Lunedì 21 Ottobre 2019 | 16:59

NEWS DALLA SEZIONE

il personaggio
Casarano, 90 anni di Dina Nicolazzo, «regina» delle scarpe per le star di Hollywood

Casarano, 90 anni di Dina Nicolazzo, «regina» delle scarpe per le star di Hollywood

 
su corso Vittorio Emanuele
A Bari spunta una giostra dell’800 per combattere la Sma

A Bari spunta una giostra dell’800 per combattere la Sma

 
La testimonianza in tv
L'eroe di Alberobello: «Giuseppe salvò la mia bimba nel naufragio della Costa Concordia»

L'eroe di Alberobello: «Giuseppe salvò la mia bimba nel naufragio della Costa Concordia»

 
Lotta al degrado
Bari San Girolamo, ecco un nuovo murale per colorare il mercato

Bari San Girolamo, ecco un nuovo murale per colorare il mercato

 
Paura a Japigia
Bari, pitbull senza guinzaglio in pizzeria: azzanna cagnolino e lo uccide

Bari, pitbull senza guinzaglio in pizzeria: azzanna cagnolino e lo uccide

 
L'evento
Conversano a favore della ricerca sul cancro: i monumenti si tingono di rosa

Conversano a favore della ricerca sul cancro: i monumenti si tingono di rosa

 
Il successo
Golf, Laporta mette in fila tutti e lancia la Puglia nel mondo

Golf, Laporta mette in fila tutti e lancia la Puglia nel mondo

 
A Bari
Canta in via Sparano per studiare in Puglia: l'odissea di un soprano russo

Canta in via Sparano per studiare in Puglia: l'odissea di un soprano russo

 
letteratura
«I Formiconi», nasce la collana sulla Puglia intellettuale

«I Formiconi», nasce la collana sulla Puglia intellettuale

 

Il Biancorosso

la partita
Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

Il Bari fa indietro tutta: è un punto guadagnato

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl Riesame
Ginosa, truffa comunitaria: Tribunale annulla sequestro azienda imballaggi

Ginosa, truffa comunitaria: Tribunale annulla sequestro azienda imballaggi

 
Barila tragedia nel 2017
Bari, fece uccidere ex amante davanti all'Amiu: chiesto ergastolo per imprenditrice

Bari, fece uccidere ex amante davanti all'Amiu: chiesto ergastolo per imprenditrice

 
Leccenel Salento
Slot gestite da banda vicina alla Scu: GdF sequestra beni per 12mln di euro a 3 fratelli

Slot gestite da banda vicina alla Scu: GdF sequestra beni per 12mln di euro

 
Potenzale polemiche
Potenza, parcheggi all'ospedale San Carlo: scatta un'indagine

Potenza, parcheggi all'ospedale San Carlo: scatta un'indagine

 
Foggianel Foggiano
San Severo, forzano silos in cantina sociale e disperdono mosto: indaga la polizia

San Severo, forzano silos in cantina sociale e disperdono mosto: danni per 1,5 mln di euro

 
Brindisidai carabinieri
Brindisi, 37enne eritreo tenta di rapinare uomo in stazione: arrestato

Brindisi, 37enne eritreo tenta di rapinare uomo in stazione: arrestato

 
Batil caso
Barletta, la mostra sulla luna «vietata» ai disabili

Barletta, la mostra sulla luna «vietata» ai disabili

 

i più letti

parla giacomo binetti

Molfetta, il tenore che canta per chi soffre: «Il pubblico più bello? Un'anziana sola»

Il cantante mette a disposizione in beneficenza la sua voce per i meno fortunati

Molfetta, il tenore che canta per chi soffre: «Il pubblico più bello? Un'anziana sola»

Utilizza la sua preziosa voce anche per dar sollievo a chi soffre nelle case di cura e di riposo dove l’ascolto, dal vivo, della musica lirica non capita sicuramente ogni giorno. Lui è Girolamo Binetti, molfettese, tenore, con all’attivo oltre tremila concerti, diplomato al Conservatorio “N. Piccinni” di Bari e per molti anni rimasto fermo da quella che lui stesso definisce un’arte più che una professione. Ed infatti Binetti ha fatto della lirica una passione che mette a disposizione di chi soffre e di chi riesce ad apprezzare quell’arte in modo completo e intenso.

La sua brillante carriera navale non gli ha impedito di affermarsi anche sugli importanti palcoscenici del territorio. Molti i ruoli interpretati: da quella del pittore Mario Cavaradossi nella “Tosca” di Puccini, sino a quello del contadino Nemorino nell’”Elisir d’amore” di Doizzetti, passando dal ruolo del principe ignoto Calaf nella “Turadot”.

«Il concerto che ho più a cuore è quello che ho tenuto dinanzi ad un solo spettatore – ha affermato il tenore molfettese – ovvero una donna anziana, sofferente, dinanzi alla quale indossai l’abito da scena migliore, perché in ogni momento in cui utilizziamo la nostra voce va espressa la professionalità».

E’ proprio all’utilizzo della voce che Girolamo Binetti sta dedicando i suoi studi. E’ infatti prossimo alla pubblicazione di un libro dal titolo “L’interpretazione della voce – la voce colorata”.

«Cantare e parlare sono la medesima cosa – ha proseguito Binetti – e meritano la medesima attenzione. Questo è il motivo per il quale ritengo che allo studio della lirica bisognerebbe dar quel rilievo necessario per distinguere dalla sua interpretazione un cantante lirico dall’altro».

Musicoterapia ma anche teatro nelle associazioni e nelle parrocchie: Girolamo Binetti è noto anche come attore teatrale in vernacolo e “macchiette napoletane”. E’ conosciuto in molte zone della Puglia, Basilicata, Campania e Calabria, nonché in Grecia ed Albania dove ha preso parte a diversi concerti operistici in eventi musicali. Nel suo curriculum non manca la partecipazione come ospite al Festival della Valle d’Itria nel 2008. Il suo appello, Girolamo Binetti, lo rivolge alle nuove generazioni che si affacciano alla musica lirica.

«Lo studio è quello che conta – ha concluso – senza del quale mai, quella dote naturale che risiede nella voce, potrà assumere quel tono sinonimo di professionalità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie