Domenica 02 Ottobre 2022 | 22:27

In Puglia e Basilicata

l'evento

Bari, il dono di un magnate russo suggella la fede per S. Nicola

Bari, Il dono di un magnate russo suggella la fede per S. Nicola

In Basilica ritorna la funzione ortodossa del 22 maggio

21 Maggio 2021

Carlo Stragapede

Bari - Un volo privato arrivato nelle scorse ore da Mosca ha trasportato una comitiva di pellegrini ortodossi a Bari, ridando vita timidamente a un «filo diretto» di fede e devozione ecumenici che solo la pandemia aveva interrotto l’anno scorso.
Quel volo è stato fortemente voluto da un benefattore russo - la cui identità non è nota - che quest’anno ha fatto di tutto per venire qui a Bari a omaggiare il Santo Taumaturgo. Egli ha contribuito alla realizzazione dell’impianto di aerazione in fase di completamento nella cripta della Basilica.

Stamattina ci sarà anche lui tra i tanti fedeli che assisteranno al rituale del 21 maggio, officiato a partire dalle 9 al piano superiore del tempio - e non in cripta, per garantire il distanziamento - dal rettore della Chiesa russa del quartiere Carrassi, l’arciprete Viacheslav Bachin.

Alla funzione potranno assistere in contemporanea al massimo 130 persone, secondo i protocolli di sicurezza anti-Covid, rispettati del resto anche durante le tradizionali celebrazioni di rito cattolico dell’8 maggio.

Tuttavia si prevede che oggi possa approdare a Bari vecchia qualche centinaio di fedeli ortodossi russi, ucraini, bielorussi e georgiani, provenienti da tutta la Puglia e da tutto il centro-Sud. Tutti potranno entrare in Basilica e anche in cripta, per pregare sulla tomba di San Nicola, ma a turno, nel rispetto delle norme sanitarie. Un afflusso che testimonia ulteriormente la grande devozione dei popoli slavi per San Nicola, e quindi il legame con la città di Bari di cui è Patrono e che ne custodisce le reliquie.

Secondo il calendario giuliano, che governa la liturgia ortodossa, i fedeli russi omaggiano il Vescovo di Mira il 21 e il 22 maggio. Importante anello di congiunzione tra le due culture, quella italiana e quella russa, è da anni il Cesvir, Centro economia e sviluppo italo-russo, presieduto da Rocky Malatesta: «Siamo convinti - sottolinea Malatesta - che questo periodo così tragico sia al termine della sua fase più acuta e che, a breve, potremo ritornare a condurre una vita serena e soprattutto proiettata al benessere e alla felicità collettivi. Anche quest’anno, nonostante tutto - annuncia - non abbiamo voluto far mancare al popolo barese e russo di San Nicola il nostro consueto appuntamento con il Festival dell’arte russa, che proveremo a riprogrammare nella sua interezza il prossimo dicembre».

Tuttavia, per consolidare il senso della ripresa, il Cesvir ha organizzato un simbolico incontro on line che andrà in onda sulla sua pagina Facebook sempre oggi, alle 16, con due brevi interventi artistici che suggelleranno l’amicizia tra i popoli, «nel nome del nostro caro San Nicola», rimarca Malatesta.

Basterà cliccare sulla pagina Facebook del Cesvir https://www.facebook.com/cesvir/ per assistere all’evento introdotto dai saluti di Malatesta e di Tatiana Shumova, presidente del Centro dei festival cinematografici e dei programmi internazionali di Mosca e cittadina onoraria di Bari, cui seguiranno l’esibizione del Gruppo folcloristico della città di Dmitrov e il video intitolato «Nenia a San Nicola», sottotitolato in cirillico, omaggio di Renato Ciardo alla comunità russa.

Già ieri sono arrivati in Basilica i primi pellegrini. E nella Chiesa russa di corso Benedetto Croce hanno partecipato alla tradizionale veglia che precede la giornata del 22. Concludono dal Cesvir: «L’auspicio convidiso dal Centro dei festival cinematografici e programmi internazionali di Mosca è quello di realizzare, grazie al consueto sostegno della Regione Puglia, il prossimo dicembre, un doppio appuntamento bilaterale dei festival». Cioè «dal 9 al 14 l’undicesima edizione del Festival della cultura italiana a Mosca e dal 16 al 22 la XIV edizione del Festival dell’arte russa a Bari».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725