Giovedì 29 Settembre 2022 | 23:53

In Puglia e Basilicata

nel Barese

Premio Vittorio Sgarbi, tra i finalisti un designer di Santeramo in Colle

Premio Vittorio Sgarbi, tra i finalisti un designer di Santeramo in Colle

Michele Barberio, 44 anni, propone un'opera tecnica mista alla speranza di uscire dalla pandemia

07 Febbraio 2021

Anna Larato

Premio Vittorio Sgarbi. Tra gli artisti selezionati c’è anche Michele Barberio, santermano, classe 1976, designer.
Si tratta della prima edizione di un evento prestigioso dedicato agli artisti contemporanei, voluto e organizzato da «Ea Effetto Arte», con la direzione del noto critico Vittorio Sgarbi.
In palio ci sono 27.000 euro. Il premio ha lo scopo di promuovere e sostenere l’arte contemporanea. Si tratta di un riconoscimento unico nel suo genere, un autentico rave culturale che comprende varie sezioni dedicate alla pittura, alla scultura e alla fotografia.

Per ciascuna sezione vengono selezionati interpreti contemporanei nazionali ed esteri.
Alla fase finale, quindi, c'è anche Michele Barberio. È stata scelta la sua «Ferite» e, a selezione ottenuta, il premio prevede la pubblicazione di sei opere.
«In tutto sei dipinti, sei donne, sei storie all'interno - spiega l’autore santermano - di un racconto in cui i pensieri sono tradotti in immagini. Tecnica mista, inchiostri e smalti ad acqua su carta e legno - spiega -. Una per ogni uscita per il grande Atlante/Catalogo dell'arte contemporanea che sarà articolato appunto in sei volumi».
Il ciclo di dipinti di Michele Barberio segue un suo precedente lavoro di disegno-pittura ritmato da una fitta trama di tratteggi.
Ogni tratto è un istante in un lungo susseguirsi di frammenti di tempo, di minuti e di ore vissuti all’interno di giorni assurdi e drammatici come questi che stiamo vivendo a causa della pandemia.

«Innumerevoli le brutture e le privazioni che, in tutti questi lunghi mesi, hanno minato la bellezza dell'umano e della vita che in esso si esprime. Dall'oscurità, in assenza di colore, prende forma e sostanza una lenta e cauta progressione verso alcune tinte appena accennate a testimonianza di uno stato dell'anima in cui regna un forte spaesamento: la fiducia che si mescola alla paura, il desiderio che contrasta con l'angoscia, la tenacia che non si arrende allo sconforto e mille altre contraddizioni - evidenzia l’artista 44enne -. Sta, poi, a ognuno di noi proseguire il possibile cammino personale che spetta a ciascuno, nelle emozioni e nelle sollecitazioni a cui un'opera può condurre. La bellezza dell'arte, in fondo - evidenzia Barberio - risiede principalmente nel mistero per cui l'opera non si conclude con l'azione dell'autore, ma negli occhi di chi la osserva».
Ora si attende l’esito del contest, che potrebbe far mostrare Barberio e le sue creazioni nella collana di sei volumi curati dallo stesso Sgarbi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -
 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725