Mercoledì 12 Agosto 2020 | 00:14

NEWS DALLA SEZIONE

La denuncia
Regionali 2020, candidato Lega a Bari: «Un balordo mi ha devastato sede del comitato»

Regionali 2020, candidato Lega a Bari: «Un balordo mi ha devastato sede del comitato»

 
L'annuncio
Acquaviva delle Fonti, in due al rientro dall'estero contraggono il Coronavirus

Acquaviva delle Fonti, in due rientrati dall'estero sono positivi al Coronavirus

 
La denuncia
Bari, «Povero giardino Garibaldi ormai ridotto a una pattumiera»

Bari, «Povero giardino Garibaldi ormai ridotto a una pattumiera»

 
Emergenza al Policlinico
Coronavirus Bari, partoriente positiva i neo genitori: «Non possiamo vedere il nostro piccolo»

Coronavirus Bari, partoriente positiva, parla il compagno: «Non possiamo vedere il nostro piccolo»

 
Il caso
Sannicandro di Baro. seguono il cliente che cerca rifugio dal pusher: arrestato 37enne

Sannicandro di Bari, seguono il cliente che cerca rifugio dal pusher: arrestato 37enne

 
Il caso
Bari, turisti milanesi lasciano portafoglio in un bar, la Polizia Locale recupera il borsello: "Grazie infinite«

Bari, turisti milanesi lasciano portafoglio in un bar, la Polizia Locale recupera il borsello: "Grazie infinite«

 
istruzione
Ripartenza: comune Bari stanzia 1 milione per banchi e arredi scolastici

Ripartenza: comune Bari stanzia 1 milione per banchi e arredi scolastici

 
I roghi in città
Bitonto, sorpreso dai carabinieri mentre appicca il fuoco

Bitonto, sorpreso dai carabinieri mentre appicca il fuoco

 
LA GAZZETTA NEI BARI
Gravina, Gazzetta & coni gourmet

Gravina, Gazzetta & coni gourmet

 
IL DISAGIO
San Cataldo, petizione dei residenti contro le auto

San Cataldo, petizione dei residenti contro le auto

 
l'emergenza
Bari, potenziato laboratorio Covid al Di Venere: 500 tamponi al giorno

Bari, potenziato laboratorio Covid al Di Venere: 500 tamponi al giorno

 

Il Biancorosso

LEGA PRO
Fatti il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

Fatto il Napoli, tocca al Bari. Vivarini più fuori che dentro

 

NEWS DALLE PROVINCE

HomeVerso il voto
Regionali 2020, Elena Gentile probabile candidata a Lecce

Regionali 2020, Elena Gentile probabile candidata a Lecce

 
TarantoIn ospedale
Sanità, Asl Taranto potenzia il Cup: ridotti i tempi d'attesa

Sanità, Asl Taranto potenzia il Cup: ridotti i tempi d'attesa

 
MateraLa scoperta
Montescaglioso, uomo trovato morto in un uliveto dopo un incendio

Montescaglioso, uomo trovato morto in un uliveto dopo un incendio

 
BariLa denuncia
Regionali 2020, candidato Lega a Bari: «Un balordo mi ha devastato sede del comitato»

Regionali 2020, candidato Lega a Bari: «Un balordo mi ha devastato sede del comitato»

 
FoggiaLe misure anticontagio
Covid 19, troppi focolai a Cerignola: scatta obbligo di mascherina anche all'aperto

Covid 19, troppi focolai a Cerignola: scatta obbligo di mascherina anche all'aperto

 
Batnella Bat
Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

Spinazzola, braccianti sfruttati a 3,80 euro all'ora: 3 arresti in un'azienda

 
PotenzaPOLITICA
Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

Basilicata, si spacca la Lega: chiesta espulsione di Zullino

 

i più letti

Sentenze tributarie pilotate

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

Il Pm ha chiesto pene comprese tra i 5 anni e 8 mesi e i 2 anni di reclusione e ha chiesto che sia dichiarata l’estinzione per prescrizione di tutti i reati contestati ad altri 12 imputati

«Gibbanza», 6 assolti in appellosulle sentenze pilotate a Bari

BARI - La Procura di Bari ha chiesto 11 condanne a pene comprese tra i 5 anni e 8 mesi e i 2 anni di reclusione e ha chiesto che sia dichiarata l’estinzione per prescrizione di tutti i reati contestati ad altri 12 imputati al termine della requisitoria nel processo di primo grado su presunte sentenze tributarie pilotate, ribattezzato 'Gibbanzà.
La condanna più elevata, a 5 anni e 8 mesi di reclusione, è stata chiesta dal pm Michele Ruggiero, che ha ereditato il processo da Isabella Ginefra, ora procuratore a Larino, per l’ex giudice tributario barese Oronzo Quintavalle. Il pm ha chiesto che gli venga riconosciuta l’attenuante della collaborazione per aver rivelato agli inquirenti di aver ricevuto per anni denaro, buoni vacanza, consulenze e prodotti enogastronomici in cambio di sentenze favorevoli. Nel processo nei confronti di 23 persone, tra avvocati, funzionari delle commissioni tributarie e imprenditori, sono contestati, a vario titolo, i reati di corruzione in atti giudiziari, falso, rivelazione del segreto d’ufficio, infedele dichiarazione dei redditi, riciclaggio, favoreggiamento, abuso d’ufficio, truffa, millantato credito e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Risultano prescritti 14 dei 30 capi d’imputazione contestati e per alcuni episodi di truffa, abuso d’ufficio e corruzione il pm ha chiesto assoluzioni nel merito.

I fatti risalgono agli anni 2008-2010, quando Quintavalle era presidente della Commissione Tributaria regionale della Puglia. Fu arrestato nel novembre 2010, insieme con alcuni colleghi e altri professionisti, fra i quali i commercialisti baresi Gianluca Guerrieri e Donato Radogna, per i quali il pm ha chiesto rispettivamente condanne a 4 anni e a 3 anni e 8 mesi di reclusione. Nel processo sono costituiti parti civili il Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Agenzia delle Entrate e Equitalia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie