Domenica 25 Settembre 2022 | 00:15

In Puglia e Basilicata

LA TRADIZIONE

Bovino, la Cavalcata storica per la Madonna da 756 anni

Le fascinose celebrazioni per la Santa di Valleverde che nel 1266 apparse nel bosco di Mengaga. Ospite oggi la Fanfara dei Carabinieri

29 Agosto 2022

Redazione online (foto Maizzi)

Come da tradizione, si è svolta stamane la «Cavalcata Storica» nei festeggiamenti per la Madonna di Valleverde. Ospite speciale la Fanfara dei Carabinieri. In uno dei riconosciuti «Borghi più Belli d’Italia» il suggestivo scenario che  si ripete fedelmente ogni anno dal 1266, data che celebra l’apparizione della Vergine di Valleverde nel bosco di Mengaga, dove venne costruito l’omonimo Santuario. Da allora Bovino celebra la sua compatrona con la «Cavalcata Storica» caratterizzata dal simbolico rito dell’offerta dell’olio da parte di un comune dell’Antica Diocesi. Quest’anno l’omaggio dell’olio sarà fatto dalla comunità di Castelluccio dei Sauri.

Appassionati e curiosi da ogni parte del mondo sono stati segnalati nel comune dei Monti Dauni, dove quest'ggi ha preso parte il corteo storico, con la presenza della Fanfara dei Carabinieri che si ripeterà stasera, alle ore 21, con l'affascinante esibizione del concerto bandistico in Piazza Duomo. 

Il Corteo è stato preceduto dal rito civile religioso presso il santuario dedicato alla Madonna di Valleverde e parte dall’ingresso del paese, snodandosi lungo il Corso principale, procedendo verso il Borgo Antico, attraversando via Roma fino a giungere in Cattedrale, dove avviene la benedizione dei Cavalieri da parte dell’Arcivescovo. Alla sfilata hanno partecipato le massime autorità cittadine, militari e religiose dei paesi limitrofi, della Provincia e dell’antica Diocesi, ciascuna col proprio stendardo. La parata avviene in forma solenne e si compone di quadri in costume d’epoca che rievocano i momenti più importanti della storia bovinese. In testa i figuranti rievocano l’epoca medievale dell’apparizione della Madonna e accompagna l’ingresso in città della statua lignea scortata da cavalieri e dame con il seguito dei popolani. Segue il gruppo che ricorda la visita resa al santuario da Donna Maria d’Austria, sorella del Re di Spagna Filippo IV e sposa di Ferdinando d’Austria, in occasione della sua permanenza a Bovino presso la corte dei duchi Guevara nel 1630. Il terzo rappresenta il Duca Giovanni Maria Guevara e la Duchessa Anna Maria Suardo col seguito delle famiglie notabili: siamo nel 1750, e i signori di queste terre, i Duchi Guevara appunto, per l’occasione aprivano le loro stalle e mettevano a disposizione della comunità cavalli e carrozze per percorrere il tragitto dal Santuario al paese. A conclusione del corteo la rappresentazione della tradizione contadina a piedi e nobile a cavallo di fine Ottocento. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725