Lunedì 26 Agosto 2019 | 02:06

NEWS DALLA SEZIONE

L'appuntamento
Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

 
Polignano, c'è l'indagine
Costa Ripagnola, il resort fra i "trulletti" finisce sotto i fari della Procura

Costa Ripagnola, il resort fra i "trulletti" finisce sotto i fari della Procura

 
L'emergenza
Caso Seu a Bari, la bimba di Bitonto lascia la Rianimazione

Caso Seu a Bari, la bimba di Bitonto lascia la Rianimazione

 
La campionaria
Bari, ambiente e clima: la Fiera del Levante apre ai problemi

Bari, ambiente e clima: la Fiera del Levante apre ai problemi

 
Vicino Teramo
Incidenti, auto si schianta in galleria su A14: muore 76enne di Btritto

Incidenti, auto si schianta in galleria su A14: muore 76enne di Btritto

 
Dalla Polizia
Bari, in casa centrale dello spaccio: arrestato 33enne

Bari, in casa centrale dello spaccio: arrestato 33enne

 
Un 24enne
Corato, dopo lite marocchino aggredisce poliziotti: in cella

Corato, dopo lite marocchino aggredisce poliziotti: in cella

 
Preso dai Cc
Bitonto, «paga o ti brucio la farmacia»: arrestato 32enne

Bitonto, «paga o ti brucio la farmacia»: arrestato 32enne

 
La disavventura
Sharm, fermati e isolati dalla polizia egiziana due trans bitontini: "Qui non entrate".

Sharm, fermate e respinte dalla Polizia egiziana due trans bitontine: «Qui non entrate»

 
L'operazione della Gdf
Bari, 6mila paia di scarpe contraffatte dalla Grecia: sequestro al Porto

Bari, 6mila paia di scarpe contraffatte dalla Grecia: sequestro al Porto

 

Il Biancorosso

IL PUNTO
Il Bari gioca la carta Schiavone ci sarà più qualità a centrocampo

Il Bari gioca la carta Schiavone
ci sarà più qualità a centrocampo

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceTragedia nel Salento
Si sente male mentre fa pesca subacquea: muore 56enne a Casalabate

Malore mentre fa pesca subacquea: muore 56enne a Casalabate

 
FoggiaTragedia nel Foggiano
Cade in mare da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

Cade da barca condotta dal marito: donna muore al largo di Foce Varano

 
BariL'appuntamento
Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

Distorsioni sonore: creatività e fantasia si incontrano ad Acquaviva

 
BatL'idea
Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

Barletta, un mosaico a Canne per non dimenticare la storia

 
MateraIncidente stradale
Tricarico, auto finisce contro il guard rail: 4 feriti, 3 sono gravi

Tricarico, auto finisce contro il guard rail: 4 feriti, 3 sono in gravi

 
BrindisiLa furia di un 53enne
Brindisi, la moglie lo lascia e lui distrugge i mobili: allontanato da casa

Brindisi, la moglie lo lascia e lui distrugge i mobili: allontanato da casa

 
PotenzaSanità
Potenza, al S. Carlo carenza di medici: colpa delle «porte girevoli»

Potenza, al S. Carlo carenza di medici: colpa delle «porte girevoli»

 
TarantoSanità
Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

Castellaneta, chiuso il punto nascite in ospedale: bimbi trasferiti

 

i più letti

Operazione dei cc

Traffico droga: scacco al clan Capriati-Diomede, 32 arresti a Bari

In 26 sono finiti in carcere e in 7 ai domiciliari: farebbero parte di un’articolazione dei clan Capriati-Diomede

Traffico droga: 30 arresti a Bari, disarticolato clan

Numerosi arresti e perquisizioni nei confronti di pregiudicati baresi ritenuti responsabili di associazione finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti sono stati eseguiti questa mattina da carabinieri del comando provinciale di Bari, supportati dai reparti speciali "Cacciatori di Puglia", Nucleo Cinofili e 6° Elinucleo CC di Bari. Gli arrestati, tra cui ci sono anche alcune donne, farebbero parte di un'articolazione dei clan Capriati-Diomede. Finora sono state seguite 32 ordinanze di custodia cautelare, 26 in carcere e 6 ai domiciliari. Le ordinanze sono state firmate dal gip di Bari Francesco Mattiace su richiesta del sostituto procuratore Renato Nitti, della locale Dda, sulla base di indagini compiute dai carabinieri di Modugno (Bari).

Le indagini sono partite nel 2016 ed hanno già portato all'arresto in flagranza di 12 persone, con il sequestro complessivo di g.700 di hashish, 1 kg. di marijuana, 100 grammi di cocaina, 2 pistole, 2 mitragliette e 79 cartucce di diverso calibro. 

C'erano minorenni incaricati delle spaccio e donne con il compito di gestire i rapporti con i mariti detenuti e di custodire la droga nell’associazione per delinquere sgominata all’alba a Modugno (Bari) dai Carabinieri con l’arresto di 32 persone, 26 in carcere (tra i quali quattro donne) e 6 ai domiciliari.
Le indagini, coordinate dai magistrati della Dda di Bari Renato Nitti e Francesco Giannella, hanno ricostruito gli ultimi quattro anni dell’attività di spaccio nella città alle porte di Bari, sotto il controllo criminale del gruppo mafioso dei Diomede-Capriati. Intercettazioni, pedinamenti, videoriprese con microcamere e dichiarazioni di collaboratori di giustizia, hanno consentito di individuare le principali piazze di spaccio in città, in particolare la villa comunale e la piazza antistante la scuola elementare De Amicis.
A capo dell’organizzazione c'era il pregiudicato Lorenzo Siciliani. Le quattro donne arrestate sono tutte mogli di indagati finiti oggi in cella. Al momento dell’esecuzione degli arresti, i Carabinieri, con una squadra di quattro donne in borghese, si sono presi cura di nove minorenni di età compresa tra i 2 e gli 11 anni, i cui genitori sono stati entrambi arrestati. Le indagini sono partite dopo una sparatoria avvenuta nel dicembre 2014 davanti all’abitazione di un pregiudicato detenuto ai domiciliari. Tre degli indagati identificati come spacciatori al dettaglio erano inizialmente minorenni. Su di loro, infatti, procedono entrambe le magistrature, quella ordinaria e quella minorile.
Le intercettazioni telefoniche e ambientali hanno rivelato che agli spacciatori veniva consegnato il compenso settimanale ogni sabato e, quando non si attenevano alle indicazioni, venivano puniti con periodi di fermo dall’attività di spaccio e anche con percosse.
Le indagini hanno documentato l’uso di armi da parte dei presunti capi del gruppo criminale e la cessione di circa 50 dosi di droga al giorno tra marijuana, hascisc e cocaina.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie