Lunedì 21 Gennaio 2019 | 21:32

NEWS DALLA SEZIONE

Il concorso di idee
Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni

Bari, ecco il progetto della costa sud. Decaro: la sfida dei prossimi 10 anni
Sisto (FI): bufala storica

 
Operazione Pandora
Mafia a Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

Bari, a processo 100 affiliati dei clan Diomede-Mercante e Capriati

 
Alle urne
Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

Da domani settemila avvocati baresi al voto: così si rinnova l'ordine

 
Denunciati due fasanesi
Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

Monopoli, radiatori e auto cannibalizzate: scoperta centrale di riciclaggio

 
In scooter sulla Statale 100
Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

Bari, non si ferma all'alt e punta la pistola contro la polizia: preso 19enne

 
L'incidente
Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi della vecchia Filobus

Bari, traffico in tilt per colpa di un camion: trancia cavi del vecchio Filobus

 
Dopo 6 anni
Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

Bari, restituito agli Antro il patrimonio sequestrato

 
La scoperta
Ruvo, donna trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

Ruvo, trovata morta in casa dal suo compagno: indagano i cc

 
Città che cambia
Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

Via Manzoni, basta auto: rifiorisce la via dello shopping

 
L'incidente
Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

Carambola auto moto a Bari, 70enne schiacciata contro impalcatura

 
Dal 10 al 13 marzo
Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

Splash Festival: a Bari in scena la cultura del bere

 

Il Riesame su Alessandro Sicolo

Bari, «Quella ditta non era
a disposizione del clan Parisi»

L'interessato resta però in cella per un altro reato contestato dalla Dda. «Ma non è concorso in associazione mafiosa»

Savinuccio Parisi

foto Luca Turi

L’imprenditore edile di Bitonto (Bari) Alessandro Sicolo «non ha mai messo a disposizione di alcuno (né tantomeno del clan Parisi) la propria ditta, che lavorava da tempo in cantieri dell’hinterland barese». Lo scrivono i giudici del Tribunale del Riesame di Bari annullando l'ordinanza di arresto nei suoi confronti con riferimento all’accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Sicolo resta comunque detenuto in carcere per il reato di illecita concorrenza contestato dalla Dda di Bari nell’ambito dell’inchiesta che il 15 marzo scorso ha portato all’arresto di 30 persone, tra cui il boss Savinuccio Parisi e suo figlio Tommy (quest’ultimo scarcerato dopo alcuni giorni) per mafia ed estorsioni ai danni di imprenditori edili.
L’azienda di Sicolo, la 'R.S.Costruzioni srl' specializzata nella realizzazione di intonaci, è sotto sequestro dal giorno dell’arresto del titolare. Stando alle accuse mosse dalla Procura di Bari, Alessandro Sicolo, l’unico degli imprenditori accusati di concorso esterno in associazione mafiosa finitoagli arresti, sarebbe stato uno degli esponenti di maggior rilievo del presunto sistema illecito controllato dall’organizzazione mafiosa dei Parisi. Il Tribunale della Libertà, accogliendo integralmente il ricorso presentato dal difensore, l’avvocato Massimo Roberto Chiusolo, ha annullato l’ordinanza sul punto, valorizzando, tra l’altro, come due appalti risalenti agli anni 2011-2012 aggiudicati grazie all’intervento del fratello dell’imprenditore «e non già di esponenti del gruppo Parisi - scrivono i giudici - siano stati effettuati ad un prezzo al metro quadro di euro 6,70 (quindi bassissimo ed inferiore ai prezzi di mercato) e siano stati effettivamente ed integralmente realizzati dalle maestranze della Impresa Sicolo (composte da persone assolutamente incensurate), che hanno lavorato alacremente sui cantieri»

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400