Giovedì 21 Febbraio 2019 | 09:15

NEWS DALLA SEZIONE

Durante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
A spasso con Romito
La mattinata di Salvini a Bari: passeggiata, chiacchiere e selfie con una scolaresca

La mattinata di Salvini a Bari: passeggiata, chiacchiere e selfie con una scolaresca

 
Musica
Tra web e radio dilaga il rap in salsa barese

Tra web e radio dilaga il rap in salsa barese

 
Nel Barese
Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

Rutigliano, l'agguato a fuoco per vendicare debito di droga fallì, identificati 5 responsabili

 
L'iniziativa
Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

Le strade di Bari si colorano con i murales dei Lego, grazie allo street artist Pao

 
Rapina aggravata
Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

Bari, 16enni rapinarono market, incastrati dalle telecamere

 
L'allarme
Siringhe in centro e al parco: è emergenza eroina a Bari

Siringhe in centro e al parco: è emergenza eroina a Bari

 
In programma giovedì 21
Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

Nuova sede consiglio regionale Puglia, corsa contro il tempo per la prima riunione

 
La lettera del sindaco
Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

Palagiustizia Bari, Decaro: «Mi aspetto risposte da Bonafede»

 
La rabbia del sindaco
Giovinazzo, imbrattano con spray il palazzo vescovile: «Gesto da mocciosi»

Giovinazzo, imbrattano con spray il palazzo vescovile: «Gesto da mocciosi»

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoNel tarantino
Impianto di energia pulita smaltisce rifiuti pericolosi: sequestro a Gioia del Colle

Impianto energia pulita smaltisce rifiuti pericolosi: sequestro a Gioia del Colle

 
Materail Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 
LecceIl caso
Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

Porto Cesareo, un pezzo di villa del pm su suolo demaniale. «Senza risposta da 50 anni»

 
HomeLa decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
HomeDurante il comizio
Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

Bari, la gaffe della leghista Tateo dal palco con Salvini: «Il Pd non aiuta i giovani a prostituirsi»

 
BatIl caso
Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

Discarica ad Andria, ecco il verbale del «via libera»

 
BrindisiIl caso
Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

Brindisi, sfiammata del Petrolchimico: nessun superamento dei limiti

 
FoggiaGuerra fra clan
Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

Mafia, agguato per vendicare la morte del boss: un arresto a Foggia

 

Sentenze tributarie pilotate

Bari, al processo «Gibbanza» pioggia di prescrizioni: chieste 11 condanne

Il Pm ha chiesto pene comprese tra i 5 anni e 8 mesi e i 2 anni di reclusione e ha chiesto che sia dichiarata l’estinzione per prescrizione di tutti i reati contestati ad altri 12 imputati

«Gibbanza», 6 assolti in appellosulle sentenze pilotate a Bari

BARI - La Procura di Bari ha chiesto 11 condanne a pene comprese tra i 5 anni e 8 mesi e i 2 anni di reclusione e ha chiesto che sia dichiarata l’estinzione per prescrizione di tutti i reati contestati ad altri 12 imputati al termine della requisitoria nel processo di primo grado su presunte sentenze tributarie pilotate, ribattezzato 'Gibbanzà.
La condanna più elevata, a 5 anni e 8 mesi di reclusione, è stata chiesta dal pm Michele Ruggiero, che ha ereditato il processo da Isabella Ginefra, ora procuratore a Larino, per l’ex giudice tributario barese Oronzo Quintavalle. Il pm ha chiesto che gli venga riconosciuta l’attenuante della collaborazione per aver rivelato agli inquirenti di aver ricevuto per anni denaro, buoni vacanza, consulenze e prodotti enogastronomici in cambio di sentenze favorevoli. Nel processo nei confronti di 23 persone, tra avvocati, funzionari delle commissioni tributarie e imprenditori, sono contestati, a vario titolo, i reati di corruzione in atti giudiziari, falso, rivelazione del segreto d’ufficio, infedele dichiarazione dei redditi, riciclaggio, favoreggiamento, abuso d’ufficio, truffa, millantato credito e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte. Risultano prescritti 14 dei 30 capi d’imputazione contestati e per alcuni episodi di truffa, abuso d’ufficio e corruzione il pm ha chiesto assoluzioni nel merito.

I fatti risalgono agli anni 2008-2010, quando Quintavalle era presidente della Commissione Tributaria regionale della Puglia. Fu arrestato nel novembre 2010, insieme con alcuni colleghi e altri professionisti, fra i quali i commercialisti baresi Gianluca Guerrieri e Donato Radogna, per i quali il pm ha chiesto rispettivamente condanne a 4 anni e a 3 anni e 8 mesi di reclusione. Nel processo sono costituiti parti civili il Ministero dell’Economia e delle Finanze, l’Agenzia delle Entrate e Equitalia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400