Martedì 04 Ottobre 2022 | 18:26

In Puglia e Basilicata

MUSICA

Lamanna, talento pugliese dell'arpa: porta l'Italia sul tetto del mondo

La 26enne di Noci conquista la più antica competizione internazionale: il «21° Harp Contest in Israel»

04 Aprile 2022

Alessandro Salvatore

Storia di un talento «Made in Puglia». La ventiseienne di Noci Claudia Lucia Lamanna ha conquistato ad Akko, in Israele, la più antica e prestigiosa competizione per arpa al mondo, considerata la più difficile di tutte: il «21° International Harp Contest in Israel». A presiedere la competizione, l'ambasciatrice e membro del governo israeliano Colette Avital, oltre a una giuria composta da eminenti personalità della musica globale. Con un numero iniziale di 63 partecipanti provenienti da 25 Stati, ne hanno preso parte 49 da 22 Stati, il più alto numero di sempre. In finale sono giunti 3 concorrenti, a vincere è stata Lamanna, che si aggiudica una serie di concerti in tutto il mondo, oltre a un'arpa del valore di 55mila dollari.

In 63 anni di storia del concorso, è la seconda volta che a vincerlo sia un'italiana dopo ventuno anni. Presente nella sala del New Auditorium di Akko anche l'Istituto Italiano di Cultura in Israele. Trattandosi di un evento internazionale, alla pari di concorsi musicali come il «Busoni» e il «Čajkovskij», l'artista pugliese ha riportato il nome dell'Italia sul tetto del mondo.

Lamanna si esibisce in tutto il mondo come solista, camerista e in orchestra, fin da giovanissima. Come solista ha firmato performance all'Opera House di Oslo, alla Elgar Room della Royal Albert Hall di Londra, alla Merkin Concert Hall di New York, all'Auer Hall dell'Indiana University di Bloomington e in molti altri luoghi. È stata invitata a tenere recital in occasione dell'Ancenis International Harp Festival nel 2012, del Wales International Harp Festival nel 2014, del Thailand International Harp Festival nel 2016, dei Proms at St Jude's Festival nel 2019, dell'Harp al Wight International Festival nel 2019, al North London Festival nel 2019, tra gli altri. Si è esibita in Canada e Australia al World Harp Congress, tenutosi a Vancouver nel 2011 e Sydney nel 2014, e anche per la RAI. È stata arpista dell'Orchestra dell'Accademia della Scala di Milano dal 2017 al 2019 e ha collaborato anche con diverse altre orchestre, tra cui l'Orchestra del Teatro Petruzzelli di Bari (Italia).

Lamanna ha ottenuto successi in più di trenta concorsi internazionali, risultando tra i vincitori del prestigioso «10° Usa International Harp Competition di Bloomington» nel 2016, del primo premio della «Camac Harp Competition 2019», tenutasi a Londra e del premio «Claudio Abbado 2015», tra i molti altri ottenuti. Nel 2020, inoltre l'artista pugliese ha pubblicato il suo album di debutto con l'etichetta discografica Linn Records, realizzando un recital di arpa costruito attorno al leitmotiv della variazione, ed è ora disponibile su tutte le piattaforme digitali. Nello stesso anno pubblica la trascrizione per arpa delle Variaciones del Fandango español di Félix Máximo López, che rappresenta un'aggiunta inedita al repertorio dell'arpa.


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725