Venerdì 20 Settembre 2019 | 07:46

NEWS DALLA SEZIONE

Nella notte
Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

 
Arte
Molfetta si trasforma in capitale della scultura

Molfetta si trasforma in capitale della scultura

 
L'inchiesta
Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

 
La decisione
Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

 
nel Barese
Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

 
Il caso dress code
Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

 
Arrestato dalla Polizia
Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

 
La sentenza
Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

 
Dopo la nostra denuncia
Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

Il caso

Lungomare San Girolamo, Melini: «Resta una brutta incompiuta»

A dirlo è Irma Melini, consigliere comunale di Bari e candidata sindaco alle Amministrative 2019

mare a Bari

BARI - «Il waterfront di San Girolamo resta un’opera incompiuta. È questa la triste verità che Decaro dovrebbe raccontare ai baresi che oggi avrebbero dovuto assistere alla consegna dei lavori e che invece aspettano ancora di vedere completato il “lungomare più bello dell’Adriatico”, rimasto un cantiere a cielo aperto». Così ha commentato Irma Melini, consigliere comunale di Bari e candidata sindaco alle Amministrative 2019 sul waterfront di San Girolamo.  

«Oltre 11 milioni di euro spesi per i lavori il cui risultato finale è più che discutibile e che sta provocando più disagi che benefici all’intero quartiere, dai residenti ai commercianti. Errori di progettazione, ritardi accumulati, date di consegna mai rispettate e un’attesa infinita per vedere oggi che cosa? Il lungomare che lascia questa Amministrazione è un lungomare dove la prima spiaggia, inaugurata due anni fa dal sindaco, oggi non esiste più, dove le barriere frangiflutti non assolvono alla loro funzione e le correnti marine distruggono quanto appena realizzato, dove il verde è inesistente e i pochi alberelli piantati sono inadeguati, piegati dal maestrale e nemmeno messi in sicurezza, e dove la zona destinata ai bagni pubblici, oggi assenti, è diventata un’area di degrado. Senza tener conto dell’ecomostro di cemento che campeggia sullo sfondo e che toglie dignità al quartiere».

«A questo si aggiunga che la viabilità di San Girolamo - aggiunge Melini - è completamente compromessa proprio per l’incapacità di questa Amministrazione di programmare prima l’allargamento di strada San Girolamo, che è arteria principale, e di realizzare i marciapiedi, che per il 90 per cento sono inesistenti, e quindi di mettere in sicurezza i pedoni, e poi di fare il lungomare seppur con dei lavori infiniti. Può essere questa un’opera pubblica? Chi pagherà tutto ciò se non ancora i baresi? Quello che manca a chi ci amministra oggi è l’amore per la nostra terra, la cura nel migliorare i luoghi in cui viviamo per far sì che siano rispettati. Non ci meritiamo tutto ciò, ecco perché bisogna cambiare questa Amministrazione per affidarsi, invece, a chi Bari la ama davvero».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie