Venerdì 07 Agosto 2020 | 17:43

NEWS DALLA SEZIONE

maltrattamenti in famiglia
Bari, picchia la moglie e le rompe il naso davanti a figli piccoli: arrestato 20enne violento

Bari, picchia la moglie e le rompe il naso davanti a figli piccoli: arrestato 20enne

 
L'ANNIVERSARIO
Bari, la Vlora 29 anni fa: le verità nascoste

Bari, 29 anni fa lo sbarco della Vlora: le verità nascoste

 
il caso
Bari, distretti Asl: scoppia la polemica in chiave elettorale

Bari, distretti Asl: scoppia la polemica in chiave elettorale

 
il decreto
Bari, Decaro nomina delegato sanità per la città metropolitana

Bari, Decaro nomina delegato sanità per la città metropolitana

 
dalla GdF
Bari, 50kg di droga nascosta nel doppiofondo di un camion-frigo: un arresto

Bari, 50kg di droga nascosta nel doppiofondo di un camion-frigo: un arresto

 
al capitolo
Monopoli, la strada è un fiume per la pioggia: ragazze bloccate in macchina salvate da polizia

Monopoli, la strada è un fiume per la pioggia: ragazze bloccate in macchina salvate da polizia

 
15° anniversario
Bari, Disastro aereo Atr, le famiglie delle vittime: «Nessuna grazia ai condannati»

Bari, disastro aereo Atr, le famiglie delle vittime: «Nessuna grazia ai condannati»

 
Il virus
Nuovo caso di Covid 19 a Bari, partoriente al Di Venere positiva al tampone

Bari, partoriente ospedale Di Venere positiva: personale e degenti di Ostetricia tutti negativi

 
La novità
Fiera del Levante lancia il salone mediterraneo «Be Wine!» sponsor dei vini del Sud

Fiera del Levante lancia il salone mediterraneo «Be Wine!» sponsor dei vini del Sud

 
L'INIZIATIVA
Vacanze sociali, la barca anti-mafia diventa uno svago a portata di tutti

Bari, con la barca anti-mafia 200 mini crociere per i meno fortunati

 

Il Biancorosso

serie c
La C del Bari sarà da brividi grandi firme nel girone Sud

La C del Bari sarà da brividi: grandi firme nel girone Sud

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoNel centro storico
Martina Franca, imbrattato comitato elettorale FdI

Martina Franca, imbrattato comitato elettorale FdI

 
Potenzala denuncia
Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto ormai livello di guardia»

Coronavirus migranti in Basilicata, Bardi: «Situazione ha raggiunto livello di guardia»

 
Barimaltrattamenti in famiglia
Bari, picchia la moglie e le rompe il naso davanti a figli piccoli: arrestato 20enne violento

Bari, picchia la moglie e le rompe il naso davanti a figli piccoli: arrestato 20enne

 
Leccegiornalismo
Rai, la salentina Marilù Lucrezio alla sede di Bruxelles

Rai, la salentina Marilù Lucrezio alla sede di Bruxelles

 
Batl'evento
Trani, l'11 agosto appuntamento con Neri Marcorè tra cinema, canzoni e imitazioni

Trani, l'11 agosto appuntamento con Neri Marcorè tra cinema, canzoni e imitazioni

 
Brindisinel Brindisino
Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

Ceglie Messapica: banditi rapinano banca in pieno giorno, via con il bottino

 
FoggiaOCCUPAZIONE
Centri impiego «barricati, colpa del Covid: non si entra

Foggia, centri impiego «barricati», colpa del Covid: non si entra

 
MateraA Ferrandina
Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

Coronavirus, positivi 20 migranti arrivati dalla Sicilia e ospiti in struttura del Materano

 

i più letti

rfi

Trasporti, consegnato appalto per realizzazione variante ferroviaria a sud di Bari

Il progetto prevede lo spostamento dei binari nell’entroterra - dalla stazione di Bari Centrale fino a Bari Torre a Mare - e l’attivazione di tre nuove fermate a Bari Campus, Triggiano e Bari Executive

Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) ha consegnato l’appalto per la progettazione esecutiva e successiva realizzazione della variante ferroviaria a sud di Bari.

Entra così nel vivo la realizzazione di una delle infrastrutture strategiche per il Sud di interesse nazionale. L’opera migliorerà l’interoperabilità tra la rete ferroviaria nazionale e le ferrovie concesse presenti in regione e ottimizzerà l’inserimento delle reti ferroviarie nel tessuto metropolitano.

Il progetto prevede lo spostamento dei binari nell’entroterra - dalla stazione di Bari Centrale fino a Bari Torre a Mare - e l’attivazione di tre nuove fermate a Bari Campus, Triggiano e Bari Executive. Al termine dei lavori gli attuali binari lato mare verranno dismessi e le aree ferroviarie saranno oggetto di riqualificazione urbana.

La nuova linea sarà lunga 10 km e percorribile a 200 km/h, con tratti in rilevato e in trincea, sottopassi e sovrappassi ferroviari e una travata metallica nei pressi della “Lama San Giorgio”. Nell’ambito degli interventi rientra l’eliminazione del passaggio a livello di via Emanuele Mola (già chiuso) e quello di via Oberdan, a cura di FSE.

Nel frattempo procedono i lavori della cosiddetta “Variante ANAS” necessaria per la risoluzione dell’interferenza della futura variante ferroviaria con la Strada Statale 16 in corrispondenza del Teatro Team, la cui ultimazione è prevista a inizio 2021.

Da luglio partirà la progettazione esecutiva e la fase di cantierizzazione mentre da settembre partiranno anche le prime attivita' di cantiere relative alla bonifica degli ordigni bellici e alla recinzione delle aree già espropriate. I cantieri vedranno impegnati a regime circa 300 tra tecnici e operai di Rete Ferroviaria Italiana e delle ditte appaltatrici.

Il costo complessivo dell’intervento è di circa 390 milioni di euro. L’attivazione della nuova tratta è prevista entro il 2025.

IL COMMENTO DI GIANNINI - «Con la consegna da parte di Rete Ferroviaria Italiana alla ditta D’Agostino di Avellino dell’appalto per la progettazione esecutiva e successiva realizzazione della variante ferroviaria a sud di Bari, si è arrivati all’epilogo di una vicenda nella quale si sono susseguiti annunci finora mai concretizzatisi», lo dichiara l'assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Giannini. "Oggi - prosegue - finalmente prende forma un’opera importantissima dal punto di vista trasportistico e urbanistico del valore complessivo di circa 390 milioni di euro». Il progetto della variante ferroviaria prevede lo spostamento nell’entroterra dei binari posti sulla costa della tratta Bari Centrale-Bari Torre a Mare sulla linea Adriatica Bari-Brindisi-Lecce e l’attivazione di tre nuove fermate a Bari Campus, Triggiano e Bari Executive, oltre all’eliminazione del passaggio a livello di via Emanuele Mola (già chiuso) e di quello di via Oberdan, a cura di Fse. La nuova linea, la cui attivazione è prevista entro il 2025, sarà lunga 10 chilometri e percorribile a 200 km/h. «Il nodo ferroviario renderà la stazione di Bari un importante centro di interoperabilità e di collegamento con altre aree del paese e dell’intera Europa. Inoltre permetterà la ricucitura urbanistica della città, riconnettendo i quartieri interni a quelli sul mare grazie alla dismissione dei binari lungo la costa e alla riqualificazione delle aree», conclude Giannini.

DECARO: 10 ANNI DI ATTESA - «Finalmente entrano nel vivo i lavori per la realizzazione del nodo ferroviario di Bari, un’opera strategica che la città attende da più di 10 anni e che per tanti motivi rappresenterà una svolta per la nostra comunità». E' il commento del sindaco di Bari, Antonio Decaro all’annuncio di Rfi dell’avvio del cantiere. «Dal punto di vista trasportistico - prosegue il sindaco - la nuova tratta ferroviaria renderà il sistema di trasporto pubblico su ferro una reale alternativa per migliaia di studenti e pendolari che ogni giorno raggiungono la città. Si pensi solo al sistema di nuove fermate che sarà realizzato, e che di fatto coprirà l'intero accesso dalle zone a sud e a sud est di Bari con la connessione di importanti hub di sviluppo, quali ad esempio il campus universitario del Politecnico. Dal punto di vista urbanistico, invece, finalmente per la città è come se si abbattesse un muro che fino ad oggi l’ha separata in due». Il progetto, infatti, prevede lo spostamento dei binari nell’entroterra - dalla stazione di Bari Centrale fino a Bari Torre a Mare - e l’attivazione di tre nuove fermate a Bari Campus, Bari Executive e Triggiano. Al termine dei lavori gli attuali binari lato mare verranno dismessi e le aree ferroviarie saranno oggetto di riqualificazione urbana. Nell’ambito degli interventi rientra l’eliminazione del passaggio a livello di via Emanuele Mola (già chiuso) e di quello di via Oberdan, a cura di Fse. 

EMILIANO: «NESSUNO CI AVEVA MAI PROVATO» - «Prende forma quando ero sindaco di Bari l’idea di ricongiungere Japigia al mare eliminando i binari delle Ferrovie dello Stato facendoli scorrere lungo la linea Sud-Est e poi verso Triggiano, creando tre nuove stazioni in luoghi popolati e trafficati come il Campus, l’Executive, che è di fronte all’Ospedale Giovanni XXIII e la seconda stazione di Triggiano. Per poi passare alla riqualificazione della vecchia linea con un efficiente trasporto pubblico lungo il mare. Mai nessuno ci aveva neppure provato a spostare la ferrovia dal centro della città. Quando oggi l’assessore Giannini mi ha comunicato che i lavori erano stati appaltati e che nel tempo necessario questa opera sarebbe stata finalmente realizzata, mi sono emozionato. È per tutta la Puglia che stiamo lavorando per creare nodi di interscambio ferro-gomma, per potenziare le ferrovie, per rendere sicuri e ecologici gli spostamenti di lavoratori e studenti. E’ un lavoro lungo, cui occorre la collaborazione di molti, ma lo stiamo facendo». Lo ha dichiarato il presidente della Regione Puglia, Michele Emlliano. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie