Giovedì 16 Settembre 2021 | 23:55

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

bari

«Maggio all'Infanzia»
teatro per tutti

La rassegna offre ben oltre 30 appuntamenti tra il Kismet e l’Abeliano e gli spettacoli nello Chapiteau della compagnia El Grito che sarà allestito su largo Giannella dal 13 al 22 maggio

bambini a teatro

di NICOLA MORISCO

BARI - «Bello, bello, bello mondo, bello ridere di mondo in luce mattutina, in colorazione di mondo con stagioni e popolazione e animali…». Ai versi di questa poesia della poetessa Mariangela Gualtieri, recitata dall’attrice e regista Teresa Ludovico durante la presentazione all’Officine degli Esordi, si ispira la 19a edizione del Festival Maggio all’Infanzia, in programma a Bari dal 2 al 24 maggio.
A presentare la manifestazione sono intervenuti gli assessori comunali Silvio Maselli e Francesca Bottalico, rispettivamente assessore alle culture e al Welfare, Augusto Masiello, presidente Teatri di Bari, Teresa Ludovico, direzione artistica Teatri di Bari, Cecilia Cangelli, coordinatrice del Maggio all’Infanzia, e i rappresentati delle associazioni che hanno collaborato all’iniziativa. L’infanzia è la condizione ottimale per un essere umano per guardare l’esistenza con un continuo stupore e scoperta.
Per questo se gli spettacoli teatrali, i film e le letture sono destinati ai più piccoli, anche gli adulti troveranno sicuramante motivazioni e interesse insieme con i propri figli.

A inugurare la manifestazione, il 2 maggio al Liceo Scientifico Salvemini, sarà l’incontro con la presidente della Camera Laura Boldrini. Saranno poi i bambini i protagonisti di alcune delle principali attività all’aperto del festival a cominciare dal consueto corteo parata del Maggio all’Infanzia, venerdì 13 maggio, con partenza da piazza Ferrarese e arrivo in largo Giannella sul lungomare (piazza Diaz). Stesso luogo dove sarà creato un laboratorio per la realizzazione di un mandala sul tema «Bello Mondo» (domenica 15), per una speciale giornata organizzata insieme con Save the children.

La rassegna offre ben oltre 30 appuntamenti tra il Kismet e l’Abeliano e gli spettacoli nello Chapiteau della compagnia El Grito che sarà allestito su largo Giannella dal 13 al 22 maggio. Tra le produzioni originali segnaliamo: La regina Taitù di Vito Signorile in scena al teatro Abeliano, e Ahaia diretto da Damiano Nirchio, in scena al teatro Kismet.
Le proiezioni cinematografiche, curate dalla Cooperativa I bambini di Truffaut, si terranno tra la sala della Fondazione Giovanni Paolo II e l’Esedra a partire dall’8 maggio. Inoltre sono previsti spettacoli a cura dei teatri Koreja di Lecce e Crest di Taranto.

Una parte rilevante sarà dedicato anche alla letteratura, con una serie di appuntamenti presso la libreria SvoltaStorie e con eventi in collaborazione con LibriAmoci di Bitritto. E ancora, la speciale domenica «Unduetrè» dedicata ai piccolissimi e in programma il 15 all’Officina degli Esordi e tanti altri appuntamenti per un totale di 60 previsti nell’intera città. «Il Maggio delle scuole»: saranno presentati nella sala del Teatro Kismet, i lavori portati a termine dalle scuole che durante l’anno scolastico hanno aderito al progetto Vedere Fare Teatro, un percorso in cui insegnanti e alunni hanno partecipato alla visione di alcuni spettacoli a teatro e hanno parallelamente svolto un proprio percorso creativo di ricerca teatrale.

Organizzato da Fondazione SAT, Teatri di Bari e Fondazione Città Bambino, inserito nella rete di Italiafestival, la manifestazione è realizzata con il contributo di Comune di Bari, Unione Europea e sponsor privati. Il costo del biglietto per la visione degli spettacoli e dei film è di 3 euro, mentre è già in vendita l’abbonamento con il quale al prezzo di 20 euro è possibile avere 10 ingressi.

(Programma completo sul sito www.maggioallinfanzia.it, info: 080.579.76.67).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie