Domenica 16 Dicembre 2018 | 07:20

NEWS DALLA SEZIONE

L'evento
Edilizia giudiziaria e dl anticorruzione, a Bari summit nazionale dei penalisti

Edilizia giudiziaria e dl anticorruzione, a Bari summit nazionale dei penalisti

 
Fermato dalla Digos
Terrorismo: somalo fermato a Bari aveva foto del Vaticano nel telefono

Terrorismo: somalo fermato a Bari aveva foto del Vaticano nel telefono

 
Il caso
Polemica sul documentario antiaborto al liceo: la scuola avvia le verifiche

Monopoli, scoppia la polemica sul documentario antiaborto: verifiche nel liceo

 
La decisione del Riesame
Clan e scommesse online, Tommy Parisi scagionato dall'aggravante mafiosa

Clan e scommesse online, Tommy Parisi resta in cella ma non per mafia

 
Lotta allo spaccio
Castellana Grotte, spacciava hashish e metadone: arrestato giornalaio

Castellana Grotte, spacciava hashish e metadone: arrestato giornalaio

 
La rivolta
Bari, migranti danno fuoco ai moduli per il rimpatrio al centro di permanenza

Bari, migranti incendiano locali Centro di permanenza: 5 feriti

 
Il villaggio
San Nicola in Fiera a Bari: tra folla e polemiche

San Nicola in Fiera a Bari: tra folla e polemiche

 
Il caso
Bari, scene di aborti nell'ora di religione, la denuncia M5S: «Studenti sconvolti»

Bari, scene di aborti nell'ora di religione, la denuncia M5S: «Studenti sconvolti»

 
Da un'auto parcheggiata
Rubarono a Bari chiavi di una casa a Molfetta e la svaligiarono: arrestati

Rubarono a Bari chiavi di una casa a Molfetta e la svaligiarono: arrestati

 
L'iniziativa
Rutigliano: nel parco urbano giostrine per i bimbi disabili

Rutigliano: nel parco urbano giostrine per i bimbi disabili

 
Trasporti in Puglia
Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato, per Andria servono 2 anni

Ferrotramviaria, da gennaio riapre la Ruvo-Corato

 

I punteggi anonimi

Test Medicina 2018, i risultati a Bari 
E su 2737 c'è chi ha totalizzato - 0,2

La graduatoria nazionale sarà pubblicata il 2 ottobre, mentre il 28 settembre sarà resa nota quella con i risultati nominali. la minima di accesso intorno ai 45 punti

Università, test di Medicina  a Bari e Foggia 3mila candidati

BARI - È finita l’attesa per gli oltre quasi 60mila aspiranti medici che lo scorso 4 settembre hanno partecipato al test a numero chiuso per accedere alla Facoltà di Medicina in tutta Italia, dove i posti  sono, in totale, 9.779. Poche ore fa sono stati pubblicati, nell’area riservata del portale Universitaly e in quella del Cineca, i punteggi dei candidati, rigorosamente in forma anonima come previsto dal «codice etichetta», ossia il codice alfanumerico che i partecipanti, alla fine dell'esame scritto, hanno applicato sia sul foglio risposte che sulla scheda anagrafica. 

Gli idonei, quelli che hanno totalizzato i 20 punti minimi necessari per concorrere alla graduatoria nazionale e alla distribuzione dei posti disponibili, sono quest’anno 40.447, il 67,7% del totale. Il punteggio medio nazionale registrato fra coloro che sono risultati idonei è di 35,67. In testa alla classifica del punteggio medio più alto a livello di ateneo si piazza Pavia, dove la percentuale di idonei è più alta, ben il 78,47%. Il punteggio più alto in assoluto (84,3) è stato conseguito a Verona.

I primi 100 classificati sono concentrati in 23 atenei. Quelli che hanno avuto più aspiranti medici tra i primi 100 sono Catania (19), Padova (11), Pavia (11), Bologna (8).

FOCUS SU BARI - Su 297 posti disponibili (oltre ai 42 per la lingua inglese) nell'ateneo barese hanno preso parte ai test 2737 ragazzi. Di questi, il punteggio più basso registrato è di - 0,2, mentre il più alto è di 66.2. Il risultato negativo fa pensare a un test in cui sono state sbagliate tutte le risposte. Da una graduatoria - non ufficiale - elaborata sulla base di tutti i risultati dei punteggi di Bari la soglia dei "45"  punti (che si avvicinerebbe a una quota minima indicativa a livello nazionale) parte dal 253esimo in su: un dato ininfluente ai fini dell'eventuale assegnazione che è stabilito da un meccanismo di scorrimento di una graduatoria nazionale.

Al momento dell’iscrizione alla prova, a ciascun candidato è stato chiesto di esprimere una serie di preferenze, cioè un elenco di atenei nei quali avrebbe preferito entrare. I candidati risulteranno quindi «assegnati» o «prenotati» . Chi è «assegnato», ha ottenuto il posto nella sede indicata come prima scelta al momento dell’iscrizione, e deve procedere all’immatricolazione all’università entro il limite di tempo stabilito dal bando, ovvero 4 giorni  altrimenti perde il posto.

Chi è «prenotato» ha ottenuto uno dei posti disponibili, ma non nella sede di prima scelta: può quindi decidere di immatricolarsi subito nell’ateneo in cui risulta prenotato, o aspettare i successivi scorrimenti per sperare di rientrare nell’ateneo preferito, ma deve confermare l’interesse di rimanere in graduatoria sul sito del Miur dedicato all'«Accesso Programmato».

Con l'uscita dei risultati anonimi si può cominciare a parlare quindi con più precisione del punteggio minimo per entrare a medicina, cioè il punteggio dell'ultimo candidato ammesso. La graduatoria provvisoria creata semplicemente ordinando il risultato ottenuto dai candidati ma non tenendo conto delle preferenze da loro espresse, ci dice che il punteggio minimo per entrare nella facoltà di medicina quest'anno è infatti di 44,8. Un punteggio molto basso (di circa 15 punti più basso rispetto a quello dello scorso anno) ma che conferma un po' le aspettative degli studenti che fin da subito hanno segnalato la difficoltà del test del 2018.

Si parla ovviamente di elaborazioni fatte da addetti lavori che però non sono stime precise, poiché tengono conto solo del merito e non delle preferenze del candidato. Per scoprire il punteggio minimo per entrare a medicina 2018 tutti i candidati dovranno attendere la pubblicazione della graduatoria nominativa il 28 settembre, per quella ufficiale nazionale di merito bisognerà attendere il 2 ottobre. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400