Martedì 28 Settembre 2021 | 16:57

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

L'intervista

Nina Zilli, due concerti in Puglia
Nel 2019 esce il libro di illustrazioni

La cantante sarà l'11 agosto a Castel Del Monte e il 12 a Ginosa Marina

Nina Zilli, due concerti in PugliaNel 2019 esce il libro di illustrazioni

Nina Zilli

Ai piedi della monumentale e suggestiva figura federiciana di Castel del Monte. È qui che, sabato 11 alle 21.30, si esibirà la cantautrice Nina Zilli con il suo «Ti Amo Mi Uccidi Tour». Il giorno dopo, domenica 12 alle 22.30 si esibirà al DNA Village di Ginosa Marina (biglietti disponibili nelle prevendite abituali e su www.vivaticket.it, info: www.vurroconcerti.net). La Zilli torna così in concerto, la sua dimensione più congeniale e più apprezzata dal pubblico, dopo la tournée invernale e la partecipazione al 68° Festival di Sanremo con il brano Senza Appartenere. Ad accompagnare l’artista piacentina una formazione di musicisti decisamente rodati per i suoi live: Riccardo Gibertini «Jeeba» (tromba, trombone, dub, tastiere), Antonio Vezzano «Heggy» (chitarre), Nicola Roccamo «Nico» (batteria), Lucio Enrico Fasino (basso), Riccardo Di Paola (tastiere) ed Enzo Tribuzio «Dj Zak» (scretch, campioni). Nina Zilli, quindi, è tornata vulcanica più che mai, un’innamorata della musica che inchioda con la sua passione e le sue fantasie. Gli inizia di Nina, infatti, sono legati alla musica Anni ‘70 fatta del sound dell’etichetta Motown, del r&b della Stax, il soul e il pop rock degli primi ‘60, poi incrociata con due pilastri dalla musica italiani come Mina e Celentano giovani e con la Giamaica dai ritmi in levare del reggae e del rocksteady e ska.


Zilli, che effetto le fa pensare di suonare ai piedi di Castel del Monte, capolavoro costruito da Federico II di Svevia?
«Poter cantare circondata da una cornice straordinaria come questa è meraviglioso. C’è tanta bellezza, oltre a tutto quello che questa struttura federiciana può trasmettere dal punto di vista emotivo. Recentemente mi sono esibita anche in Sardegna alla Tomba dei giganti, un altro monumento antichissimo. Per fortuna in Italia c’è tanta bellezza di luoghi che fanno grande culturalmente questo nostro Paese. Non vedo l’ora, comunque, di suonare ai piedi di Castel del Monte, sarà sicuramente un’emozione unica».


Veniamo al concerto, cosa ha preparato per il pubblico pugliese?
«Ho all’attivo ormai quattro album, quindi il repertorio comprende i brani più famosi dai miei quattro lavori, compreso alcuni estratti dell’ultimo “Modern Art”, ma anche i singoli più conosciuti. Sarà un concerto caldo come questa stagione che stiamo vivendo, quindi molto coinvolgente, divertente e pieno di groove a cui il mio pubblico è abituato».


Rispetto al tour invernale è cambiato qualcosa negli arrangiamenti dei brani?
«Mi piace rifare le vecchie canzoni così come sono state concepite e senza stravolgerle, anche se in scaletta ci sono un paio di brani che ho riarrangiati per questo tour estivo. Lo spettacolo, comunque, è articolato in tre grandi blocchi di canzoni».


Dopo il tour estivo cosa farà? Tornerà in tv?
«Devo ultimare un libro di illustrazioni - anche perché sono una disegnatrice - che sarà pubblicato il prossimo anno. Poi, spero di fare un po’ di vacanze. Rispetto alla televisione, se arriverà qualche proposta l’accoglierò a braccia aperte. Ovviamente, il mio primo amore rimane sempre la musica tutto il resto, la radio, la tv e il disegno, sono grandi passioni che faccio volentieri appena posso».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie