Xylella, Cia annuncia: «in corso eradicazioni di 12 alberi nel Brindisino»

 
TarantoA grottaglie (Ta)
Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

Cinzella Festival: nella line-up anche gli Afterhours, oltre a Franz Ferdinand, Marlene Kuntz, White Lies

 
Materavittima un materano
Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

Compra iPhone 7 sul web a 200€, ma è una truffa: una denuncia

 
PotenzaL'annuncio
Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

Fca, Melfi: sindacati, a maggio alcuni stop a produzione

 
BatÈ incensurato
Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

Andria, in casa un market della droga: arrestato 25enne

 

minervino

«Emergono dati preoccupanti
sulla diffusione dei tumori»

L’allarme del consigliere comunale Michele Melacarne

«Emergono dati preoccupanti sulla diffusione dei tumori»

ROSALBA MATARRESE

Minervino - I dati relativi alla diffusione di tumori a Minervino sono preoccupanti. Sulla vicenda interviene il consigliere comunale di maggioranza, l’avvocato Michele Melacarne. “Qualche giorno fa l’Asl Bt – afferma Melacarne - ha diffuso i dati relativi ai decessi per patologie neoplastiche avvenute nel territorio della provincia nel triennio 2011, 2012, 2013. I dati hanno analiticamente individuato le statistiche dei decessi per malattie tumorali città per città. Dall’analisi emerge che a Minervino nel triennio sono morte ben 297 persone a causa di patologie neoplastiche. Il dato crea non pochi allarmismi per i minervinesi. Infatti se confrontiamo i dati in proporzione alle popolazioni delle due città (Andria conta circa 110.000 abitanti mentre Minervino Murge conta poco meno di 9.000 abitanti) ci rendiamo conto come nella nostra Comunità ci sia un’incidenza di morti per malattie tumorali Maggiore di almeno il 50% e anche più rispetto ad Andria. Addirittura dal confronto dei parametri scaturenti dallo studio diffuso dall’Asl Bt emerge che in proporzione alle altre comunità cittadine della nostra Provincia, la percentuale dei maschi, decessi per neoplasie è al di sopra della media, mentre riguardo ai decessi della popolazione femminile è addirittura al primo posto”.

Ancora. “Sorprende – incalza Melacarne - che di fronte a tali risultati preoccupanti, la classe politica, quella medica e le tante realtà associative esistenti nel territorio rimangano silenti. Infatti, a questo punto le istituzioni (Comune di Minervino, Asl Bt, Ordine provinciale dei medici) hanno il dovere morale di indagare le cause dell’alta incidenza di patologie neoplastiche”.

Conclusione di Melacarne: “E’ necessario costituire una Commissione di indagine, composta da consiglieri comunali, medici, esperti, che studino le cause di tale incidenza di decessi per patologie neoplastiche. Individuare le cause di tali risultati sarebbe un passo decisivo verso la vittoria nei confronti di questo male che, seppure grazie alla ricerca scientifica, oggi, ha percentuali di guarigione sempre maggiori, per alcune tipologie di tali malattie, i decessi sono ancora tantissimi. Infine, auspico che il mondo associativo, quello cattolico ed anche i partiti e movimenti politici avviino una campagna di sensibilizzazione delle istituzioni finalizzata alla costituzione della Commissione. Il nostro è un dovere morale e civico che dobbiamo assolvere per le future generazioni”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400