Domenica 07 Marzo 2021 | 01:33

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Il pugliese Gio Evan a Sanremo 2021: «La musica ha un potere terapeutico»

Il pugliese Gio Evan a Sanremo 2021: «La musica ha un potere terapeutico»

 
L'intervista
Sanremo 2021, Arisa: «Porto sul palco anche il legame con la mia Basilicata»

Sanremo 2021, Arisa: «Porto sul palco anche il legame con la mia Basilicata»

 
Musica
«L'eco dei tuoi no», Reverendo insieme a Claver Gold per il remix prodotto da Gian Flores

«L'eco dei tuoi no», Reverendo insieme a Claver Gold per il remix prodotto da Gian Flores

 
Nuove uscite
«Dove sei», il ritmo dancehall del brindisino Plata su una produzione che profuma di Salento

«Dove sei», il ritmo dancehall del brindisino Plata su una produzione che profuma di Salento

 
L'intervista
Gaudiano da Foggia a Sanremo: «Le prove all'Ariston emozionanti, finalmente di nuovo su un palco»

Gaudiano da Foggia a Sanremo: «Le prove all'Ariston emozionanti, finalmente di nuovo su un palco»

 
Musica
«Tribù urbana», nuovo disco per Ermal Meta: «Nasce per essere cantato a squarciagola sotto il palco»

«Tribù urbana», nuovo disco per Ermal Meta: «Nasce per essere cantato a squarciagola sotto il palco»

 
fuori il 26 marzo
«Parasite», gli Shakalab tornano in feat con i salentini Sud Sound System e Inoki

«Parasite», gli Shakalab tornano in feat con i salentini Sud Sound System e Inoki

 
Nuove uscite
Conte e Petrella: «Un disco per fermare le 'quarantene' della nostra anima»

Conte e Petrella: «Un disco per fermare le 'quarantene' della nostra anima»

 
Musica
«on fiVe», il disco tra prog e jazz di Leonardo De Lorenzo realizzato dal vivo, col pubblico in studio

«on fiVe», il disco tra prog e jazz di Leonardo De Lorenzo realizzato dal vivo, col pubblico in studio

 
In uscita
«Notoriedad», il duo Bautista, con un pizzico di Puglia, canta gioie e dolori della fama

«Notoriedad», il duo Bautista, con un pizzico di Puglia, canta gioie e dolori della fama

 
Ha radici molfettesi
«Niente da dire», viaggio nel mondo visionario di Lemuri sull'incomunicabilità della vita

«Niente da dire», viaggio nel mondo di Lemuri Il Visionario sull'incomunicabilità della vita

 

Il Biancorosso

Serie C
Alla vigilia di bari-Potenza, mister Carrera: «Non sottovaluto i lucani»

Alla vigilia di Bari-Potenza, mister Carrera: «Non sottovaluto i lucani»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, bimbo di 18 mesi muore investito dall'auto del padre durante manovra

Bari, bimbo di 18 mesi muore investito dall'auto del padre durante manovra

 
Battutela ambiente
Bisceglie, opere abusive in due nuovi stabilimenti balneari: sequestrata area di 3mila mq

Bisceglie, opere abusive in due nuovi lidi: sequestrata area di 3mila mq

 
GdM.TVTragedia sfiorata
Potenza, terreno frana sulla Sp 32 riaperta da pochi giorni: disagi per gli automobilisti

Potenza, terreno frana sulla Sp 32 riaperta da pochi giorni: disagi per gli automobilisti

 
Foggianel foggiano
Coronavirus, assembramenti sul Gargano: multati 28 giovani

Coronavirus, assembramenti sul Gargano: multati 28 giovani

 
LecceDia
Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

Lecce, droga dall'Albania da spacciare in tutta Italia: sequestrati beni per 900mila euro e 50kg di sostanze

 
TarantoLa storia
Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

Martina Franca, Graziana e il Covid sconfitto: «La malattia ci invita a riflettere»

 
Brindisiil blitz
Brindisi, riciclaggio e appropriazione indebita: 10 arresti all'alba

Ostuni, scacco a clan per riciclaggio e appropriazione indebita: 9 ordinanze Vd

 
MateraIl caso
Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

Migranti, nel Materano al via progetti per accoglienza lavoratori

 

i più letti

Musica

«La Strega», il pugliese Mattia Pellicoro e il suo inno di ribellione contro le idee imposte dalla società

Presentato in anteprima lo scorso anno alla finale di Area Sanremo

Si chiama La Strega ed è il primo singolo di Mattia Pellicoro, giovane cantautore pugliese classe 1991, presentato in anteprima lo scorso anno alla finale di Area Sanremo. Chitarrista sin da quando aveva solo 8 anni, nonché grande appassionato di scrittura e poesia, inizia ben presto a coniugare queste due passioni tramite la scrittura di canzoni. Dopo aver frequentato nel 2012 uno stage formativo per cantautori al CET di Mogol, parte per un’esperienza Erasmus in Spagna, dove nel 2014 pubblica “Noche De Erasmus” brano che gli procura una buona popolarità, venendo chiamato ad esibirsi in giro per tutta la Spagna. Lo stesso anno fonda un nuovo progetto, 'Mattia Costa y Calle Club', in cui fonde i suoni pop italiani col rock ed il funky. Nel 2016 si trasferisce a Madrid, dove forma il duo di chitarra 'Mattia y Andres', con cui si esibirà in molte venues della capitale iberica.

Ma è solo nel 2017, anno in cui ritorna in Italia, che Pellicoro scopre la sua dimensione cantautorale ed inizia a raggiungere una
maturità attraverso dei brani che richiamano la poetica e la ritmicità delle parole. Successivamente pubblica un libro 'Ko Lanta', che dà il nome anche ad una delle canzoni presenti all’interno dell'album d'esordio che uscirà nel 2021.

“La Strega” è un inno alla ribellione contro chiunque imponga un’idea come un prodotto già stabilito e non come un pensiero e un’unicità. Un brano che riecheggia Mitologia e Storia, passando dalla figura della Sirena presente nell’Odissea, sino a quella della “Caccia alle streghe”. Una canzone che trascina in un’atmosfera mistica, con una ritmicità che via via avvolge sempre più l’ascoltatore, lo conquista, fino ad arrivare al ritornello dove la carica esplosiva viene fuori, come il risveglio da un lungo sonno per guardare in faccia la realtà. «La gente è abituata a non pensare più in modo autonomo, è come se ci fossero degli algoritmi che dicono cosa fare, come pensare. Ma l’idea, l’ispirazione, la fantasia è troppo importante per noi, è ciò che ci rende unici, e non so voi, ma io ho spesso bisogno di sentirmi “unico”. E’ così che nasce la Strega, dalla voglia di essere sempre me stesso in tutte le situazioni, ma mai fuori luogo», sostiene il cantautore.

La Strega ha un significato duplice e antitetico. Da un lato, rappresenta la società e le sue molteplici tentazioni che finiscono per non condurre ad altro che all’omologazione; dall’altro, è il simbolo dell’istinto più profondo ed essenziale dell’uomo, che lo spinge alla ricerca di un’identità definita e priva di compromessi.
Nel video il protagonista si rapporta con Lei come fosse davanti ad uno specchio. Inizialmente, annebbiato dai continui input esterni che lo seducono e lo confondono, non vede che un riflesso sbiadito, ma, addentrandosi in se stesso (proiezioni e gelatine costruiscono l’ambientazione del viaggio interiore), trova la forza di reagire, si spoglia di ogni convinzione e imposizione sociale e la sua immagine prende finalmente forma e colore (da qui l’utilizzo degli acrilici). Come la strega, il ribelle sa di andare incontro alla morte sociale, all’emarginazione. Ma non ha intenzione di rinnegare o sopprimere la propria natura e le sue idee. La strega si piega alle fiamme pur di non conformarsi al pensiero comune. Seduzione, lotta interiore e ribellione, si rincorrono in un climax costruito interamente sugli sguardi, i movimenti e l’interpretazione dei due protagonisti, per un video che affida racconto e messaggio alle scelte estetiche. La regia è di Silvia Armi, sceneggiatura e produzione Eleonora De Vecchis, operatore e montatore video Fabrizio Martini.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie