Domenica 21 Aprile 2019 | 12:53

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervento
Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

 
Verso il voto
Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

Europee, i derby tutti pugliesi per Bruxelles

 
L'intervista
Caringella: «Sulle inchieste giudiziarie si è passati dall'indignazione all'indifferenza

Caringella: «Sulle inchieste giudiziarie si è passati dall'indignazione all'indifferenza

 
In città
Bari: grosso nido d'api in via Salvemini, zona messa in sicurezza

Bari: grosso nido d'api in via Salvemini, zona messa in sicurezza

 
Il caso
Bari, chiude la gioielleria Trizio Caiati in via Sparano: addio a un altro negozio storico

Bari, chiude la gioielleria Trizio Caiati in via Sparano: addio a un altro negozio storico

 
Lo scontro
Incidente stradale sulla Terlizzi - Molfetta: muore una ragazza

Incidente sulla Terlizzi-Molfetta, auto si ribalta: muore una ragazza

 
In Tv
Palazzo Poli di Molfetta in un documentario di Michele Cristallo

Palazzo Poli di Molfetta in un documentario di Michele Cristallo

 
La storia a lieto fine
Dall'Argentina al trullo di Locorotondo: anziano migrante ritrova le sue radici

Dall'Argentina al trullo di Locorotondo: anziano migrante ritrova le sue radici

 
Sgominata banda
Bari, assalivano armati furgoni portavalori: 5 in manette

Bari, assalivano armati furgoni portavalori: 5 in manette

 
Fishing for Litter
Molfetta, pescatori in prima linea contro un mare di plastica

Molfetta, pescatori in prima linea contro un mare di plastica

 

Il Biancorosso

IL COMMENTO
Il primo gradino di una scalache porta molto più in alto

Il primo gradino di una scala
che porta molto più in alto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'intervento
Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

Quei ritratti dell'Emiliano «pittore»

 
HomeIl messaggio
Lino Banfi a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

Lino Banfi torna a Canosa, gli auguri con la Gazzetta: «Buona Pesqua»

 
FoggiaSpaccio
San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

San Severo, la droga tra i panini: arrestato un fornaio

 
PotenzaLa nuova giunta
Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

Regione Basilicata, Laguardia verso la vicepresidenza

 
MateraDai Carabinieri
Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

Ferrandina, spacciava in circolo ricreativo: arrestato 27enne

 
TarantoSanità
Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

Taranto, 4 anni per avere una diagnosi: denunciata la Asl

 
LecceInchiesta Favori & giustizia
Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

Pm Arnesano resta ai domiciliari: ma farà Pasqua con i suoi

 
BrindisiCuriosità
Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

Ponte festività, i vip nel Brindisino: ecco gli arrivi e i «ritrovi»

 

Il caso

Bari, cassonetti bruciati in città, Decaro presenta denuncia : «Cerchiamo questi imbecilli»

Il primo cittadino è andato in Questura assieme al presidente dell'Amiu dopo i roghi della notte tra giovedì e venerdì: secondo una prima stima i danni ammonterebbero a circa 10mila euro

Bari, cassonetti bruciati in città, Decaro presenta denuncia : «Cerchiamo questi imbecilli»

BARI - Il sindaco Antonio Decaro e il presidente dell'Amiu Sabino Persichella hanno presentato una denuncia in Questura per chiarire l'incendio dei 20 cassonetti per la raccolta dei rifiuti dati alle fiamme in diverse strade del centro cittadino, da Madonnella a piazza Umberto. L'episodio, al vaglio anche della Polizia Locale, era stato subito segnalato dai residenti del Comitato dell'Umbertino, zona dove è stato rinvenuto il maggior numero di bidoni bruciati. «Una volta verificate le postazioni e accertati i danni siamo venuti in Questura per presentare una formale denuncia – spiega Decaro - le Forze dell’Ordine sapranno presto far luce su questo accaduto. Sia che si sia trattato di un gesto per fare pressioni sull’azienda che gestisce il servizio di raccolta o sull’amministrazione comunale, i responsabili devono sapere non ci facciamo intimidire da nessuno. Se invece si è trattato di un atto vandalico, parliamo di imbecilli che hanno fatto spendere tanti soldi all’azienda e quindi ai cittadini baresi. In ogni caso noi speriamo che vengano presto individuati così da fargli pagare il costo dei danni. Le postazioni bruciate sono tutte in una zona centrale per cui non sarà difficile per gli inquirenti, trovare immagini riprese dalle telecamere che abbiamo, sia pubbliche sia private».

Secondo il presidente Amiu Sabino Persichella  i danni provocati dall'atto vandalico ammontano a 10mila euro: «Solo in una notte - ha affermato - sono andati in fumo non meno di 10mila euro, tra cassonetti, ripristino, lavoro dei dipendenti e naturalmente quelle che sono poi le conseguenze sugli altri servizi perché abbiamo dovuto far intervenire squadre per ripristinare il tutto e per controllare, oltre all'intervento dei vigili del fuoco. Sono situazioni che non possiamo accettare sia che si tratti, appunto, del gesto di qualche sciagurato contro la città e ancora di più se dovesse essere un atto indirizzato a cambiare quelli che sono l'indirizzo, l'orientamento, la filosofia dell'Amministrazione comune e dell’Amiu sulla gestione del servizio" ha concluso Persichella.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400