Sabato 01 Ottobre 2022 | 11:07

In Puglia e Basilicata

Bollettino rosso

Ondata di caldo nelle città italiane: grande afa in Puglia

Caldo, nuova ondata di afatemperature oltre i 40 gradi

Per fronteggiare l'emergenza caldo - pericolosa soprattutto per bambini e anziani - nelle grandi città sono state presi d'assalto parchi, piscine e anche fontane

01 Agosto 2018

di GRAZIANA CAPURSO

BARI - Con il mese di agosto è iniziata la cosiddetta settimana rovente, quella definita dai metereologi la più calda dall'inizio dell'estate: insopportabile l'afa e le temperature, sia in Italia che in Europa, nei prossimi giorni sfioreranno quasi ovunque i 40 gradi. L'intensa ondata di caldo africano si abbatterà su tutta la Penisola almeno fino al primo weekend di agosto e la canicola si farà sentire soprattutto in città, facendo scattare il bollino rosso. Picchi di calore non solo a Bari, ma anche a Milano, Bologna, Napoli, Roma, Genova (dove già da giorni si registrano temperature sopra la media stagionale) considerate tra le città più roventi. 

Per fronteggiare l'emergenza caldo - pericolosa soprattutto per bambini e anziani - nelle grandi città sono state presi d'assalto parchi, piscine e anche fontane. Secondo gli esperti, maltempo e aria più fresca torneranno a regalare un po' di sollievo fra il 6 e il 7 agosto e la settimana che porterà al Ferragosto sarà burrascosa, come d’altronde tutto il mese (previsto molto più piovoso della media).

Preoccupazione per gli anziani arriva anche dagli psicologi pugliesi: «Siamo entrati nel periodo più caldo dell’anno, in questi giorni è previsto un picco ed altri ce ne saranno nelle prossime settimane. Da più parti piovono inviti a restare in casa rivolti soprattutto agli anziani. C'è però un altro verso della medaglia che è quello dell’isolamento di questi soggetti, costretti non solo a fronteggiare il caldo, ma anche la solitudine. E non parlo solo degli anziani soli, ma anche di quelli che hanno figli e nipoti che però, giustamente, in questo periodo dell’anno vanno in vacanza o semplicemente al mare». Lo afferma in una nota il presidente dell’Ordine degli Psicologi della Puglia, Antonio Di Gioia, secondo il quale «è fondamentale garantire supporto, anche di tipo psicologico, a questi soggetti. Il caldo non implica rischi solo sulla salute del corpo, ma anche sulla salute mentale, l’isolamento acutizza depressione, ansia, fragilità emotive».

«Sarebbe importante - aggiunge - che i Comuni tenessero in considerazione la prevenzione nella predisposizione dei piani per fronteggiare quella che, in questo periodo, è una vera emergenza». «E' fondamentale tutelare gli anziani, da ogni punto di vista, perché - conclude Di Gioia - rappresentano una risorsa, la nostra memoria storica, un patrimonio di esperienza di vita per le nuove generazioni. La nostra è una società che invecchia: non nascono più bambini, il tasso di natalità è in forte decremento. Anche per questo è necessario investire di più sul benessere degli anziani, anche attraverso l’apertura di centri di aggregazione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725