Sabato 25 Giugno 2022 | 19:39

In Puglia e Basilicata

le indagini

Vendita armi in Colombia, perquisite le abitazioni di Paride e Giancarlo Mazzotta nel Leccese

Lecce, chiuse le indagini su  Paride e Giancarlo Mazzotta

Paride e Giancarlo Mazzotta

In azione gli agenti della Digos della Questura di Napoli. Ma non sono indagati padre e figlio, rispettivamente ex sindaco di Carmiano e consigliere regionale di Forza Italia

19 Maggio 2022

Linda Cappello

LECCE - L'ex sindaco di Carmiano, Giancarlo Mazzotta, ed il figlio Paride, consigliere regionale di Forza Italia, hanno ricevuto una perquisizione domiciliare dagli agenti della Digos della Questura di Napoli, nell'ambito dell'inchiesta sulla vendita - poi saltata - di armi e navi da guerra da Fincantieri e Leonardo alla Colombia, operazione in cui sarebbe coinvolto Massimo D'Alema. Padre e figlio non sono indagati. Gli investigatori si sono presentati questa mattina nelle rispettive abitazioni: ricordiamo che Giancarlo Mazzotta sarebbe stato coinvolto nella trattativa in quanto vicino a D'Alema. Gli investigatori erano incaricati di cercare eventuale materiale probatorio su supporti informatici.

«Il mio assistito ha spontaneamente consegnato i telefoni cellulari», precisa l'avvocato Paolo Spalluto. «Non sono indagato - dichiara Mazzotta alla Gazzetta - sono coinvolto come persona informata dei fatti». Domani l’ imprenditore salentino sarà sentito dagli investigatori.

Stando alle indagini, il 43enne Emanuele Caruso di San Pietro in Lama, e il 38enne Francesco Amato di Lequile, si sarebbero spacciati per soggetti legati al governo colombiano per intavolare una trattativa finalizzata alla compravendita di armamenti del valore di oltre quattro miliardi di euro. In una lettera - hanno riportato indiscrezioni giornalistiche - si sarebbero presentati a Fincantieri e Leonardo come consiglieri del Ministero Affari Esteri della Colombia. «Dagli accertamenti della Digos - si legge nel decreto - è emerso che Caruso sarebbe entrato in contatto con l'ex premier Massimo D'Alema mediante Giancarlo Mazzotta, ex sindaco di Carmiano e conoscente del suo socio Amato, e di aver illustrato i loro progetti imprenditoriali al D'Alema, il quale aveva manifestato la propria disponibilità ad avviare un dialogo con le partecipate italiane verso cui vantava importanti relazioni e conoscenze». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un commento:

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Carica altre news...

 

PODCAST

 

PRIMO PIANO

 
 
 
 
- News dai Territori -

BAT

 
Editrice del Mezzogiorno srl - Partita IVA n. 08600270725