Sabato 27 Febbraio 2021 | 11:37

NEWS DALLA SEZIONE

Nel barese
In trasferta dalla Sicilia a Monopoli per molestare showgirl: divieto di dimora in Puglia per un fan ossessionato

In trasferta dalla Sicilia a Monopoli per molestare showgirl: divieto di dimora in Puglia per un fan ossessionato

 
Sanità
Morti legionella, il Policlinico di Bari chiede il dissequestro dei padiglioni. Dal 3 marzo torna dg Migliore

Morti legionella, il Policlinico di Bari chiede il dissequestro dei padiglioni. Dal 3 marzo torna dg Migliore

 
Il video
«Luoghi del cuore», la Puglia è nella top ten

«Luoghi del cuore», la Puglia è nella top ten

 
Campagna vaccinale
Covid a Bari, altri 2 palazzetti per le vaccinazioni: il PalaCarrassi e il PalaLaforgia

Covid a Bari, altri 2 palazzetti per le vaccinazioni: il PalaCarrassi e il PalaLaforgia

 
La decisione
Parà barese morì dopo lancio, gip rigetta l'archiviazione del caso

Parà barese morì dopo lancio, gip rigetta l'archiviazione del caso

 
Salute
SMA NEONATALE

Puglia, arriva il sì allo screening neonatale obbligatorio per la Sma

 
Il caso
Bari, prete positivo al Covid: sanificata chiesa a Fesca e benedice la comunità su Fb

Bari, prete positivo al Covid: sanificata chiesa a Fesca e benedice la comunità su Fb

 
Mons. Satriano
Bari, l'arcivescovo è positivo al Covid ma non è ricoverato

Bari, l'arcivescovo è positivo al Covid ma non è ricoverato

 
Alla Zona indistriale
Bari, allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

Bari, falso allarme bomba: evacuata la Motorizzazione dopo telefonata anonima

 
L'ordinanza
Bari, pestarono vigili al mercato: in cella 27enne, denunciato il padre. Gip: «Bestiale ferocia»

Bari, pestarono vigili al mercato: in cella 27enne, denunciato il padre. Gip: «Bestiale ferocia»

 
Il sequestro
Putignano, a spasso con un etto di cocaina: arrestati due 20enni, denunciata 18enne

Putignano, a spasso con un etto di cocaina: arrestati due 20enni, denunciata 18enne

 

Il Biancorosso

Biancorossi
Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

Al San Nicola Bari in grigio, ma adesso è vietato fermarsi

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariNel barese
In trasferta dalla Sicilia a Monopoli per molestare showgirl: divieto di dimora in Puglia per un fan ossessionato

In trasferta dalla Sicilia a Monopoli per molestare showgirl: divieto di dimora in Puglia per un fan ossessionato

 
BatL'episodio
Trani, a fuoco portone del sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

Trani, a fuoco portone sindaco Bottaro: ieri l'ordinanza anti-stazionamento

 
FoggiaCoronavirus
Peschici, aumento contagi: sindaco chiude ristoranti e bar

Peschici, aumento contagi: sindaco chiude ristoranti e bar

 
LecceSi indaga
Lecce, rogo nel parcheggio dell'ospedale: a fuoco archivi cartelle cliniche 2018-19

Lecce, rogo nel parcheggio dell'ospedale: a fuoco archivi cartelle cliniche 2018-19

 
Covid news h 24Lotta al virus
Vaccini, l'appello del sindaco di Matera a Bardi: «serve accelerazione»

Vaccini, l'appello del sindaco di Matera a Bardi: «serve accelerazione»

 
TarantoIl siderurgico
Mittal al sindaco di Taranto: bisogna attendere l'esito del Consiglio di Stato

Taranto, Mittal al sindaco: su spegnimento impianti, attendere Consiglio di Stato. Melucci: «Minacce da no comment»

 
BrindisiIl ricordo
Brindisi, 30 anni fa lo sbarco degli albanesi: in teatro uno spettacolo in streaming

Brindisi, 30 anni fa lo sbarco degli albanesi: in teatro uno spettacolo in streaming

 

operazione cc

Compirono omicidio nel 2014, due arrestati a Bari

BARI - I carabinieri hanno arrestato Francesco Lambiase, di 42 anni, e Nicola Ciaramitaro, di 31, presunti affiliati al clan Strisciuglio in quanto ritenuti responsabili dell’omicidio di Luigi Vessio, avvenuto a Santo Spirito, a Bari, nel 2014. Entrambi sono accusati, in concorso, di omicidio, porto e detenzione in luogo pubblico di armi con l'aggravante d’aver agito con il metodo mafioso. Si tratta di ordinanze di custodia cautelare emesse dal gip della Procura di Bari, su richiesta della Dda, in seguito alle indagini condotte sull'omicidio di Luigi Vessio, ucciso da un colpo di pistola Smith e Wesson, calibro 40, sparato a distanza ravvicinata da uno dei due arrestati, che gli recise l’arteria femorale sinistra.

Le indagini condotte dal Nucleo investigativo dei carabinieri, con il coordinamento della Dda di Bari, si sono arricchite anche del contributo di due collaboratori di giustizia ed hanno consentito di ricostruire le motivazioni dell’omicidio riconducibili a contrasti interni al clan Strisciuglio. La decisione di 'punire' Vessio sarebbe nata dal rifiuto di quest’ultimo di proseguire nell’attività di spaccio di sostanze stupefacenti per conto di uno dei due destinatari del provvedimento e di saldare un debito di 800 euro.

Nel video il luogo dove fu compiuto l'omicidio

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie