Martedì 23 Ottobre 2018 | 05:38

NEWS DALLA SEZIONE

a Presicce
Nascondeva 2kg di droga nel fienile tra gli animali, arrestato 39enne nel Leccese

Nascondeva 2kg di droga nel fienile tra gli animali, ar...

 
Lo statuto è valido
Elezioni Confcommercio: il giudice dà il via libera

Elezioni Confcommercio: il giudice dà il via libera

 
L'iniziativa
A Racale il pranzo a colori per dire noalla mensa separati del comune di Lodi

A Racale il pranzo a colori per dire no alla mensa sepa...

 
Italia a 5 Stelle
Tap, Di Maio passa di lato a striscione attivisti a Circo Massimo

Tap, Di Maio passa di lato a striscione attivisti a Cir...

 
Il sequestro della villa
La denuncia alla Mirren farà scappare via i vip

«La denuncia alla Mirren farà scappare via i vip»

 
Dai Cc
Ugento, arrestato spacciatore 22enne: aveva cocaina e soldi

Ugento, arrestato spacciatore 22enne: aveva cocaina e s...

 
A Taurisano (Le)
Palpeggia donna per strada, arrestato 33enne pakistano

Palpeggia donna per strada, arrestato 33enne pakistano

 
L'intervista
Sgarbi: «Salento affascinante, ma poca offerta culturale»

Sgarbi: «Salento affascinante, ma poca offerta cultural...

 
Lavori senza autorizzazione
Lecce, da paladina degli ulivi a regina degli abusi: indagata l'Oscar Helen Mirren

Lecce, da paladina degli ulivi a regina degli abusi: in...

 
La rivolta nel M5S
Tap, ultimatum ai parlamentari«Subito incontro o dimissioni»

Tap, ultimatum ai parlamentari «Subito incontro o dimis...

 
Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

i più letti

giustizia

Leone De Castris insediato
a capo della Procura di Lecce

procuratore Leone De Castris

LECCE - Cerimonia di insediamento questa mattina del nuovo capo della Procura di Lecce e della Direzione distrettuale antimafia, Leonardo Leone De Castris. La cerimonia si è svolta nell’aula magna del Palazzo di giustizia di viale De Pietro ed è stata presieduta dal presidente del Tribunale, Francesco Giardino. De Castris, proveniente dalla Procura di Foggia, subentra a Cataldo Motta, andato in pensione, il quale ha avuto parole di stima e consenso per il suo successore , definito «la migliore scelta possibile».
De Castris, che torna a Lecce da procuratore dopo essere stato a lungo in servizio negli anni Novanta come sostituto procuratore, rivolgendosi ai magistrati presenti in aula ha ammonito all’importanza che il ruolo del magistrato riveste. «Non siamo solo vincitori di un concorso - ha detto De Castris - non abbiamo una investitura popolare né un mandato di rappresentanza, e tutte le volte che dovremo firmare un atto dovremo pensare che non siamo il centro del mondo, ma che abbiamo la vita e la sorte delle persone e delle aziende in mano».
Tutto questo «sembra ovvio - ha proseguito De Castris - ma spesso non è così perché ci sono colleghi, anche in buona fede, che invece confondono la loro funzione e pensano di dover fare la storia. Ma non è così». Ed ha concluso: «Voglio una Procura di prossimità, che dia l’impressione al cittadino di essere un servizio e non un ufficio autoreferenziale». 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400