Mercoledì 18 Settembre 2019 | 17:51

NEWS DALLA SEZIONE

Televisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Il personaggio
Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

Luigi, il super ingegnere di Barletta che fa «volare» la McLaren

 
Sasso Caveoso
Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

Matera, la conferma di due rabbini: qui la sinagoga più antica d'Europa

 
La ricerca
Grasso sul cuore, studio UniBa: rischio scompenso solo in obesi

Grasso sul cuore, studio UniBa: rischio scompenso solo in obesi

 
La telefonata a sorpresa
Depuratore Sava, Romina Power chiama ed Emiliano risponde: confronto a Domenica in

Depuratore Sava, Romina Power chiama ed Emiliano risponde: confronto a Domenica in

 
Alla Campionaria
Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: sala gremita per il Maestro

Bagno di folla per Ezio Bosso a Bari: «Non posso suonare, smettete di chiedermelo»

 
Nel brindisino
S.Michele Salentino come Milano: la scuola regala borracce e diari ecologici

S.Michele Salentino come Milano: la scuola regala borracce e diari ecologici

 
Musica
Rocco Hunt sceglie Torre Guaceto per la copertina dell'ultimo album

Rocco Hunt sceglie Torre Guaceto per la copertina dell'ultimo album

 
Il video
Bari, giochi di luci, musica e carillon vivente: lo spettacolo della Fiera

Bari, giochi di luci, musica e carillon vivente: lo spettacolo della Fiera

 
Il concerto
Vinicio Capossela, il 13 ottobre al Petruzzelli di Bari in esclusiva regionale

Vinicio Capossela, il 13 ottobre al Petruzzelli di Bari in esclusiva regionale

 
Musica
Foggia, in fila dalle 7 del mattino per il concerto di Ezio Bosso

Foggia, in fila dalle 7 del mattino per il concerto di Ezio Bosso VD

 

Il Biancorosso

Serie C
Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ultimo esame

Il Bari non sa vestirsi da Grande: Cornacchini all'ultimo esame

 

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

Villa Castelli, il paese festeggia la prima unione civile

 
Batnel Nordbarese
Andria, rapina da 4mila euro in un centro scommesse: arrestato 34enne

Andria, rapina da 4mila euro in un centro scommesse: arrestato 34enne

 
LecceTelevisione
Eurogames, anche Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

Eurogames, Otranto tra le città partecipanti al nuovo «Giochi senza Frontiere»

 
Barinel Barese
Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

Polignano, non rispettano divieto di balneazione: multati due acquascooter

 
PotenzaA Chiaromonte
In casa fucili e piante di cannabis: arrestato 31enne nel Potentino

In casa fucili e piante di cannabis: arrestato 31enne nel Potentino

 
MateraPreso dai Cc
Tito, ai domiciliari ma spacciava: n cella un 49enne

Tito, ai domiciliari ma spacciava: in cella un 49enne

 
Foggia
Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

Mafia, interdette due società a Foggia: parentela con il boss

 

i più letti

Il 6 agosto

Meraviglioso Modugno, nel cast anche Anna Tatangelo: «Canterò La Lontananza»

Appuntamento a Polignano a Mare per celebrare Mister Volare

Meraviglioso Modugno, nel cast anche Anna Tatangelo: «Canterò La Lontananza»

L’addio di due innamorati sotto la pioggia: le loro lacrime si mescolano con l’acqua che scende dal cielo. Era il 1959 e Domenico Modugno, complice Dino Verde, mette a segno un altro capolavoro della musica d’autore italiana Piove, ovvero ciao ciao bambina. Con questo Modugno vince nuovamente il festival di Sanremo, l’anno dopo il trionfale Nel blu dipinto di blu, per tutti Volare.

Quest’anno, quindi, si ricordano i 60 anni di Piove, ma anche i 25 anni dalla scomparsa avvenuta il 6 agosto del 1994, giorno nel quale la sua Città da otto anni lo ricorda con «Meraviglioso Modugno».

L’edizione 2019, realizzata dal Comune di Polignano, Regione Puglia, Teatro pubblico pugliese e Puglia Sounds, si terra martedì 6 alle 21.15 in piazza Aldo Moro (ingresso libero, info: 080.425.23.36) e come sempre darà spazio a «vecchie» conferme e nuovi talenti della musica italiana: Luca Barbarossa, Avion Travel, Alberto Urso e Giordana Angi, rispettivamente vincitore e seconda classificata dell’ultima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi, Dimartino, Cordio, La Scapigliatura, Anna Tatangelo e Shade.

Ognuno di loro avrà il compito di fare proprio un successo di Modugno, oltre che a un brano del proprio repertorio. La serata sarà presentata da Maria Cristina Zoppa, direttrice artistica con Stefano Senardi della manifestazione, dal cantautore pugliese Diodato e dall’attore Marco Cocci. Nel corso della serata sarà consegnato a Ermal Meta il «Premio Modugno 2019», istituito dalla Famiglia Modugno, per la sua versione di Amara Terra Mia.

Tatangelo, cosa rappresenta per lei Modugno?
«È un grande maestro che ha segnato tantissimo il percorso della musica italiana commenta. Credo che tutti gli artisti siano condizionati dalla sua grande arte e ritengo che lui e Lucio Battisti siano gli artisti che più di tutti hanno influenzato quello che oggi è la musica».

Sessant’anni da «Piove», che ricordo ha di questa canzone?
«Modugno è sempre stato uno digli artisti fondamentali nel mio percorso artistico, canto le sue canzoni fin da bambina. Dio come ti amo, ad esempio, l’ho cantata qualche anno fa nella serata delle cover a Sanremo e l’ho incisa anche in un disco, mentre Meraviglioso è presente sempre nei miei live. Musicalmente mi è tanto vicino e mi ricorda tanti momenti particolari della vita. È un miracolo quello che Modugno ha fatto, riuscire dopo tanti anni a rimanere così fortemente impresso nelle persone e in tante generazioni è una cosa che va oltre, è una magia».

Qual è il repertorio che preferisce maggiormente di Modugno?
«Quelle in cui combaciano perfettamente testo e musica e, soprattutto, l’interpretazione perché le sue canzoni o cerchi di cantarle dando importanza a quello che dici o si fa fatica, ma tanta. Non è tanto come canti una canzone, ma quanto ci metti a livello interpretativo. Le sue canzoni le recitava, le raccontava, le parlava e le viveva nel momento stesso che le cantava».

Che brani ha scelto per la serata?
«La lontananza, che è una canzone che cantavo sempre da bambina, e Meraviglioso, canzone alla quale sono legata e che canto sempre nei miei concerti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie