Sabato 18 Settembre 2021 | 20:54

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Resterà per un anno

Bari, scultura di Pomodoro davanti a sede Consiglio Regionale

«Disco in forma di rosa del deserto», è alto 4 metri e largo 2,70. Pesa 10 tonnellate

Bari, scultura di Pomodoro davanti a sede Consiglio Regionale

«Dare spazio alla 'bellezza', ospitare l'arte e le mostre di grandi artisti, pugliesi e non, aprire il nuovo Palazzo del Consiglio regionale a scolaresche e cittadini, è un modo per far vivere la nostra Istituzione e aprirla alla comunità civile». È il commento del presidente dell’assemblea pugliese Mario Loizzo, all’atto di «scoprire» la grande scultura in bronzo di Arnaldo Pomodoro che resterà esposta per un anno nello spazio esterno della cittadella regionale in via Gentile a Bari, tra l’edificio consiliare e il complesso che ospita diversi Assessorati. Si tratta, ha spiegato Loizzo, di un segmento delle numerose iniziative espositive che animeranno con mostre d’arte contemporanea e allestimenti l’enorme agorà, lo spazio chiuso sottostante l’aula del Consiglio regionale. Ad illustrare i significati artistici del «Disco in forma di rosa del deserto» hanno provveduto la storica dell’arte Lia De Venere e il collezionista, scrittore ed esperto Stefano Zorzi. L’opera dell’artista di Morciano di Romagna è più grande di quella dello stesso Pomodoro davanti al palazzo della Farnesina a Roma. Il disco in forma di rosa pesa 10 tonnellate, è alto 4 metri e largo 2,70.

«Pomodoro è il più grande scultore vivente italiano e sue opere sono ovunque in Europa, negli Stati Uniti, in Italia alla Farnesina e da oggi - ha sottolineato Zorzi - anche qui in Puglia a Bari. Sarà - ha aggiunto Zorzi - Un bel punto di riferimento per chi viene qui e vuole vedere una prospettiva nuova del palazzo delle istituzioni. La scultura rappresenta una rosa del deserto, richiamando quelle pietre modellate dal vento e dalla sabbia».
«Il nuovo palazzo del Consiglio regionale pugliese si apre ulteriormente alla cultura e si arricchisce - ha sostenuto Loizzo - di opere straordinarie ospitando l’arte e le mostre di grandi artisti. Da settembre ospiteremo anche mostre di arte all’interno della sede consiliare, rendendo ulteriormente vivo l'enorme foyer del palazzo consiliare». In programma ci sarà una mostra di scultura sui maestri del Novecento italiano, in linea - è stato spiegato durante la presentazione dell’opera di Pomodoro - con quanto avvenuto al Quirinale qualche mese fa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie