Giovedì 28 Gennaio 2021 | 04:33

NEWS DALLA SEZIONE

SHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
Il bollettino regionale
Coronavirus Basilicata, 76 nuovi positivi e nessun decesso

Coronavirus Basilicata, 76 nuovi positivi e nessun decesso

 
Il virus
Covid 19 in Basilicata, i dati ospedalieri lucani sotto la soglia d'allerta

Covid 19 in Basilicata, i dati ospedalieri lucani sotto la soglia d'allerta

 
emergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
L'appello
Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

 
Il bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 60 nuovi positivi e 4 decessi

Coronavirus in Basilicata, 60 nuovi positivi e 4 decessi

 
Il caso
Petrolio in Basilicata, timori per la fiammata: la seconda in 10 giorni

Petrolio in Basilicata, timori per la fiammata: la seconda in 10 giorni

 
In via Vaccaro
Potenza, frana una collinetta per colpa del maltempo: traffico in tilt

Potenza, frana una collinetta per colpa del maltempo: traffico in tilt

 
Il personaggio
Una potentina prima segretaria all’Ambasciata di Pechino

Una potentina prima segretaria all’Ambasciata di Pechino

 
La novità
Basilicata, il boom dei «Nutella Biscuits: Ferrero investe su Balvano

Basilicata, il boom dei «Nutella Biscuits: Ferrero investe su Balvano

 
maltempo
Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

Avigliano, a causa del gran vento «impazzisce» pala eolica: intervengono i vigili del fuoco

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

Bari calcio, pressing su Cianci per sostituire Montalto

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariLa tragedia
Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

Bimbo morto a Bari, autopsia conferma: soffocato da una cordicella

 
Brindisia S. Michele Salentino
Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

Brindisi, solaio crollato in un capannone: 4 indagati per omicidio colposo

 
TarantoL'iniziativa
Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

Giornata della Memoria, musica dal teatro chiuso di Taranto: l'omaggio degli artisti

 
PotenzaSHOAH
Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

Giornata della Memoria, a Potenza consegnate 3 medaglie d’onore ai familiari dei deportati

 
FoggiaIl caso
Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

Femminicidio a Orta Nova, 46enne indagato non risponde a pm: aveva tracce di sangue sui vestiti

 
BatIl caso
Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

Scontro treni, la pm in foto con l'avvocato di un indagato, Csm la boccia ma si spacca

 
MateraIl caso
Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

Tricarico, rubati 12 quintali di rame: 4 arresti

 
LecceIl caso
Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

Lecce, litiga con il cugino e gli spara: arrestato

 

i più letti

Torre Guevara, un parco finito nel dimenticatoio

di GIOVANNA LAGUARDIA
POTENZA - Cancelli chiusi per la Torre Guevara. Da molto tempo, ormai, i cittadini di Potenza non possono più fruire dell’unico «pezzo» dell’antico castello, il cui giardino è stato utilizzato nel 2014 come parcheggio per l’edificio scolastico antistante e poi chiuso. Nel corso degli ultimi anni, per l’antica struttura sono stati proposti numerosi progetti di ristrutturazione che non sono mai andati a buon fine
Torre Guevara, un parco finito nel dimenticatoio
di GIOVANNA LAGUARDIA

POTENZA - Cancelli chiusi per la Torre Guevara. Da molto tempo, ormai, i cittadini di Potenza non possono più fruire dell’unico «pezzo» dell’antico castello, il cui giardino è stato utilizzato nel 2014 come parcheggio per l’edificio scolastico antistante e poi chiuso. Nel corso degli ultimi anni, per l’antica struttura presumibilmente nata sotto il dominio dei Longobardi, sono stati proposti numerosi progetti di ristrutturazione e valorizzazione. Che però, complici anche spending review, patti di stabilità e dissesti vari, non sono mai andati a buon fine. Dunque, l’unica parte superstite del castello che ha ospitato l’ospedale San Carlo fino ai primi decenni del 1900, i militari e gli sfollati della seconda guerra mondiale ed è stato demolito nel 1965, resta ancora chiusa. In questi giorni Giovani De Marco, presidente della Pro Loco di Potenza e i 110 firmatari della petizione dell’8 marzo, sono tornati alla carica proponendo, all’interno del corposo documento depositato al Comune, la istituzione di un «Parco del Castello del Conte».

La nuova area attrezzata, secondo i firmatari della petizione, dovrebbe essere realizzata «scambiando immobili con l’amministrazione provinciale di Potenza per acquisire al Comune la torre, il terreno circostante e l’edificio scolastico» e comprendere un sottopasso a via Pretoria, nei pressi di Palazzo Bonifacio.
«Qualora non si ritenga possibile demolirlo - è scritto nella petizione - si potrebbe utilizzare il suddetto edificio scolastico per servizi culturali, vedi bibliomediateca, archivio storico, sala multimediale o un museo della civiltà contadina e dell’abbigliamento della popolazione locale».

Per i firmatari della petizione, inoltre, nel parco dovrebbe essere inserita la fontana del 1885 della Società Condotte d’Acqua di Roma, attualmente restaurata e a deposito presso un idraulico che lavora per il Comune e dello stesso tipo ed epoca di quelle presenti ora presso la Trinità e presso l’Arco di San Giovanni. La proposta prevede anche di riproporre con la pavimentazione in pietra dei viali, l’impianto del castello, così come risulta nei documenti presenti nell’archivio della Soprintendenza ai beni architettonici della Basilicata e di riutilizzare gli spazi che si affacciano su via Acerenza , alle spalle delle cinque arcate del muro, in parte di sostegno del terrapieno laterale all’ex castello, in parte di tompagnatura. De Marco ha anche ricordato che «nel 1998 l’a rchitetto Egidio Cerone e l’ingegenre Gennaro Onofrio hanno presentato un progetto di riqualificazione dell’area dell’ex castello, su commissione del Comune di Potenza, nell’am - bito di un piano particolareggiato del centro storico, successivo e conseguente al terremoto del 1980, che ha visto il Centro interessato da interventi programmati per comparti. In questo progetto sono previsti una serie di interventi e, tra questi, la realizzazione di un parco urbano attrezzato su un’area molto vasta , che interessa la parte finale orientale di via Pretoria, di fronte a Palazzo Bonifacio e l’intera area dell’ex castello. Questo progetto, purtroppo, per scarso impegno da parte dell’amministra - zione comunale, è finito nel dimenticatoio».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie