Mercoledì 16 Giugno 2021 | 12:52

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

 
I forum della Gazzetta
Bari, la corsa a ostacoli della ripartenza

Bari, la corsa a ostacoli della ripartenza

 
Il contenzioso
Bari, spiaggia di Torre Quetta e bar di Pane e Pomodoro: il Tribunale «media» fra Comune ed ex gestore

Bari, spiaggia di Torre Quetta e bar di Pane e Pomodoro: il Tribunale «media» fra Comune ed ex gestore

 
Guardia di Finanza
Gravina, in casa antichi reperti archeologici: sequestrati

Gravina, in casa antichi reperti archeologici: sequestrati

 
Il caso
Bari, morto il 54enne in intensiva dopo dose J&J: era in coma per trombosi. Il caso segnalato ad Aifa

Bari, morto il 54enne in intensiva dopo dose J&J: era in coma per trombosi.
Il caso segnalato ad Aifa

 
Scuola
Maturità 2021, domani al via in Puglia e Basilicata: gli auguri di Bardi e dell'assessore Leo

Maturità 2021, al via in Puglia e Basilicata: gli auguri agli studenti di Bardi e dell'assessore Leo

 
Il caso
Corruzione, arresti Molfetta: la parola al gip: «Dazioni per riconoscenza»

Corruzione, arresti Molfetta: la parola al gip: «Dazioni per riconoscenza»

 
La curiosità
Il cavallo Murgese star del circo: l’esperimento al via da Altamura

Il cavallo Murgese star del circo: l’esperimento al via da Altamura

 
Il caso
Abusi edilizi a Polignano, dopo un anno ok alla facoltà d'uso per il lido San Giovanni

Abusi edilizi a Polignano, dopo un anno ok alla facoltà d'uso per il lido San Giovanni

 
L'allarme
Bari, la denuncia Usppi : «Mancano 30 primari nei reparti»

Bari, la denuncia Usppi : «Mancano 30 primari nei reparti»

 

Il Biancorosso

verso il futuro
Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

Il Bari di Mignani vira verso il 4-3-1-2

 

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaIl progetto
Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

Potenza, una scuola per «coltivare boschi»

 
BariIl caso
Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

Bari, gli Antro e la truffa alla Provincia

 
FoggiaSanità
San Giovanni Rotondo, bimba di 18 mesi salva dopo un intervento al cervello

San Giovanni Rotondo, bimba di 18 mesi salva dopo un intervento al cervello

 
Leccemobilità
Lecce, gli automobilisti spendono per la sosta e snobbano i mezzi pubblici

Lecce, gli automobilisti spendono per la sosta e snobbano i mezzi pubblici

 
BrindisiBlitz nel porto
Brindisi, un chilo di coca nel doppiofondo del tir

Brindisi, un chilo di coca nel doppiofondo del tir

 
BatAmbiente
Bat, continua la moria di tartarughe

Bat, continua la moria di tartarughe

 
TarantoDroga
Taranto, due arresti per spaccio

Taranto, due arresti per spaccio

 
Materala vicenda
Truffa dell'arrotino, una denuncia a Matera

Truffa dell'arrotino, una denuncia a Matera

 

i più letti

choc nel barese

Noci, a 12 anni muore soffocato da una mozzarella: aperta indagine

All'arrivo dei soccorsi il ragazzino era già morto

Mozzarella dop a Gioia, l'iradella Campania: faremo ricorso

Stroncata la giovanissima esistenza di Domenico Antonacci, un ragazzino di appena 12 anni, morto per soffocamento per avere ingerito a pranzo un boccone troppo voluminoso, una semplice mozzarella. La notizia si è diffusa in serata anche se il dramma si è verificato a pranzo. Aperta una indagine conoscitiva dai Carabinieri della stazione cittadina per comprendere esattamente la dinamica dell’accaduto.

La comunità nocese è sotto choc. I fatti, in base a una prima ricostruzione, appaiono semplici nella loro crudezza anche se, ripetiamo, la dinamica è tutta da accertare nei particolari.
È l’ora di pranzo. Una famiglia normale si ritrova intorno alla tavola. Una giornata apparentemente tranquilla come tante altre.
Accanto a Domenico siede una delle sue sorelle. Tra le pietanze servite a tavola, un piatto contenente alcune piccole mozzarelle, di cui il ragazzino è ghiotto. In altre parole, i cosiddetti «bocconcini».

Sembra che il 12enne ne abbia ingerito uno intero che va a ostruirgli le vie respiratorie.
Il bambino urla il proprio malessere. La madre e la sorella iniziano a praticare le prime manovre per cercare di fargli espellere la mozzarella ma non riescono nell’intento.
A quel punto, vista l’impossibilità di riuscire nell’operazione di disostruzione, le due donne decidono di chiamare il Punto di primo intervento. Sono istanti convulsi.

Non è dato sapere con certezza, al momento di mandare in stampa questa pagina, da quale postazione (Noci o la vicina Putignano o altrove) siano arrivati i soccorritori.
Sta di fatto che all’arrivo dei sanitari il ragazzino è già morto.
Adesso le indagini dei militari dell’Arma chiariranno con certezza che cosa sia accaduto nei dettagli, compreso l’intervento del personale del 118. I Carabinieri hanno doverosamente informato il pubblico ministero di turno alla Procura della Repubblica di Bari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie