Domenica 18 Aprile 2021 | 19:27

NEWS DALLA SEZIONE

Il caso
Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

 
controlli dei CC
Provincia Potenza al setaccio: 13 denunciati e sequestrati sei coltelli

Provincia Potenza al setaccio: 13 denunciati e sequestrati sei coltelli

 
dati regionali
Covid in Basilicata, cresce curva contagi (+219) e tasso positività (12,8%): un altro decesso

Covid in Basilicata, cresce curva contagi (+219) e tasso positività (12,8%): un altro decesso

 
L'annuncio
Vaccini anti Covid, fase 2 «modello Basilicata»: medici base somministreranno dosi AstraZeneca

Vaccini anti Covid, fase 2 «modello Basilicata»: medici base somministreranno dosi AstraZeneca

 
L'intervento
Stellantis di Melfi, il sottosegretario Moles: «No si perda neanche un posto di lavoro»

Stellantis di Melfi, il sottosegretario Moles: «Non si perda neanche un posto di lavoro»

 
Economia
Bardi: «Con Recovery Fund ridurre divario fra Nord e Sud»

Bardi: «Con Recovery Fund ridurre divario fra Nord e Sud»

 
L'intervento
Lauria, ladri di computer in azione in centro commerciale: due in manette

Lauria, ladri di computer in azione in centro commerciale: due in manette

 
Il caso
Dalla Basilicata al Belgio, non sale sull'aereo per «tampone indefinito»

Dalla Basilicata al Belgio, non sale sull'aereo per «tampone indefinito»

 
la preoccupazione
Melfi, confronto Stellantis: «Ridurre sprechi ma non occupazione»

Melfi, confronto Stellantis: «Ridurre sprechi ma non occupazione»

 
L'annuncio
Basilicata, danni maltempo. «Faremo il possibile per gli agricoltori. Sollecitato il ministro»

Basilicata, danni maltempo. «Faremo il possibile per agricoltori. Sollecitato il ministro»

 
Val d'Agri
tempa rossa

Petrolio, verso un nuovo accordo tra Basilicata ed Eni

 

Il Biancorosso

Serie C
Bari-Palermo: segui con noi la diretta

Bari-Palermo: segui con noi la diretta

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl caso
Taranto, boom di vaccinazioni al Centro Commerciale Portale dello Ionio: tutti con AstraZeneca

Taranto, boom di vaccinazioni al Centro Commerciale Porta dello Ionio: tutti con AstraZeneca

 
LecceIl caso
Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

Lecce, minaccia e maltratta compagna: arrestato 55enne

 
BariIl video
Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

Covid, un’automedica per l’Ospedale di Altamura: il dono «mette in moto» la solidarietà

 
BatIl caso
L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

L'allarme del procuratore Nitti: «La Bat è preda delle mafie»

 
MateraIl virus
Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

Salgono a 9 i paesi in rosso in Basilicata: guardia alta su altri 6

 
PotenzaIl caso
Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

Franco Pepe, il re della pizza «sbarca» in Basilicata al San Barbato di Lavello

 
FoggiaIl caso
Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

Foggia, accoltellato nel ghetto: 3 ferite di striscio a petto, il giovane se la caverà

 
BrindisiIl caso
Brindisi, il rush finaledei 5 candidati sindaco

Pressioni su ex dirigente del Comune: indagato il sindaco di Brindisi

 

i più letti

L'annuncio

Basilicata, prevenzione rischio idrogeologico: in arrivo 46 mln per 46 Comuni lucani

I fondi saranno utilizzati per investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio

Basilicata, in arrivo 8 milioni dal Piano Nazionale per il rischio idrogeologico

POTENZA - Buone notizie per una cinquantina di comuni lucani, che si suddivideranno una cifra importante - pari a 46 milioni di euro circa (31 ai centri del potentino e 15 a quelli del materano) - per interventi di messa in sicurezza del territorio.

«Si tratta di finanziamenti che siamo riusciti a sbloccare grazie ad una perfetta sinergia tra gli uffici del Dipartimento che hanno dato corso all’istruttoria e gli enti locali che hanno presentato nei termini le candidature», ha detto l’assessore regionale ad Infrastrutture e Trasporti, Donatella Merra, nell’annunciare l’avvenuto finanziamento di un numero complessivo di 58 interventi, suddivisi fra 31 comuni del potentino e 15 della provincia di Matera.

Il riparto delle risorse - destinate ad investimenti di messa in sicurezza e di prevenzione del rischio idrogeologico - è stato determinato con decreto del Ministero dell’Interno. «Nell’assegnazione dei contributi - ha sottolineato l’assessore Merra - è stata data priorità ad una tipologia di interventi che prevedono investimenti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio».

Per quanto riguarda la provincia di Potenza, i Comuni destinatari sono il capoluogo regionale (cinque interventi), Lavello, Vietri di Potenza, Corleto Perticara, Latronico, Chiaromonte, Tito, Tolve, Trecchina (due interventi), Satriano di Lucania (due interventi), Banzi, Ruvo del Monte, Noepoli, Castelluccio Inferiore, Terranova del Pollino, Balvano (due interventi), Castelmezzano, San Severino Lucano, Forenza (due interventi), San Chirico Raparo, Vaglio di Basilicata, Savoia di Lucania, Guardia Perticara, Nemoli, Lauria, Marsicovetere, Montemilone, Albano di Lucania, Francavilla, Missanello, Roccanova (due interventi).

Per il materano, invece, i finanziamenti interessano la Città dei Sassi, Tursi, Ferrandina, Nova Siri, Montalbano, Valsinni, Montescaglioso (tre interventi), Colobraro, Stigliano, Cirigliano, Pisticci, Pomarico (due interventi), Gorgoglione, Miglionico e Aliano. “Le risorse messe a disposizione dei Comuni - ha continuato l’esponente della giunta regionale - sono veramente importanti. Tra i finanziamenti più cospicui nella provincia di Potenza si va dai 600 mila euro di Lavello per il ripristino della viabilità nel centro storico al milione circa per comuni come Nemoli, Vaglio, Tolve o Potenza con i suoi 4,5 milioni di euro per cinque interventi.

«Per il materano vorrei ricordare i 950 mila euro di Tursi e Montalbano Jonico, il milione e 400 mila euro di Ferrandina, i 2 milioni e 500 mila euro per tre opere su Montescaglioso. Alcuni di questi interventi - ha precisato Merra - erano inseriti ma non ancora finanziati sulla graduatoria ministeriale per la mitigazione del rischio idrogeologico (Rendis). La Regione crede fermamente nella necessità di intervenire a garanzia e sicurezza di un territorio fragile e spesso compromesso, anche a seguito dei fenomeni erosivi dei corsi d’acqua e di eventi atmosferici sempre più improvvisi e incontrollabili; allo stesso modo - ha concluso - crede che le opere pubbliche siano la prima e vera fonte di linfa vitale per la ripresa dell’economia locale».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie