Mercoledì 22 Settembre 2021 | 23:52

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

Università

Formazione, a Bari i Master Europei fucina di soddisfazioni

Dalle statistiche dati molto confortanti sull'impiego dei partecipanti

Formazione, i master europei fucina di soddisfazioni

Da una parte c’è l’entusiasmo dei corsisti come Nico Tornese, assunto alla Fineco a Milano, Maurizio Carrieri alla Accenture a Varsavia, Grazia Chiaradia alla Allianz a Dublino, Stefania Scarinci a Cracovia. Dall’altra, c’è un risultato ancor più eclatante. Ed è in un numero percentuale: quel 61,9% di giovani già inseriti, con assunzione diretta e nella maggior parte dei casi a tempo indeterminato, senza passare attraverso stage, in importanti aziende sparse in Italia ed in Europa (come Google, Facebook, Marriott, Radisson, Citibank, Accenture, Michael & Page, Qatar Airwais, Natuzzi, Agos, Adidas, Vistula, Unicredit, American Express, Microsoft, Amazon, ecc.), ancor prima della consegna del diploma il prossimo 21 dicembre. È il dato-record che emerge dalle statistiche relative ai «Master Europei» dell’Università di Bari con cui Uniba si pone ai vertici delle università nazionali per il rapporto formati/assunti.

Unici a svolgersi in cinque Paesi diversi (Italia, Inghilterra, Polonia, Irlanda e Belgio) ed in collaborazione con gli atenei polacchi, quelli di Uniba sono master peraltro quasi interamente finanziabili coi voucher regionali di «Pass Laureati» (fino a un massimo di 10 mila euro per gli studi, più 9 mila euro per le spese logistiche) a favore di laureati residenti in Puglia da almeno due anni. Fondamentali il rigido meccanismo, varato quest’anno dalla Regione, della rendicontazione delle spese sostenute e la logica del cofinanziamento per i redditi più alti come stabilito dal bando (a sportello, con diverse deadline nel corso dell’anno, la prossima dal 6 al 22 novembre, consultabile su http://www.sistema.puglia.it/SistemaPuglia/PassLaureati2018).

Meccanismi che hanno garantito per i master già realizzati quest’anno la selezione di corsisti veramente interessati a collocarsi velocemente nel mondo del lavoro. Il 61,9% di placement significa, in termini numerici, 26 corsisti inseriti su 42 arrivati alla tappa finale. Ma, ancor più sorprendenti – fa notare il coordinatore didattico per Uniba di «Master Europei» e delegato per le relazioni internazionali del Dipartimento Jonico, Giovanni Bianco –, sono i dati di collocamento legati alle fasce Isee dei corsisti e, quindi, al loro livello di contribuzione. La percentuale di placement, infatti, passa addirittura al 75% tra coloro che, a fronte di un costo medio dei master di 10 mila €, trovandosi in terza fascia di reddito (dai 20 ai 30 mila euro), sono stati chiamati ad una copertura del 20% dei costi. Contribuire di tasca propria, insomma, responsabilizza e stimola di più.

Ma veniamo agli ambiti formativi. In linea con i settori veramente trainanti del mercato del lavoro di oggi, ossia la logistica e l’Ict, tre degli otto master effettuati, quelli con più alto potenziale di assunzione a breve termine, in” Logistics & Supply Chain” (75% di assunti), “E-Business Law: Finance & Banking – Trading on line” (71,42% di assunti), “Web Marketing & Social Media (70% di assunti). Ma, coerentemente con gli obiettivi della “Smart Specialization Strategy” della Regione Puglia, gli ulteriori settori di interesse sono quelli della Moda e dell’Industria Creativa. L’offerta si completa, infatti, con i master in “Fashion, Multimedia, Events”, “Food design, Multimedia, Visual Merchandaising”, “Web marketing and Social media”, “European Translator with creative and pragmatic strategies”, “E-Human Resources: management and digital Kpi”, “E-Tourism: management and events”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie