Sabato 16 Febbraio 2019 | 19:15

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'appello
Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

Puglia, i giovani di Forza Italia: «Il rilancio del partito passa da noi»

 
LecceVerso le elezioni
Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

Lecce, il centrodestra ufficializza le primarie

 
TarantoLa manifestazione
Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

 
MateraIl caso
matera bari

Matera, svaligiavano appartamenti: in manette 3 ladri baresi

 
BatDavanti al porto
Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

Trani, anziana in acqua: soccorsa in tempo, rischiava assideramento

 
BrindisiAi domiciliari
Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

Cocaina e 1700 euro in tasca: un arresto a San Donaci

 
PotenzaDal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
FoggiaSfiducia al sindaco
San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

San Giovanni Rotondo, al Comune arriva il commissario

 

iniziativa del Fai

I cuori «battono»
a Otranto, Salve e Patù

Centopietre a Patù

Centopietre a Patù

di FLAVIA SERRAVEZZA

La cripta del Padre eterno a Otranto, la torre Pali a Salve, poi l’antico monumento funebre Centopietre a Patù, la cripta basiliana Sant’Antonio Abate a Nardò e la chiesa Santa Maria di Casole a Copertino. Sono i cinque «luoghi del cuore» della provincia di Lecce entrati nella classifica nazionale dei «tesori» da salvare e valorizzare, promossa dal Fondo per l’ambiente italiano, in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Un censimento biennale che il Fai organizza dal 2003.
La classifica si basa sulle segnalazioni di cittadini e comitati. Oltre un milione e mezzo i voti raccolti e di questi quasi 162mila dalla Puglia, seconda regione per numero di segnalazioni. L’età media dei partecipanti è di 47 anni.
Con 17.863 voti, la cripta del Padre eterno di Otranto si piazza al 15° posto nella classifica dei luoghi da salvare. Un luogo sconosciuto anche per la gran parte dei salentini, ricavato all’interno di una grotta e che risale probabilmente all’XI-XII secolo. Oggi versa in un pessimo stato: gli arredi e alcuni affreschi sono stati staccati e trafugati, l’ingresso è intralciato dalla vegetazione e la struttura presenta rischi di cedimenti.

Al 120° posto, con 2.598 voti, si piazza invece la torre Pali di Salve, uno degli avamposti di avvistamento fatti costruire da Carlo V nel Cinquecento per arginare le scorrerie dei pirati saraceni. Di essa oggi rimane solo il basamento e agli inizi del 2000 sono iniziati i primi interventi di consolidamento per rallentarne il declino.
Con 2.054 voti si piazza invece al 144° posto il monumento-simbolo di Patù, le Centopietre, risalente al IX secolo d.C., già classificato dal governo come monumento nazionale di seconda classe. Poco più giù, al 157° posto, si trova la cripta basiliana Sant’Antonio Abate situata nella campagna, nei pressi della zona industriale di Nardò. In 1.886 hanno chiesto al Fai di tutelare e promuovere questa piccola cappella rupestre scavata nel tufo, risalente al periodo altomedievale. Infine, tra i luoghi da preservare più votati del Salento c’è anche la chiesa Santa Maria di Casole, sita lungo la strada provinciale che collega Copertino a Nardò: con 1.590 preferenze, si colloca al 184° posto.
Stilata la graduatoria, ora si passa alla seconda fase. L’iniziativa del Fai, infatti, non è solo una classifica sulla carta. Tutti i luoghi che hanno ottenuto almeno 1.500 voti potranno candidare, attraverso il bando che verrà lanciato a marzo, una richiesta di intervento, legata a progetti concreti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

Taranto, anche Caparezza sostiene la fiaccolata per i bimbi morti di cancro

 
Ex-Otago ospiti della «Gazzetta del Mezzogiorno»: segui la diretta

Ex-Otago ospiti della «Gazzetta»: rivedi la diretta

 
Terrorismo, ecco come i Predator di Amendola trovano i covi jihadisti

Terrorismo, ecco come i Predator di Amendola trovano i covi jihadisti

 
Emma a Bari canta ai fan come si guarisce dal dolore: «Mi siete mancati»

Emma a Bari canta ai fan come si guarisce dal dolore: «Mi siete mancati»

 
Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

Putignano, Gabrielli sigla accordo per la nascita di un nuovo commissariato di polizia

 
Intervista al regista della Divina Commedia Opera Musical, novità per i Negramaro

Intervista al regista della Divina Commedia Opera Musical, novità per i Negramaro

 
Locri - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Bari, su Biancorosso le nuove maglie e il futuro di Cornacchini. Locri-Bari, il prepartita Video

 
Facevano saltare bancomat in Lombardia con dispositivo rudimentale: 3 foggiani arrestati

Facevano saltare bancomat in Lombardia con dispositivo rudimentale: 3 foggiani arrestati

 
San Valentino, Bari festeggia ballando in Largo Albicocca

San Valentino, Bari festeggia ballando in Largo Albicocca

 
Centinaio annuncia: «Presto decreti su gelate e Xylella»

Gilet arancioni, Centinaio: «Presto decreti su gelate e Xylella»
Emiliano: «A marzo piano sviluppo»

 
Foggia, rapinatori seriali arrestati in flagrante: incastrati da un buco sulla serranda di una tabaccheria

Un buco sulla serranda di una tabaccheria incastra rapinatori: 4 arresti a Foggia

 
squadra mobile

squadra mobile