Giovedì 04 Giugno 2020 | 09:46

NEWS DALLA SEZIONE

l'iniziativa
Turi, il Covid non ferma la Sagra della Ciliegia Ferrovia, che diventa itinerante e solidale

Turi, il Covid non ferma la Sagra della Ciliegia Ferrovia, che diventa itinerante e solidale

 
la storia
«La nostra odissea burocratica»: hanno compilato 15 autocertificazioni per tornare da Londra a Bari

«La nostra odissea burocratica»: 15 autocertificazioni per tornare da Londra a Bari

 
educazione
«Talenti fuor d'acqua»: l'evento online per valorizzare le eccellenze in ambito scolastico

«Talenti fuor d'acqua»: l'evento online per valorizzare le eccellenze in ambito scolastico

 
La ripresa
Bari, hotel e ristoranti ripartono a piccoli passi

Bari, hotel e ristoranti ripartono a piccoli passi: accoglienza riparte con i piedi di piombo

 
nel Barese
Molfetta, con auto rubate scippava donne per strada: arrestato

Molfetta, con auto rubate scippava donne per strada: arrestato

 
L'iniziativa
Bari, il San Nicola-Topolino consegnato dalla star dei tattoo a Decaro

Bari, il San Nicola-Topolino consegnato dalla star dei tattoo a Decaro

 
Ambiente
Polignano, Emiliano su Costa Ripagnola: «Candidiamola a sito Unesco»

Polignano, Emiliano su Costa Ripagnola: «Candidiamola a sito Unesco»

 
Youtube
Checco Zalone canta La prima Repubblica

Checco Zalone canta La prima Repubblica: l'omaggio per il 2 giugno

 
L'idea
Lo Scettro del Re

Ruvo di Puglia, in gelateria c'è un gelato «d'oro»: il cono costa 70 euro

 
2 giugno
Bari, la manifestazione del Partito Comunista in Piazza Garibaldi

Bari, la manifestazione del Partito Comunista in Piazza Garibaldi

 

Il Biancorosso

serie C
Lo sprint finale ora non piace più. Il Bari di nuovo sul piede di guerra

Lo sprint finale ora non piace più. Il Bari di nuovo sul piede di guerra

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baril'iniziativa
Turi, il Covid non ferma la Sagra della Ciliegia Ferrovia, che diventa itinerante e solidale

Turi, il Covid non ferma la Sagra della Ciliegia Ferrovia, che diventa itinerante e solidale

 
Foggianel foggiano
San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

San Severo, in casa eroina e cocaina: giovane pusher ai domiciliari

 
LecceL'appello
Lecce, omicidio Petrachi, lettera della moglie di Camassa condannato all'ergastolo: «Ti aspettiamo»

Lecce, omicidio Petrachi, lettera della moglie di Camassa condannato all'ergastolo: «Ti aspettiamo»

 
Homel'agguato
Trinitapoli, omicidio in via dei Mulini: 43enne freddato da colpi di pistola

Trinitapoli, ucciso con 3 colpi di pistola in pieno volto: forse guerra tra clan

 
BrindisiL'intimidazione
Ostuni, incendiata auto a ex sindaco

Ostuni, incendiata auto in pieno giorno: terzo attentato all' ex sindaco

 
Potenzatrasporto ferroviario
Potenza, il 14 giugno riparte Frecciarossa Taranto-Potenza-Milano

Potenza, il 14 giugno riparte Frecciarossa Taranto-Potenza-Milano

 
PotenzaLa decisione
Maratea, via libera ad una struttura sanitaria dedicata al coronavirus

Maratea, via libera ad una struttura sanitaria dedicata al coronavirus

 
Materala scoperta
Matera, coltiva la marijuana sul posto di lavoro: arrestato agente di commercio

Matera, coltiva la marijuana sul posto di lavoro: arrestato agente di commercio

 

i più letti

Sanità

Sette casi di morbillo a Bari: 4 erano di cugini non vaccinati

Si tratta quindi di quattro minori imparentati tra loro e tutti non vaccinati. Il 23 ottobre era stato ricoverato per altri motivi anche un bambino di 11 mesi, che poi in ospedale avrebbe contratto il virus

Sette casi di morbillo a Bari: 4 erano di cugini non vaccinati

BARI - Il primo ricovero per morbillo nell’ospedale pediatrico di Bari risale al 23 ottobre scorso, l'ultimo, una donna adulta ricoverata al Policlinico, al 9 novembre. Tra questi due casi altri sei pazienti, quattro minorenni e due adulti, hanno contratto il virus. Tra almeno sette degli otto casi ci sarebbe un collegamento. L’indagine interna avviata dalla direzione sanitaria dell’ospedale sta andando avanti celermente per ricostruire la catena dei contagi, alcuni dei quali potrebbero essere avvenuti prima ancora dei ricoveri, e altri potrebbero essere stati ingenerati dal contatto nel reparto dell’ospedale da una bambina, figlia di genitori no-vax. Nel dettaglio, la prima bambina ricoverata con morbillo, di 8 anni (e non 10), è stata nel reparto di malattie infettive del Giovanni XXIII dal 23 al 27 ottobre. Il fratellino di 11 anni è stato ricoverato con gli stessi sintomi il 1 novembre (entrambi i fratelli sono stati già dimessi), e lo stesso giorno è stato ricoverato un cuginetto di 2 anni. Il 6 novembre, poi, è toccato ad un altro cugino di 16 anni. 

Si tratta quindi di quattro minori imparentati tra loro e tutti non vaccinati. Il 23 ottobre era stato ricoverato per altri motivi anche un bambino di 11 mesi, che poi in ospedale avrebbe contratto il virus del morbillo e che sarà dimesso nelle prossime ore. L’8 novembre, poi, sono stati ricoverati al Policlinico un uomo, un addetto alla sorveglianza in servizio nel reparto di malattie infettive dell’ospedale pediatrico e la mamma del bimbo di 2 anni. Il giorno dopo, infine, un’altra donna è stata ricoverata con diagnosi di morbillo ma la sua situazione sembrerebbe slegata dalla catena di contagi che ha coinvolto gli altri sette. L’indagine interna condotta dal direttore sanitario Matilde Carlucci sta anche accertando i tempi della notifica dal pediatrico al dipartimento di prevenzione della Asl di Bari. Sembrerebbe confermato il ritardo nella comunicazione del caso indice, quello della bimba di 8 anni, avvenuta solo in data 5 novembre. «Siamo al lavoro con la Asl anche per rivedere l'organizzazione e snellire il protocollo» spiega Carlucci. 

L'ORDINE DEI MEDICI: «ATTIVARE ANAGRAFE VACCINI» - «Ribadiamo la necessità di procedere al potenziamento dei servizi vaccinali e delle relative coperture vaccinali in modo da raggiungere gli obiettivi immunologici, rendendo operativa l’anagrafe nazionale vaccinale, garantendone l’implementazione, il monitoraggio e l'aggiornamento continuo». Lo dichiara in una nota il presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (Fnomceo), Filippo Anelli, con riferimento agli otto casi di morbillo diagnosticati a Bari negli ultimi giorni, e la cui infezione sarebbe stata provocata da una bambina, figlia di genitori no-vax, esprimendo soddisfazione per la presa di posizione di un gruppo di sindaci pugliesi che nei mesi scorsi hanno firmato ordinanze per non concedere l'ammissione ai nidi e alle materne ai bambini, da zero a 6 anni, privi della certificazione che attestasse le avvenute vaccinazioni. "Non possiamo restare inermi nell’attesa del legislatore e sulla paura di perdere vecchi o nuovi consensi. Occorre coraggio e occorre difendere i nostri bambini» è il commento del sindaco di Bitonto, Michele Abbaticchio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie