Mercoledì 04 Agosto 2021 | 02:34

NEWS DALLA SEZIONE

La curiosità
È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

È nel Potentino il ponte tibetano più lungo del mondo

 
editoria
Gazzetta, «la procedura concorsuale deve avere priorità massima»

Gazzetta, «la procedura concorsuale deve avere priorità massima»

 
editoria
Margiotta: «La Gazzetta del Mezzogiorno impantanata nei tempi della giustizia»

Margiotta: «La Gazzetta del Mezzogiorno impantanata nei tempi della giustizia»

 
Il bollettino regionale
Covid: in Basilicata 66 positivi su 856 tamponi esaminati

Covid: in Basilicata 66 positivi su 856 tamponi esaminati

 
editoria
Gazzetta, Guarente: «Che sia fatto ogni sforzo»

Gazzetta, Guarente: «Che sia fatto ogni sforzo»

 
editoria
Gazzetta, Bardi: «Confido nei tempi celeri della giustizia»

Gazzetta, Bardi: «Confido nei tempi celeri della giustizia»

 
mobilità
Fal, chiusa dal 2 agosto la linea Potenza Inferiore - Santa Maria

Fal, chiusa dal 2 agosto la linea Potenza Inferiore - Santa Maria

 
Dati aggiornati
Basilicata, Covid: 37 positivi su 892 tamponi esaminati

Basilicata, Covid: 37 positivi su 892 tamponi esaminati

 
Domiciliari
Potenza, vuole pascoli solo per sé e perseguita gli altri pastori: arrestato

Potenza, vuole pascoli solo per sé e perseguita gli altri pastori: arrestato

 
Sei guarigioni
Basilicata, effettuate 4.861 vaccinazioni

Basilicata, effettuate 4.861 vaccinazioni

 
l'emergenza
Covid: da domani in Basilicata iter per vaccinare i ragazzi

Covid: da domani in Basilicata iter per vaccinare i ragazzi

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

Bari, il portiere Frattali rinnova fino al 2023

 

i più letti

opere pubbliche

Tito - Brienza, Merra: «Lavori procedono speditamente» 

Sopralluogo dell'assessore regionale ai Trasporti nella galleria San Giuliano

Potenza - «I lavori al momento sono stati eseguiti a regola d’arte e registriamo un avanzamento intorno al 60 per cento: se si continuerà di questo passo la galleria potrà essere aperta al traffico entro la primavera del 2022». Ad affermarlo, l’assessore regionale Donatella Merra, che insieme al dirigente dell’Ufficio Infrastrutture, Giovanni Di Bello, dopo aver effettuato un sopralluogo sul cantiere del sesto lotto della Tito-Brienza ha partecipato - alla presenza delle maestranze, dei rappresentanti della ditta esecutrice e dell’Anas - alla cerimonia di abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria San Giuliano, che separava i due opposti scavi.

«Sicuramente - ha proseguito l’assessore - grande è la soddisfazione per uno dei più grandi cantieri in Basilicata, un vero e proprio fiore all’occhiello. I lavori sono iniziati a novembre del 2018: un’opera molto complessa, con ponti in acciaio, viadotti e opere speciali che attraversano un territorio articolato anche altimetricamente. Per queste opere sono stati investiti 125 milioni di euro, di cui 96 milioni provenienti dalle royalties e il resto dai fondi del Fsc 2007-2013: in pratica - ha sottolineato Merra - risorse interamente regionali. Si sono registrati, in realtà, alcuni ritardi, ma dovuti proprio alla complessità del cantiere, nonché all’incidente che si è avuto il 31 marzo scorso, giorno in cui ha perso la vita un operaio al lavoro su un escavatore. Colgo l’occasione per rappresentare nuovamente la vicinanza dell’amministrazione regionale alla famiglia del lavoratore, scomparso purtroppo mentre era impegnato nella realizzazione di questa opera infrastrutturale fondamentale per il territorio lucano. La sicurezza sul lavoro, specie in cantieri di questa entità e complessità, deve essere la priorità».

L’assessore si è quindi soffermata sulla cerimonia di abbattimento dell’ultimo diaframma della galleria San Giuliano. «Abbiamo assistito - ha commentato l’esponente della giunta lucana - ad un momento importante, l’abbattimento dell’ultimo tratto della galleria. Auspichiamo, a questo punto, che per la prossima primavera sia possibile aprire l’intera galleria al traffico. Come ho detto più volte è il momento di attivare in Basilicata i grandi corridoi trasversali: in questo caso il collegamento dalla Basentana alla Fondovalle dell’Agri; ad oggi infatti questo collegamento è possibile solo passando ancora attraverso il centro abitato di Brienza».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzetta Necrologie