Mercoledì 20 Marzo 2019 | 18:59

NEWS DALLA SEZIONE

Infortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
Le dichiarazioni
Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

Gentiloni a Matera per sostenere Trerotola: «Pd ha ritrovato l'unità»

 
Nel Materano
Policoro, istituto falsificava diplomi di maturità: 21 persone indagate

Istituto falsificava diplomi di maturità nel Metapontino: 21 persone indagate

 
La manifestazione
Matera, protesta lavoratori all'azienda sanitaria locale: «Giù le mani dai nostri soldi»

Matera, protesta lavoratori all'azienda sanitaria locale: «Giù le mani dai nostri soldi»

 
Il furto
Ferrandina: 2 leccesi rubano 2,5 quintali di cavi di rame

Ferrandina: 2 leccesi rubano 2,5 quintali di cavi di rame

 
Nel Materano
Tricarico, rubano 11mila euro di sigarette e Gratta e Vinci: fuggiti, refurtiva recuperata

Tricarico, rubano 11mila euro di sigarette e Gratta e Vinci: fuggiti, refurtiva recuperata

 
Dalla Finanza
Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

Matera, sequestrati oltre 120mila prodotti non sicurti in un negozio

 
La visita
Di Maio a Matera: «Fare imprese al Sud è da supereroi»

Di Maio a Matera: «Fare imprese al Sud è da supereroi»

 
L'operazione della polizia
Sequestrati a Policoro 70 kg di bianchetto: una denuncia

Sequestrati a Policoro 70 kg di bianchetto: una denuncia

 
La mobilitazione
Pisticci, la marcia della cultura: un'invasione variopinta

Pisticci, la marcia della cultura: un'invasione variopinta

 
A rotondella
Rubava bancomat ad anziana, prelevava e lo rimetteva a posto: 32enne arrestato nel Materano

Rubava bancomat ad anziana, prelevava e lo rimetteva a posto: 32enne arrestato nel Materano

 

Il Biancorosso

IL PERSONAGGIO
La signora Francesca colpisce ancoraPizze e focacce per gli auguri a Brienza

La signora Francesca colpisce ancora
Pizze e focacce per gli auguri a Brienza

 

NEWS DALLE PROVINCE

MateraInfortunio sul lavoro
Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

Policoro, 34enne muore mentre taglia alberi. Allarme sindacati

 
LecceIl fatto nel 2015
Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

Lecce, pm riapre il caso del suicidio di «dj Navi»

 
BariCassazione
BARI, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

Bari, Lady Asl pagò ricerca microspie con soldi pubblici: risarcirà

 
BatNel nordbarese
Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

Margherita di Savoia, 200kg di cozze conservate e lavorate in un autoparco: sequestri

 
TarantoA taranto
Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

Ex Ilva, genitori bimbi morti: «Inopportuno vertice su inquinamento»

 
FoggiaNel Foggiano
Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

Lesina, procura indaga su imprenditore Casanova per abusi edilizi

 
BrindisiCentrale Enel Brindisi
Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

Cerano, principio di incendio nella torre nastro trasportatore, nessuna conseguenza

 
PotenzaLe previsioni
Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

Economia: nel 2019-2023 Potenza crescita zero

 

Politica

Basilicata, ipotesi di alleanza Lega - M5S alle regionali

Il «carroccio» possibilista ma i grillini no

In vista delle elezioni regionali in Basilicata, il senatore della Lega Nord Pepe apre all'ipotesi di alleanza, mentre i colleghi del M5S lucani chiudono

LEGA - M5S | Matteo Salvini e Luigi Di Maio

LEGA - M5S | Matteo Salvini e Luigi Di Maio

BASILICATA - Un’alleanza Lega - M5S in vista delle prossime elezioni regionali? L’ipotesi divide gli schieramenti. E così mentre i rappresentanti lucani della Lega appaiono più possibilisti, a chiudere in maniera netta sono i grillini. Posizioni opposte confermate anche dai parlamentari lucani dei due schieramenti.

«Se c’è convergenza sui programmi per la Basilicata è assolutamente possibile - conferma il senatore leghista Pasquale Pepe - perché per quella che è la cultura politica della Lega non vengono abiurate le alleanze in maniera aprioristica. Ovviamente se ciò dovesse avvenire dovrebbero cambiare le loro posizioni iniziali che non prevedono alleanze. Conteranno molto i programmi per la prossima competizione elettorale e se qualcuno pensa di presentare programmi ciclostilati sbaglia. Bisognerà fare un programma vero, sulla base di quello che ci chiedono i lucani, che riguardi tanto le problematiche quanto le aspettative. Quindi risolvere i problemi e rilanciare le aspettative. Poi, sugli uomini bisognerà schierare il più forte». Se Pepe apre, a chiudere in maniera netta è una dei leader del movimento cinque stelle in Basilicata, l’onorevole Mirella Liuzzi. «Un’alleanza in vista delle regionali? Assolutamente no ed il mio è un no categorico - spiega Liuzzi - perché nel caso del Governo nazionale non si tratta di un’alleanza ma di un contratto di governo tra due parti, che concordano su alcuni temi in relazione anche alla legge elettorale proporzionale, mentre a livello regionale il meccanismo elettorale è diverso. Correremo da soli come sempre, come abbiamo fatto anche nei comuni». A condividere la posizione di Liuzzi anche gli altri parlamentari lucani pentastellati (con l’eccezione dell’onorevole Luciano Cillis che ha preferito non commentare).

I vertici lucani di Lega e 5 Stelle, il sen. Pepe e l'eurodeputato Pedicini (foto Tony Vece)

I vertici lucani di Lega e Movimento 5 Stelle, il sen. Pepe e l'eurodeputato Pedicini (foto Tony Vece)

«Abbiamo uno Statuto che vieta gli accordi - sottolinea l’onorevole Gianluca Rospi - noi andiamo da soli. Per non farlo bisognerebbe cambiare lo statuto, Cosa che mi pare impossibile perché significherebbe coinvolgere tutta la base, Tra l’altro io non auspico un accordo nel senso che un conto è un accordo di programma per governare la Nazione, un’altra cosa è la campagna elettorale in cui ognuno presenta i propri programmi con un sistema elettorale diverso considerato che è un maggioritario». No netto anche dal senatore Arnaldo Lomuti, «Il Rosatellum quindi il proporzionale ci vede impegnati per un governo di coalizione - evidenzia - Ed a livello locale non conosciamo il programma delle Lega a livello regionale, quello che stiamo cercando di fare oggi con il Governo nazionale è un evento eccezionale che non può essere ribaltato sulle regionali». Sulla stessa lunghezza d’onda il senatore Saverio De Bonis.«Non abbiamo ancora aperto il capitolo regionale - dice - tutte le questioni di carattere nazionale non possono riflettersi. Il movimento deve avere una sua azione autonoma regione per regione. Non è detto che quello che accadrà a Roma, dove sono necessarie, con il sistema proporzionale, alleanze per governare, venga fatto anche a livello locale. Non appena Di Maio darà il via libera alle regionali ci confronteremo e decideremo la linea politica lucana».

Insomma, posizioni chiare, definite, precise da una parte e dell’altra. E tutte, soprattutto, con lo sguardo puntato a Roma.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400