Venerdì 30 Settembre 2022 | 19:03

In Puglia e Basilicata

Guardia di Finanza

Bari, imprenditore furbetto del Fisco: sequestro beni per 500mila euro

Bari, imprenditore furbetto del Fisco: sequestro beni per 500mila euro

Era già stato condannato lo scorso marzo per associazione a delinquere e dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni inesistenti

09 Agosto 2022

Redazione online

BARI - La Guardia di Finanza ha sequestrato beni per circa 500mila euro nei confronti di un imprenditore barese riconosciuto come «soggetto connotato da una pericolosità sociale generica», in relazione al coinvolgimento in articolate indagini che avrebbero svelato l’esistenza di un’organizzazione criminale dedita alla commissione di delitti tributari di emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti, omessa dichiarazione fiscale, presentazione di dichiarazioni infedeli e occultamento di documenti contabili, nonché autoriciclaggio dei relativi proventi illeciti.

L’imprenditore – condannato in primo grado nel marzo 2022 a 3 anni e 6 mesi di reclusione per associazione a delinquere e dichiarazione fraudolenta mediante uso di fatture per operazioni inesistenti - avrebbe beneficiato dei proventi derivanti dai delitti tributari, commessi tramite due società di capitali baresi operanti nel settore della produzione di manufatti in cemento.
Il complesso sistema di frode avrebbe consentito alle società coinvolte di evadere l’IRES, IRAP e l’I.V.A., per un importo totale di circa 15 milioni di euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725