Martedì 09 Agosto 2022 | 08:45

In Puglia e Basilicata

verso le elezioni

Basilicata, prime «rose» con molte spine: i nomi da portare a Roma fanno discutere

Se lo sciopero della famescredita il Parlamento

I dem indicano i nomi da portare a Roma per la scelta dei candidati. Ma ci sono fratture

31 Luglio 2022

Antonella Inciso

POTENZA - I primi nomi ci sono. Le prime indicazioni ufficiali dei possibili candidati al proporzionale ed ai collegi uninominali per le elezioni di settembre sono arrivate. Dopo ore ed ore di riunione, è la Direzione del Partito Democratico a definire la prima «rosa»: quattro uomini e quattro donne che rappresentano le proposte del territorio per le liste da comporre. Liste che - secondo quelli che sono gli accordi nazionali - saranno aperte al contributo anche di altre forze politiche. I nomi saranno portati a Roma lunedì dal segretario regionale Raffaele Laregina e, poi, saranno i vertici del partito a decidere. Già, perché per tre degli otto componenti (De Filippo, Margiotta e Pittella) sarà necessaria una deroga che potrà essere data solo dal segretario nazionale Enrico Letta. Se la scelta è arrivata, comunque, non è stata e non sarà esente da polemiche e tensioni. Come quelle legate all’esclusione di Roberto Cifarelli, consigliere regionale del Materano, esponente dell’area Orlando, che fino all’ultimo era tra i nomi in corsa. O quelle collegate alla ritenuta «inammissibilità» (perché a decidere sarà Roma) della questione pregiudiziale sollevata dall’ex consigliere regionale Piero Lacorazza sul rinnovamento delle cariche.
Si tratta, però, di pezzi di un mosaico più complesso i cui tasselli - per il Centrosinistra inizieranno a comporsi già dall’inizio della prossima settimana.

Lavori in corso anche nel Centrodestra dove la settimana prossima inizierà ad essere definita la prima assegnazione dei collegi uninominali tra gli alleati della coalizione. In Basilicata il tema resta bollente soprattutto perché potrebbero essere gli uninominali la vera chance di Lega e Forza Italia per eleggere. Mercoledì Matteo Salvini sarà a Policoro dove incontrerà i dirigenti e gli amministratori della Lega per fare il punto su collegi e liste ed iniziare la campagna elettorale. Una campagna che per i leghisti vede sicuramente in corsa per il secondo mandato il senatore Pasquale Pepe mentre sono ancora da definire le scelte di Forza Italia che ambisce ad uno dei due uninominali per il parlamentare uscente Michele Casino. L’altro parlamentare azzurro, il sottosegretario all’editoria Giuseppe Moles, infatti, dovrebbe essere candidato a Roma. Come un altro lucano: il deputato del Pd Mauro Laus di nuovo in corsa in Piemonte.

Al lavoro sulle liste anche gli altri partiti: Italia Viva dovrebbe schierare i suoi consiglieri regionali Luca Braia e Mario Polese mentre oggi è attesa l’assemblea del M5S che potrebbe vedere la ricandidatura del senatore Arnaldo Lomuti. Entrambi i partiti, infatti, con Azione si contendono almeno uno dei seggi alla Camera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725