Giovedì 21 Febbraio 2019 | 13:05

NEWS DALLA SEZIONE

L'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
La decisione
Basilicata, Pittella fa marcia indietro: Trerotola è nuovo candidato centro sinistra

Elezioni in Basilicata, Pittella fa marcia indietro: al suo posto un farmacista

 
L'analisi
Badante di condominio: la creatività dei lucani

Badante di condominio: la creatività dei lucani

 
In Basilicata
Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

Elezioni, Carmen Lasorella rinuncia alla candidatura

 
La nomina
Basilicata, Berlusconi presenta il candidato unico del centro destra: è Bardi

Basilicata, Bardi candidato unico del centrodestra

 
Mobilità
Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

Trasporti pubblici lucani, fondi ordinari ma pochi bus: mancano 200 mezzi

 
Dal gip di Potenza
Lavello, donna di mezza età in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

Lavello, donna 40enne in crisi col marito amava «partner» under 18: condannata

 
Nel potentino
Francavilla in Sinni, crolla tetto di casa, madre e figlio in ospedale, uomo ancora sotto le macerie

Francavilla in Sinni: crolla tetto di casa, 3 persone estratte vive, grave un uomo

 
Fotoreporter ferito
Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

Il San Carlo si offre di curare l'occhio di Micalizzi

 
L'invito
Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

Potenza, l'ospedale San Carlo si offre di curare il reporter ferito in Siria

 
«È un piano senza effetti»
Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

Basilicata, stop inceneritori nel 2020: Tar boccia ricorso ex Fenice

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaHanno agito in quattro
Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

Tir carico di sigarette assaltato nel Foggiano, nessun ferito

 
LecceNel Salento
Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

Catamarano in difficoltà, soccorso da Guardia Costiera al largo di Leuca

 
TarantoNel Tarantino
Tentò di uccidere due persone a S.Giorgio Jonico, pregiudicato si consegna ai cc

Tentò di uccidere 2 persone a S.Giorgio Jonico, 68enne si consegna ai cc

 
PotenzaL'intervista
Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

Lezioni di esorcismo a scuola, sacerdote: «Sarebbe servito»

 
BariPremiato a Rimini
Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

Viene da Monopoli il miglior burger gourmet italiano

 
Brindisil'emergenza
Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

Brindisi, allarme povertà: alla Caritas aumentano le richieste

 
BatLa denuncia
Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

Barletta, stazione senza ascensore: non ha mai funzionato

 
Materail Truffatore è barese
Si fa dare 3 Rolex da negoziante fingendo di essere figlio di un amico: arrestato a Matera

«Mio padre è tuo amico», si fa dare 3 Rolex da rivenditore: arrestato a Matera

 

a tito scalo

L'e-commerce a km zero
con supermercati di quartiere

ad di Eurecart, Stefano Passatordi

Stefano Passatordi

TITO SCALO (PZ) - L’e-commerce diventa a chilometro zero, con un progetto tutto italiano per i supermercati di quartiere. Lo ha messo a punto «Pac 2000A», che è la più grande tra le cooperative di Conad. Sul modello Amazon, il cliente ordina on line ma, a differenza di quanto avviene con il colosso di Seattle, i prodotti arrivano direttamente dal supermercato vicino casa, e non da una mega piattaforma che si trova chissà dove.

Per sviluppare il progetto, la umbra «Pac 2000A» e la società di informatica Intema, che ha sede in Basilicata nell’area industriale di Tito, hanno costituito un’apposita azienda, la Eurecart, guidata dall’ideatore della startup alla base del progetto: l’idea è nata negli Stati Uniti, ma le gambe per camminare le ha trovate in Italia.

L’obiettivo è coniugare la «filosofia americana» della grande distribuzione con il rapporto di conoscenza e fiducia che caratterizza le dinamiche fra clienti e titolari delle piccole botteghe di paese.

«Con questa strategia glocal - spiega l’ad di Eurecart, Stefano Passatordi - si riesce a sfruttare la capillare distribuzione dei punti vendita Conad, riducendo così costi e inquinamento. Non solo, si riesce anche a mantenere il rapporto diretto e di fiducia che, negli anni, i clienti hanno sviluppato con chi lavora nei supermercati del loro quartiere. In più possono ricevere a casa tutti i tipi prodotti: freschi, freschissimi, surgelati e porzionati al momento».

Il servizio è attivo a Roma su 25 supermercati: entro il 2018 saranno 80 e nel 2019 se ne aggiungeranno altri 100, anche in altre grandi città. Il costo è di massimo 4.50 euro per le spese che non superano i 30 euro e si riduce per gli importi di spesa superiori, fino a diventare gratuito per quelli che superano i 95 euro.

Per Per Pasquale Carrano, presidente del gruppo Mph e ad di Intema «le nuove tecnologie stanno trasformando radicalmente anche i modelli di business tradizionali. Questo, per chi, come noi, opera nei servizi avanzati in outsourcing rappresenta una grande opportunità. Per la Gdo, in particolare, diventa fondamentale sperimentare, come stiamo facendo, nuove soluzioni per migliorare ulteriormente la customer experience cioè l’insieme dei processi di interazione tra il brand ed il cliente». «In tal senso la piattaforma di Eurecart è dotata di un motore intelligente orientato al marketing che, attraverso analisi e valutazioni predittive, è in grado di costruire e processare offerte con sconti personalizzati secondo le abitudini, i consumi e i gusti di ciascun cliente».

«Non abbiamo voluto puntare tutto ed esclusivamente sul digitale – aggiunge Danilo Toppetti, direttore generale di Pac 2000A - per non perdere di vista quel ruolo sociale che svolgono oggi i nostri associati. Per questo abbiamo investito sull’integrazione tra singolo punto vendita e consumatore incorporando tecnologie ma senza escludere i rapporti umani anzi, per coltivarli. In tal senso, uno snodo fondamentale, è rappresentato dal sistema delle consegne che abbiamo voluto svolgere con operatori adeguatamente formati che, così, a casa, non portano solo prodotti ma servizi e la nostra tradizionale attenzione alle persone». [a.mass.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400