Sabato 25 Giugno 2022 | 18:19

In Puglia e Basilicata

Il caso

Bari, tonni in magazzino senza documenti di tracciabilità: maxi multa al titolare

Bari, tonni in magazzino senza documenti di tracciabilità: maxi multa al titolare

Nel deposito barese sono stati trovati altri 130 chili di pesce senza documentazione che ne indicasse l'origine. Due i tonni sequestrati

03 Febbraio 2020

Redazione online

BARI - Due tonni rossi conservati in magazzino senza nessun documento di cattura o che ne attestasse la tracciabilità. Sono stati così sequestrati due esemplari ittici dai militari del 6° Centro di Controllo Area Pesca della Direzione Marittima di Bari, durante un blitz effettuato in un deposito a Bari. Al proprietario del magazzino è stata inflitta una pesante multa, di 2700 euro, visto che la specie è protetta e sussiste quindi una normativa molto restrittiva riguardo la cattura, con specifici piani pluriennali per la gestione.

 Oltre ai due esemplari di tonno rosso, all’interno del magazzino sono stati reperiti circa 130 kg di specie ittiche varie sprovviste di documenti sulla tracciabilità e, per tale motivo, il titolare è stato multato dki altri 1500 euro, oltre al sequestro della merce. Controlli senza sosta per il controllo della filiera ittica sul territorio da parte della Guardia Costiera, che lo scorso anno ha sequestrato circa 35 tonnellate di prodotto ittico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725