Domenica 18 Aprile 2021 | 18:59

NEWS DALLA SEZIONE

Il video
Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

 
La curiosità
Bari, il Manifesto della Comunicazione Non Ostile letto dai bimbi

Bari, il Manifesto della Comunicazione Non Ostile letto dai bimbi

 
Il progetto
Molfetta, sensori di Co2 per fermare i contagi nelle scuole

Molfetta, sensori di Co2 per fermare i contagi nelle scuole

 
Il caso
Adelfia, in preda all’alcol picchia la zia di 82 anni e viene arrestato

Adelfia, in preda all’alcol picchia la zia di 82 anni e viene arrestato

 
Da Bari a Taranto
Paziente fragilissima di 45 anni muore in struttura l'appello: «Spiegatemi com’è morta mia figlia»

Paziente fragilissima di 45 anni muore in struttura l'appello: «Spiegatemi com’è morta mia figlia»

 
La testimonianza
Bari, quel piccolo manuale per riuscire a vaccinarsi

Bari, quel piccolo manuale per riuscire a vaccinarsi

 
la polemica
Parco Giustizia, Decaro contro Sisto: «Decida da che parte stare»

Parco Giustizia, Decaro contro Sisto: «Decida da che parte stare»

 
Il ricordo
Addio a Colajemma, le parole di Uccio De Santis: «Salutami Mariolina, ci farai ridere da lassù»

Addio a Colajemma, le parole di Uccio De Santis: «Salutami Mariolina, ci farai ridere da lassù»

 
Il caso
Modugno, baby scippatore scaraventa a terra anziana: lei finisce in ospedale, lui in manette

Modugno, baby scippatore scaraventa a terra anziana: lei finisce in ospedale, lui in manette

 
Lotta al virus
Vaccini, Asl Bari mette a disposizione equipe multidisciplinare per gli autistici

Asl Bari, spazi attrezzati e colorati per vaccini a misura dei pazienti autistici

 
La decisione
Bari, Fabrizia Lapecorella nominata presidente del Comitato per gli Affari Fiscali dell'Ocse

Bari, Fabrizia Lapecorella nominata presidente del Comitato per gli Affari Fiscali dell'Ocse

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari-Palermo: segui con noi la diretta

Bari-Palermo: segui con noi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

 
BariIl video
Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

 
BatIl caso
L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

 
MateraIl virus
Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

 
PotenzaIl caso
Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

 
FoggiaIl caso
Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Pressioni su ex dirigente del Comune: indagato il sindaco di Brindisi

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba di 4 anni perde la vita per diagnosi in ritardo: condannato pediatra

Taranto, bimba di 4 anni perde la vita per diagnosi in ritardo: condannato pediatra

 

i più letti

Il caso

Profanate le tombe di Ciccio e Tore, i fratellini di Gravina: la denuncia del papà e del sindaco

Morti tragicamente nel 2006. È stata forzata la cappella e scardinate le lastre in vetro

Profanate le tombe di Ciccio e Tore, i fratellini di Gravina: la denuncia del papà e del sindaco

foto Luca Turi

GRAVINA -  Un paio di giorni fa «mani ignote ma esperte hanno forzato l’ingresso della cappella cimiteriale in cui riposano» i fratellini Ciccio e Tore Pappalardi «ed hanno scardinato le lastre di vetro che ricoprono le tombe». Lo denuncia su Facebook il sindaco di Gravina in Puglia, Alesio Valente, che rileva come la tragica storia dei due fratellini non abbia saziato «la fame di dolore degli sciacalli». Francesco e Salvatore, di 13 e 11 anni, scomparvero a Gravina il 5 giugno del 2006 e vennero trovati morti venti mesi dopo nella cisterna di una masseria abbandonata nella quale forse finirono durante un tragico gioco.
La profanazione della tomba dei due ragazzini è stata rivelata al sindaco dal papà dei fratellini. «Me ne ha voluto parlare con la voce rotta dalla sofferenza - spiega il primo cittadino - il padre dei due fanciulli, Filippo, fiducioso che le istituzioni, anche attraverso il sindaco, e naturalmente attraverso le forze dell’ordine e la magistratura, possano aiutare a far luce su quanto accaduto, sui motivi di tanto odio vigliacco. Ho ascoltato con attenzione e con commozione le parole di Filippo ed ho voluto esprimergli tutta la mia vicinanza. Una profanazione grave, che suscita sdegno e apre la via ad un interrogativo inquietante: perché?». «Un gesto del genere, che è come sale su una ferita mai rimarginata, è un’offesa non solo ad una famiglia che piange i suoi bambini, ma ad una città intera, che forse con quella triste vicenda non ha ancora fatto del tutto i conti. Ed è forse ora di fermarsi a riflettere, nel nome della verità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie