Venerdì 20 Settembre 2019 | 07:46

NEWS DALLA SEZIONE

Nella notte
Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

Bari, furto in stazione di servizio con inseguimento: 2 arresti e 2 ricercati

 
Arte
Molfetta si trasforma in capitale della scultura

Molfetta si trasforma in capitale della scultura

 
L'inchiesta
Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

Carbonara, medici in trincea. Lo sfogo del direttore: «Nessuna regola, tante aggressioni»

 
La decisione
Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

Ucciso per errore a Carbonara, Cassazione: «Si farà nuovo processo»

 
nel Barese
Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

 
Il caso dress code
Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

Bari, il Riesame anulla sequestro telefoni e pc all'ex giudice Bellomo

 
Arrestato dalla Polizia
Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

Terlizzi, maltrattava la moglie: in cella 53enne per stalking

 
La sentenza
Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

Bari, licenziato e reintegrato: torna in carica il direttore Feltrinelli

 
Dopo la nostra denuncia
Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

Bari, negato fitto a studentessa disabile. L'Adisu le «trova» casa

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

Il Bari si dà una mossa: mini-ciclo per la svolta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceNel Salento
Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

Nardò, rubava da negozio di elettronica insieme alla figlia di 8 anni: arrestato

 
TarantoNel tarantino
Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

Martina Franca, asinelli incatenati e feriti: denunciato allevatore

 
PotenzaSul raccordo Potenza-Sicignano
Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

Furgone portavalori si schianta sul guardrail nel Potentino: un ferito

 
MateraTentato omicidio
Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

Matera, lite per le spese del picnic, 31enne accoltella cognato: arrestato

 
BatLa proposta
Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

Barletta, un'app sui cellulari per segnalare i cattivi odori

 
Foggianel foggiano
Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

Cerignola, polizia scopre autorimessa centrale del riciclaggio: 3 arresti

 
BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 

i più letti

Sentenze tributarie pilotate

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

Il Pm ha chiesto pene comprese tra i 5 anni e 8 mesi e i 2 anni di reclusione e ha chiesto che sia dichiarata l’estinzione per prescrizione di tutti i reati contestati ad altri 12 imputati

«Gibbanza», 6 assolti in appellosulle sentenze pilotate a Bari

BARI - La Procura di Bari ha chiesto 11 condanne a pene comprese tra i 5 anni e 8 mesi e i 2 anni di reclusione e ha chiesto che sia dichiarata l’estinzione per prescrizione di tutti i reati contestati ad altri 12 imputati al termine della requisitoria nel processo di primo grado su presunte sentenze tributarie pilotate, ribattezzato 'Gibbanzà.
La condanna più elevata, a 5 anni e 8 mesi di reclusione, è stata chiesta dal pm Michele Ruggiero, che ha ereditato il processo da Isabella Ginefra, ora procuratore a Larino, per l’ex giudice tributario barese Oronzo Quintavalle. Il pm ha chiesto che gli venga riconosciuta l’attenuante della collaborazione per aver rivelato agli inquirenti di aver ricevuto per anni denaro, buoni vacanza, consulenze e prodotti enogastronomici in cambio di sentenze favorevoli. Nel processo nei confronti di 23 persone, tra avvocati, funzionari delle commissioni tributarie e imprenditori, sono contestati, a vario titolo, i reati di corruzione in atti giudiziari, falso, rivelazione del segreto d’ufficio, infedele dichiarazione dei redditi, riciclaggio, favoreggiamento, abuso d’ufficio, truffa, millantato credito e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Risultano prescritti 14 dei 30 capi d’imputazione contestati e per alcuni episodi di truffa, abuso d’ufficio e corruzione il pm ha chiesto assoluzioni nel merito.

I fatti risalgono agli anni 2008-2010, quando Quintavalle era presidente della Commissione Tributaria regionale della Puglia. Fu arrestato nel novembre 2010, insieme con alcuni colleghi e altri professionisti, fra i quali i commercialisti baresi Gianluca Guerrieri e Donato Radogna, per i quali il pm ha chiesto rispettivamente condanne a 4 anni e a 3 anni e 8 mesi di reclusione. Nel processo sono costituiti parti civili il Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Agenzia delle Entrate e Equitalia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie