Domenica 24 Marzo 2019 | 14:35

Il Biancorosso

SERIE D
Palmese - Bari: segui la diretta

Palmese - Bari: segui la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl gasdotto
Tap, Conte annuncia: 30 mln per investire sul rilancio del Salento

Tap, Conte annuncia: 30 mln per investire sul rilancio del Salento

 
TarantoAmbiente
Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

Ex Ilva, Conte : «Sappiamo che il problema di Taranto è serio»

 
FoggiaAnche lei premiata da Mattarella
È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

È Rebecca, 10 anni da Lucera, l'Alfiere della Repubblica più giovane d'Italia

 
MateraDroga
Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

Coltivava marijuana in casa: arrestato 40enne nel Materano

 
BrindisiIl caso
Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

Cimitero privatizzato a Ceglie Messapica, la Lega: «È una cosa sospetta»

 
BatIl caso
Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

Canosa, «Datemi i soldi per la droga» e minaccia gli anziani genitori: arrestato

 
Altre notizie HomeTra sacro e profano
Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

Sannicandro di Bari, ecco i pentoloni di ceci per festeggiare San Giuseppe

 

la moda

Monopoli, il bar
vieta la caccia
ai «Pokemon»

Bari, il barvieta la cacciaai «Pokemon»

MONOPOLI - Febbre da Pokémon. Per le strade gruppi di ragazzini si muovono alla ricerca degli amici di Pikachu e dei cosiddetti Pokémon stop. Sono i luoghi indicati sulla mappa della città per chi ha scaricato l’app dei Pokémon, la più venduta dell’anno. Ha stracciato tutti i record, ma ha anche reso dipendenti dai Pokémon schiere di appassionati di tutte le età.
Le «palestre» di allenamento dei Pokémon in città sono posizionate sulle più importanti piazze e chiese. Lì non è raro trovare gente che punta nel vuoto il proprio cellulare con lo sguardo perso e la convinzione di avere acchiappato non mosche ma Pokémon. Qualcuno però comincia a essere esasperato.

Non è un caso che al Bar Smeraldo, in pieno centro, è comparso il cartello con la scritta «In questo bar non ci sono Pokémon». Il signor Paolo, che sta alla cassa, spiega: «Ci siamo visti entrare nel locale un signore sulla trentina che ci ha puntato contro il cellulare ma poi abbiamo capito che non stava facendo fotografie ma cercava Pokémon. Ha preteso di spostarsi dietro il banco - racconta il cassiere - perché non riusciva a raggiungerli, almeno così diceva. Per questo abbiamo messo il cartello. Siamo esasperati e del resto non è il primo che viene a cercare i Pokémon».
Tutta colpa dei «Pokémon stop» della Villa comunale e di San Francesco d’Assisi. Vantaggi e svantaggi della tecnologia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Giornate Fai di Primavera: ecco i luoghi più belli aperti in Basilicata e Puglia

Giornate Fai di Primavera: ecco i luoghi più belli aperti in Basilicata e Puglia

 
Taranto, addio ad Annapia diventata famosa con la frase «Quanda mineral»

Taranto, addio ad Annapia diventata famosa con la frase «Quanda mineral»

 
Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

Paura a Matera per una valigia abbandonata per strada: intervenuti artificieri

 
Palmese - Bari: il punto con La Voce Biancorossa

Palmese - Bari: il punto con La Voce Biancorossa

 
Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

Molfetta, vendeva in casa abbigliamento «tarocco»: fermato falsario

 
Graffitaro imbratta 25 pareti a Cisternino, anche pubbliche: denunciato

Graffitaro imbratta 25 pareti a Cisternino, anche pubbliche: denunciato

 
Emiliano a manifestazione Libera: «Lottiamo con i ragazzi»

Marcia Libera, Emiliano a Brindisi «Approvata legge pugliese sulla legalità» VD

 
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
Matera, protesta lavoratori all'azienda sanitaria locale: «Giù le mani dai nostri soldi»

Matera, protesta lavoratori all'azienda sanitaria locale: «Giù le mani dai nostri soldi»