Giovedì 18 Ottobre 2018 | 13:09

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

Bif&st di Bari

La masterclass di Martone
«I giovani vanno guidati»

Il regista ha detto che nel suo prossimo film, Capri-Batterie, «quando abbiamo girato non c'era un attore che avesse 30 anni»

Mario Martone al Bif&st di Bari

Il regista Mario Martone

BARI - Convinto che i maestri debbano guidare i giovani e non avere nei loro confronti un atteggiamento 'accoppantè, il regista Mario Martone ha detto al Bif&st di Bari che nel suo prossimo film, 'Capri-Batteriè, "quando abbiamo girato non c'era un attore che avesse 30 anni». "Posso dire solo questo», ha sottolineato durante una master class, a proposito del suo prossimo lavoro che sarà ambientato a Napoli all’inizio del Novecento. 'Capri-Batteriè, che uscirà a ottobre, chiuderà una trilogia «del tutto casuale», iniziata con 'Noi credevamò e proseguita con 'Il giovane favolosò che è stato proiettato stamattina. Un film, quest’ultimo, in cui «ho voluto ristabilire la verità su chi era Giacomo Leopardi - ha detto Martone - al di là dell’etichetta di poeta pessimista che gli viene da sempre attribuita: era un giovane che non accettava i conformismi e gli schemi», e «ho trovato diverse affinità con Pasolini: la disperata vitalità di cui parlava lui è la stessa che si ritrova nello Zibaldone di Leopardi». 

A proposito di giovani, Martone ha rilevato l’esistenza di una «energia artistica sotterranea che si muove al lato dei canali ufficiali». E ha sottolineato la necessità che i «maestri siano guide», perché «trovo insopportabile questa maniera 'accoppantè di guardare ai giovani» ai quali «troppo spesso» ci si rivolge «senza comprendere il loro contesto né capire da dove vengano».

A proposito del contesto, questa volta storico, Martone ha spiegato che «quando con 'Noi credevamò scelsi di raccontare il Risorgimento, dell’800 non sapevo quasi nulla: non mi aveva mai attratto, mi sembrava impolverato». Ma poi, approfondendo, il «mondo del passato mi è venuto incontro con la sua violenza: volevo fare cinema con la storia, non inventando». Il «punto», per Martone, «è rendere vivo il passato perché ti parli al presente: molti dei nostri disagi - ha sottolineato - derivano dalla rimozione del passato». Anche le ambientazioni dei suoi film, ha proseguito, devono essere «autentiche e non ricostruzioni: mi piace che i muri siano effettivamente muri e non cartapesta, che trasudino vera umidità: c'è un nesso tra dove giri e come si recita». «La questione - ha evidenziato - non è estetica ma umana, e dunque cinematografica».

A giugno, al Museo Madre di Napoli, verrà inaugurata la mostra '1977-2018-Mario Martonè, con materiali del suo archivio personale: sarà un 'film-flussò su quattro schermi, in cui anche lo spettatore avrà un ruolo attivo perché, ha rilevato Martone, lo «spettatore deve partecipare attivamente al film». Intanto stasera, al Bif&st, al regista sarà consegnato il premio 'Federico Fellini Platinum Award’.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, sfrattati e sostegno agli affitti: il Comune stanzia 300mila euro

Bari, sfrattati e sostegno agli affitti: il Comune stanzia 300mila euro

 
Il fotografo barese Luca Turi riceve la cittadinanza onoraria di Durazzo

Il fotografo barese Luca Turi riceve la cittadinanza onoraria di Durazzo

 
Test d’ingresso a Medicina? Abolirli (per ora) è impossibile

Bari, test d’ingresso a Medicina? Abolirli (per ora) è impossibile

 
Bari, gli alloggi abusivi traslocano dal Libertà a San Pasquale

Bari, gli alloggi abusivi traslocano dal Libertà a San Pasquale

 
Senzatetto abbandona valigia per fare doccia: falso allarme bomba a Bari vecchia

Senzatetto abbandona valigia per fare doccia: falso allarme bomba a Bari vecchia

 
Gli ruba la bici e lo costringe a fare prelievi bancomat: arrestato straniero irregolare

Gli ruba la bici e lo costringe a fare prelievi bancomat: arrestato straniero irregolare

 
In casa nasconde droga e 21mila euro in contanti, arrestato venditore ambulante

In casa nasconde droga e 21mila euro in contanti, arrestato venditore ambulante

 
Festa a Bitonto: suor Letizia compie 103 anni

Festa a Bitonto: suor Letizia compie 103 anni

 

GDM.TV

Luca Turi diventa cittadino onorario di Durazzo: «Sono onorato»

Luca Turi diventa cittadino onorario di Durazzo: «Sono onorato»

 
Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: il video

Sanità, Emiliano visita gli ospedali e le Asl Bat: «Migliorata l'offerta» Vd

 
Strage S.M. in Lamis, dopo un anno arrestato pregiudicato. Morirono i fratelli Luciani, innocenti

Strage S.M. in Lamis, un arresto. Morirono i fratelli Luciani, innocenti VD

 
Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

Tap, la promessa di Di Battista: «Lo bloccheremo in 2 settimane»

 
Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne di Cerignola

Rapinano ufficio postale a Lucera, arrestati un 19enne e un 22enne 

 
Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

Gala Niaf a Washington: gli ospiti ballano la pizzica con Emiliano

 
Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano

Alessandra Amoroso a Bari: lei firma le copie del disco, i fan cantano in strada

 
Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

Getta sacco rifiuti in strada, assessore Ambiente glielo restituisce

 

PHOTONEWS