Mercoledì 16 Gennaio 2019 | 16:57

NEWS DALLA SEZIONE

La decisione
Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

Regionali, il centrosinistra alle primarie il 10 febbraio per scegliere il candidato

 
Emergenza maltempo
Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

Neve a Potenza, sindaco chiude le scuole, pioggia di insulti su Facebook

 
Il giallo
Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

Potenza, neonato muore al San Carlo: avviata indagine interna

 
La decisione del Tribunale
Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

Elezioni in Basilicata, Tar accoglie ricorso M5S: «Non si voterà a maggio»

 
Giustizia e ambiente
Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

Potenza, Petrolgate uno scudo contro la prescrizione

 
Allerta meteo
Maltempo in Basilicata: domani scuole chiuse a Potenza

Migliora il maltempo in Basilicata: revocato divieto mezzi pesanti

 
Emergenza maltempo
Manca il sale per le strade, provincia Potenza chiede risorse

Manca il sale per le strade, provincia Potenza chiede risorse

 
Il concorso della gazzetta
Basilicata, il presepe più social che c’è: vince Mario Bochicchio

Basilicata, il presepe più social che c’è: vince Mario Bochicchio

 
Servizi di assistenza
Basilicata, la spesa sociale qui langue: 60 euro contro 116 nazionali

Basilicata, la spesa sociale qui langue: 60 euro contro 116 nazionali

 
Accordo regione-cotrab
Basilicata, corse scolastiche con bus «euro zero»: scongiurato lo stop

Basilicata, corse scolastiche con bus «euro zero»: scongiurato stop

 

Rifiuti

Potenza, differenziata a tolleranza zero
controlli anche con le telecamere

Attivati 30 punti di ripresa per vedere chi non rispetta le regole

Potenza, differenziata a tolleranza zero controlli anche con le telecamere

POTENZA - Si è già acceso h24 l’occhio vigile e instancabile delle 30 telecamere installate dall’Acta nei pressi dei punti di raccolta della spazzatura differenziata nelle zone rurali della città: l’attività di videosorveglianza è dunque già partita ed è entrata in azione a pieno regime. I potentini, pertanto, bene farebbero a stare molto più attenti e ad essere più disciplinati di quanto non lo siano stati fino ad ora. Perché conferire i rifiuti nel modo più corretto e responsabile possibile è il primo punto che, oggi come oggi, inevitabilmente qualifica il vivere civile di una comunità e qualunque scorrettezza merita di essere punita con pesanti sanzioni, come è giusto che sia. Alle regole della differenziata, del trattamento più rispettoso dell’ambiente e, dunque, di un consumo che sia veramente consapevole e oculato, i cittadini di Potenza e dintorni, poco a poco, ci sanno facendo l’abitudine.

Eppure, soprattutto nelle zone periferiche e rurali, non mancano i casi di comportamenti scorretti e, a dir poco, deplorevoli. L’utilizzo del sistema di videosorveglianza tramite le 30 telecamere puntate sui cassonetti alla periferia della città rappresenta un valido strumento per arginare anche il ritorno di casi di conferimento di imballaggi e di rifiuti ingombranti, elettrici e addirittura speciali che, invece di un cassonetto della differenziata, dovrebbero piuttosto prendere direttamente la strada dell’isola ecologica. «Le telecamere di videosorveglianza poste a presidio dei punti raccolta del conferimento della differenziata nelle zone periferiche sono già entrate in funzione – ha detto telefonicamente il Sindaco di Potenza Dario De Luca – e rappresentano un ottimo strumento per monitorare costantemente la situazione e impedire l’abbandono improprio di ogni genere di rifiuti e, dunque, procedere tempestivamente all’applicazione delle eventuali sanzioni. Oltre a queste telecamere dell’Acta sarà intensificata, più in generale, l’attività di controllo delle Forze dell’Ordine sul fronte del corretto conferimento dei rifiuti: nel corso della prossima settimana, infatti, abbiamo intenzione di indire una conferenza stampa per avvisare i cittadini dell’avvio dei nuovi controlli che saranno anche particolarmente severi. Prevediamo sanzioni molto pesanti per quanti ancora si rendono protagonisti di episodi scorretti che interessano in particolare le zone poste alla periferia della nostra città, ma non solo, e che non possiamo più tollerare». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400