Sabato 15 Dicembre 2018 | 01:48

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Bari, scene di aborti nell'ora di religione, la denuncia M5S: «Studenti sconvolti»

Bari, scene di aborti nell'ora di religione, la denuncia M5S: «Studenti sconvolti»

 
Da un'auto parcheggiata
Rubarono a Bari chiavi di una casa a Molfetta e la svaligiarono: arrestati

Rubarono a Bari chiavi di una casa a Molfetta e la svaligiarono: arrestati

 
L'iniziativa
Rutigliano: nel parco urbano giostrine per i bimbi disabili

Rutigliano: nel parco urbano giostrine per i bimbi disabili

 
Trasporti in Puglia
Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato, per Andria servono 2 anni

Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato

 
Università
Intelligenza artificiale e Big Data al Politecnico di Bari: progetto pilota con Microsoft

Intelligenza artificiale e Big Data al Politecnico di Bari: progetto pilota con Microsoft

 
Occupazione
Bari, protesta dei lavoratori Cara: rischio tagli del 50% sulle pulizie

Bari, protesta dei lavoratori Cara: rischio tagli del 50% sulle pulizie

 
Il caso
Bari, bimbo morto per polmonite in ospedale: oggi l'autopsia

Bari, bimbo morto in ospedale: l'autopsia conferma il decesso per polmonite

 
Dalla digos
Terrorismo: fermato somalo a Bari per pericolo di fuga

Terrorismo: fermato somalo a Bari per pericolo di fuga

 
IL caso luminarie
Meraviglioso Natale: tra le 'casette' carenze igieniche e irregolarità, multe dei Nas

Polignano, blitz dei Cc: multe e irregolarità igieniche al Villaggio di Natale

 
La storia
Niente più carri a Carnevale: oggi Gino restaura presepi

Niente più carri a Carnevale: oggi Gino restaura presepi

 

Operazione dei Cc

Furti in casa e rapina a stazioni
di servizio: in cella un bitontino

In manette un 25enne, si cercano gli altri complici: i colpi in un mese tra dicembre 2016 e gennaio 2017

carabinieri

I Carabinieri di Bitonto hanno arrestato il pregiudicato 25enne Arcangelo Cassano, accusato di un furto in appartamento, utilizzo indebito di carte di credito e due rapine a mano armata ai gestori di due distributori di carburanti, tutti reati commessi in provincia di Bari tra dicembre 2016 e gennaio 2017. Sono ancora in corso le indagini per risalire all’identità dei complici.

Il primo episodio risale al 12 dicembre 2016, quando quattro uomini fecero irruzione in una abitazione di Bitonto e, dopo aver aperto con la fiamma ossidrica una cassaforte, riuscirono a rubare monili preziosi, soldi e carte di credito. Proprio l'utilizzo di una carta, avvenuta pochi minuti dopo il furto, presso sportelli bancari ed esercizi commerciali della zona, consentì, tramite l’acquisizione dei filmati di sorveglianza, di individuare uno dei responsabili del colpo.

Il giovane viaggiava a bordo di un’autovettura di colore nero, usata nelle rapine successive, e fu individuato presso un distributore di carburanti con annesso bar, lungo la strada statale 96 all’altezza di Modugno, e a Corato, presso il distributore sulla provinciale 231 e del bar posizionato nell’area antistante. Nella prima occasione la banda riuscì a rubare tabacchi, gratta e vinci, dolci e 5 mila euro in contanti. Il giorno dopo, gli stessi individui - con stessa auto ma con la targa cambiata - puntarono una pistola al benzinaio e alla cassiera del bar e fuggirono con 750 euro in contanti, oltre a tabacchi e a una teca.

Le perquisizioni a carico di Cassano hanno consentito di trovare gli indumenti usati nelle rapine, alcuni gratta e vinci e la teca e di mettere insieme gli elementi probatori per procedere all’arresto del 25enne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400