Domenica 02 Ottobre 2022 | 12:32

In Puglia e Basilicata

L'appello

Nuoto, Acerenza: «in Basilicata serve la piscina olimpionica»

Il lucano Acerenza conquista il bronzo mondiale nel fondo

All'estrema destra il lucano Domenico Acerenza col bronzo mondiale della staffetta mista

Il campione europeo dei 10 km in acque libere nella sua regione

09 Settembre 2022

Redazione online

POTENZA -  «Serve la piscina da 50 metri in Basilicata. Siamo l’unica Regione a non averla. E’ una struttura che serve per far crescere un movimento che ha bisogno di nuovi atleti e nuovi talenti». Lo ha detto il campione europeo dei 10 km in acque libere, originario di Sasso di Castalda (Potenza), Domenico Acerenza durante il Gran galà del nuoto lucano, che si è tenuto nel pomeriggio nel capoluogo di regione.

«L'assenza della vasca olimpionica in Basilicata è stato uno dei motivi che mi ha costretto ad andare via», ha aggiunto Acerenza, che ha posto l’accento anche su un altro problema: «In questo momento serve aiutare soprattutto le piccole strutture che in regione sono tante. Non dimentichiamo che i campioni escono fuori anche dalle vasche piccole. Per cui il mio appello è anche quello di non far morire il nuoto lucano». Tornando alla vasca da 50 metri e riferendosi al comitato spontaneo #vogliamolapiscinaolimpionica, Acerenza ha evidenziato che «la strada è quella giusta, bisogna continuare a farsi sentire, soprattutto noi che siamo del movimento e l’augurio è quello che - ha concluso - venga realizzata in poco tempo». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725