Giovedì 21 Novembre 2019 | 20:50

NEWS DALLA SEZIONE

L'allarme
Ceglie Messapica, esche avvelenate per i randagi: trovata cagnetta morta

Ceglie Messapica, esche avvelenate per i randagi: trovata cagnetta morta

 
musica
Jazz, l'ostunese Amalia Grè torna con un nuovo album di standard

Jazz, l'ostunese Amalia Grè torna con un nuovo album di standard

 
cinema
«Tolo Tolo»: ecco il manifesto del nuovo film di Checco Zalone

«Tolo Tolo»: ecco il manifesto del nuovo film di Checco Zalone

 
l'iniziativa
Accudire colonie feline: a Bari un corso per «gattari»

Accudire colonie feline: a Bari un corso per «gattari»

 
lutto nell'editoria
Addio a Giovanna Laterza, la ragazza che scelse Bari e la Cultura

Addio a Giovanna Laterza, la ragazza che scelse Bari e la Cultura

 
La storia
Da Mola a New York, lo chef Pasquale cucina cibi pugliesi per i Clinton e i McCartney

Da Mola a New York, lo chef Pasquale cucina cibi pugliesi per i Clinton e i McCartney

 
l'iniziativa
Castello Aragonese: a Taranto un dono per il milionesimo visitatore

Castello Aragonese: a Taranto un dono per il milionesimo visitatore

 
l'assemblea
Capocollo, mozzarelle e pane di Altamura: lo stand della Puglia conquista l'assemblea Anci

ANCI, ad Arezzo la Puglia spopola con capocollo, mozzarelle e pane

 
dolci
Il secondo panettone più buono al mondo è salentino

Il secondo panettone più buono al mondo è salentino

 
il concorso
Fischietti di Rutigliano sotto i riflettori: la musica sarà protagonista

Fischietti di Rutigliano sotto i riflettori: la musica sarà protagonista

 
La polemica
Bari, bufera sul rapper Max il Nano: il videoclip inneggia alla malavita

Bari, bufera sul rapper Max il Nano: il videoclip inneggia alla malavita

 

Il Biancorosso

serie c
Bari cerca più bocche di fuoco: le gioie Antenucci non bastano

Bari cerca più bocche di fuoco: le gioie Antenucci non bastano

 

NEWS DALLE PROVINCE

FoggiaIl caso
Foggia, picchiato per strada da baby gang: 42enne finisce in ospedale

Foggia, picchiato per strada da baby gang: 42enne finisce in ospedale

 
BariIl riconoscimento
Industria 4.0, a Itel va il premio «Apulia best company 2019»

Industria 4.0, a Itel va il premio «Apulia best company 2019»

 
BrindisiL'allarme
Ceglie Messapica, esche avvelenate per i randagi: trovata cagnetta morta

Ceglie Messapica, esche avvelenate per i randagi: trovata cagnetta morta

 
TarantoLa nave
Taranto, l'Alan Kurdi salpata dal porto: «Torniamo a salvare vite»

Taranto, l'Alan Kurdi salpata dal porto: «Torniamo a salvare vite»

 
Leccenel Leccese
Merine, rissa con accoltellamento per consumazioni al bar non pagate: arrestato 47enne per tentato omicidio

Merine, rissa con accoltellamento per consumazioni al bar non pagate: arrestato 47enne

 
Materanel Materano
Metaponto, museo invaso da topi e serpenti: panico e stupore

Metaponto, museo invaso da topi e serpenti: panico e stupore

 
Potenzala decisione
Basilicata, Cassazione annulla domiciliari dirigenti Eni

Basilicata, Cassazione annulla domiciliari dirigenti Eni

 
Batnella Bat
Violenza sulle donne: a Trinitapoli Barbara De Rossi firmerà simbolicamente panchina

Violenza sulle donne: a Trinitapoli Barbara De Rossi firmerà simbolicamente panchina

 

i più letti

Il 6 agosto

Meraviglioso Modugno, nel cast anche Anna Tatangelo: «Canterò La Lontananza»

Appuntamento a Polignano a Mare per celebrare Mister Volare

Meraviglioso Modugno, nel cast anche Anna Tatangelo: «Canterò La Lontananza»

L’addio di due innamorati sotto la pioggia: le loro lacrime si mescolano con l’acqua che scende dal cielo. Era il 1959 e Domenico Modugno, complice Dino Verde, mette a segno un altro capolavoro della musica d’autore italiana Piove, ovvero ciao ciao bambina. Con questo Modugno vince nuovamente il festival di Sanremo, l’anno dopo il trionfale Nel blu dipinto di blu, per tutti Volare.

Quest’anno, quindi, si ricordano i 60 anni di Piove, ma anche i 25 anni dalla scomparsa avvenuta il 6 agosto del 1994, giorno nel quale la sua Città da otto anni lo ricorda con «Meraviglioso Modugno».

L’edizione 2019, realizzata dal Comune di Polignano, Regione Puglia, Teatro pubblico pugliese e Puglia Sounds, si terra martedì 6 alle 21.15 in piazza Aldo Moro (ingresso libero, info: 080.425.23.36) e come sempre darà spazio a «vecchie» conferme e nuovi talenti della musica italiana: Luca Barbarossa, Avion Travel, Alberto Urso e Giordana Angi, rispettivamente vincitore e seconda classificata dell’ultima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi, Dimartino, Cordio, La Scapigliatura, Anna Tatangelo e Shade.

Ognuno di loro avrà il compito di fare proprio un successo di Modugno, oltre che a un brano del proprio repertorio. La serata sarà presentata da Maria Cristina Zoppa, direttrice artistica con Stefano Senardi della manifestazione, dal cantautore pugliese Diodato e dall’attore Marco Cocci. Nel corso della serata sarà consegnato a Ermal Meta il «Premio Modugno 2019», istituito dalla Famiglia Modugno, per la sua versione di Amara Terra Mia.

Tatangelo, cosa rappresenta per lei Modugno?
«È un grande maestro che ha segnato tantissimo il percorso della musica italiana commenta. Credo che tutti gli artisti siano condizionati dalla sua grande arte e ritengo che lui e Lucio Battisti siano gli artisti che più di tutti hanno influenzato quello che oggi è la musica».

Sessant’anni da «Piove», che ricordo ha di questa canzone?
«Modugno è sempre stato uno digli artisti fondamentali nel mio percorso artistico, canto le sue canzoni fin da bambina. Dio come ti amo, ad esempio, l’ho cantata qualche anno fa nella serata delle cover a Sanremo e l’ho incisa anche in un disco, mentre Meraviglioso è presente sempre nei miei live. Musicalmente mi è tanto vicino e mi ricorda tanti momenti particolari della vita. È un miracolo quello che Modugno ha fatto, riuscire dopo tanti anni a rimanere così fortemente impresso nelle persone e in tante generazioni è una cosa che va oltre, è una magia».

Qual è il repertorio che preferisce maggiormente di Modugno?
«Quelle in cui combaciano perfettamente testo e musica e, soprattutto, l’interpretazione perché le sue canzoni o cerchi di cantarle dando importanza a quello che dici o si fa fatica, ma tanta. Non è tanto come canti una canzone, ma quanto ci metti a livello interpretativo. Le sue canzoni le recitava, le raccontava, le parlava e le viveva nel momento stesso che le cantava».

Che brani ha scelto per la serata?
«La lontananza, che è una canzone che cantavo sempre da bambina, e Meraviglioso, canzone alla quale sono legata e che canto sempre nei miei concerti».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

LE RUBRICHE

Speciale Abbonamento - Scopri le formule per abbonarti al giornale quotidiano della Gazzetta
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno
Gazzetta Necrologie